Anfitrione (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anfitrione
Titolo originale Amphitryon – Aus den Wolken kommt das Glück
Lingua originale tedesco
Paese di produzione Germania
Anno 1935
Durata 105 minuti
Colore B/N
Audio sonoro Mono (Tobis-Klangfilm)
Rapporto 1,37 : 1
Genere commedia, musicale
Regia Reinhold Schünzel
Soggetto dai lavori teatrali di Titus Maccius Plautus, Molière e Heinrich von Kleist
Sceneggiatura Reinhold Schünzel
Produttore Günther Stapenhorst
Casa di produzione Universum Film (UFA)
Fotografia Fritz Arno Wagner, Werner Bohne
Montaggio Arnfried Heyne
Musiche Franz Doelle
Scenografia Robert Herlth e Walter Röhrig
Interpreti e personaggi

Anfitrione (Amphitryon - Aus den Wolken kommt das Glück) è una commedia musicale del 1935 diretta da Reinhold Schünzel e interpretata da Willy Fritsch nella doppia parte di Giove e di Anfitrione, liberamente tratta dall'Anfitrione di Plauto.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Le donne di Tebe sono in agitazione: quando potranno finalmente rivedere i loro uomini di ritorno dalla guerra contro i Beoti? Alcmena prega Giove di porre termine quanto prima alla guerra dove è partito il caro sposo Anfitrione.
Ma il padre degli dei ha tutt'altri piani e, mentre ordina al figlio Mercurio di ingannare il servo Sosia prendendo le sue stesse sembianze, si trasforma in Anfitrione per possederne la sposa.
Al ritorno a casa dei veri Sosia ed Anfitrione da questo equivoco nascerà una intrigante matassa a cui i coniugi e il povero servo non riusciranno più a venirne a capo.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dall'Universum Film (UFA)

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Globe Film Distributors e dall'Universum Film (UFA), il film uscì nelle sale cinematografiche tedesche il 18 luglio 1935, presentato in prima al Gloria-Palast di Berlino[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Film Portal

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema