Anelli di Borromeo molecolari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Visualizzazione generata da struttura cristallina riportata da James Fraser Stoddart[1]. Anello di Borromeo molecolare con ioni di zinco (II) coordinati.
Rappresentazione schematica di un anello di Borromeo molecolare.PNG

Gli anelli di Borromeo molecolari sono esempi di molecole meccanicamente interconnesse nei quali tre macrocicli sono legati in maniera che rompendone uno qualsiasi si permette ai restanti di dissociarsi. È ritenuto il più piccolo esempio d'anello di Borromeo. La loro sintesi è stata riportata per la prima volta nel 2004 dal gruppo J. Fraser Stoddart. È conosciuto come borromeato il composto di tre macrocicli interpenetrati formati dalla reazione tra 2,6-diformilpiridina composti diamminici, complessato con ioni zinco[2].

L'anello di Borromeo nella forma più schematica è stato proposto come logo dell'Unione Matematica Internazionale (IMU) nel 2006 al congresso di Madrid.

Il nome del grafismo si riferisce all'antica famiglia gentilizia dei Borromeo, uno dei cui emblemi è il triplo anello intrecciato.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Kelly S. Chichak, Stuart J. Cantrill, Anthony R. Pease, Sheng-Hsien Chiu, Gareth W. V. Cave, Jerry L. Atwood e J. Fraser Stoddart, IMolecular Borromean Rings in Science, vol. 304, nº 5675, 2004, pp. 1308-1312, DOI:10.1126/science.1096914.
  2. ^ Kelly S. Chichak, Stuart J. Cantrill, Anthony R. Pease, Sheng-Hsien Chiu, Gareth W. V. Cave, Jerry L. Atwood e J. Fraser Stoddart, IMolecular Borromean Rings in Science, vol. 304, nº 5675, 2004, pp. 1308-1312, DOI:10.1126/science.1096914.
Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia