Andy Bell (musicista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andy Bell
Andy Bell nel 2011 con i Beady Eye
Andy Bell nel 2011 con i Beady Eye
Nazionalità Galles Galles
Genere Rock[1]
Alternative rock[1]
Pop rock[1]
Indie rock[1]
Periodo di attività 1988 – in attività
Strumento Chitarra, basso
Gruppo attuale Ride
Gruppi precedenti Ride, Hurricane #1, Oasis, Beady Eye
Sito web

Andrew "Andy" Piran Bell (Cardiff, 11 agosto 1970) è un chitarrista e bassista gallese, attuale chitarrista e cantante dei Ride.

Attivo dapprima con i Ride e gli Hurricane #1, ha suonato il basso per gli Oasis dal 1999 al 2009. Dal 2009 al 2014 ha fatto parte, nelle vesti di chitarrista, dei Beady Eye, band che ha fondato con i compagni degli Oasis dopo l'abbandono di Noel Gallagher. Dal 2014 è di nuovo nei redivivi Ride.

Sposato a lungo con la modella e cantante svedese Idha Ovelius, ha vissuto a Stoccolma, ma ora risiede a Londra. Ha due figli, Leia e Leo, che ora vivono con la madre. Bell li vede regolarmente quando si reca in Svezia, dove è anche produttore di band locali e fa il dj al nightclub Bangers n' Mash.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ride[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera inizia nei Ride, band di Oxford di cui Andy è il principale compositore e chitarrista, nel 1988. Con loro pubblica 4 dischi tra il 1990 e il 1996. La band si scioglie in seguito a dissidi interni, che si protraevano da un paio d'anni, tra Andy e l'altro cantante-chitarrista Mark Gardener, che lascia il gruppo nel bel mezzo delle registrazioni dell'ultimo album, Tarantula.

Hurricane #1[modifica | modifica wikitesto]

Andy Bell

Andy ricompare nel 1997 con gli Hurricane #1, un'altra band della Creation Records, come i Ride. Gli Hurricane #1 pubblicano due album e sono spesso accusati di copiare gli Oasis, vista la neanche troppo celata somiglianza di voce del cantante Alex Lowe con quella di Liam Gallagher, in particolare nel primo album Hurricane #1. Nel 1999 Bell si prende una pausa e va in tour con i Gay Dad.

Oasis[modifica | modifica wikitesto]

Mentre Andy suona con i Gay Dad, gli Oasis sono alla ricerca di un rimpiazzo per il bassista Guigsy e il chitarrista ritmico Bonehead. Quest'ultimo è sostituito da Gem Archer. L'idea Andy Bell venne a Liam, nonostante il parere inizialmente avverso di suo fratello Noel in quanto Andy non era un bassista. Andy, che aveva appena lasciato Oxford per trasferirsi in Svezia con moglie e figlia, assunse il nuovo ruolo dopo aver imparato in fretta a suonare il basso facendo riferimento alle canzoni classiche del repertorio degli Oasis. Nel frattempo il videoclip di Go Let It Out degli Oasis esce con Noel al basso, Gem alla chitarra di Noel e Liam alla chitarra ritmica. Andy entra di fatto a far parte degli Oasis nel tour di promozione dell'album Standing on the Shoulder of Giants. Non avendo partecipato alle sessioni di registrazione del disco inizialmente percepisce uno stipendio di musicista dal vivo, equivalente a circa 85 sterline a serata.

Bell scrive il primo pezzo con gli Oasis in una versione tutta strumentale, A Quick Peep, in cui lui suona basso e chitarra e Noel la batteria. È autore anche di testi. Ha scritto, per Don't Believe the Truth del 2005, i pezzi Turn Up The Sun e Keep The Dream Alive, oltre alla b-side di Stop Crying Your Heart Out, Thank You for the Good Times. In merito a Turn Up The Sun Andy ha detto di averla scritta in una foresta nei pressi della sua casa in Svezia, sotto l'effetto di droghe, nel pieno della notte.

Il 10 maggio 2007 partecipa al concerto tributo a Syd Barrett suonando insieme a David Gilmour, Nick Mason e Richard Wright la canzone Arnold Layne.

Per l'album Dig Out Your Soul, uscito nell'ottobre 2008, scrive The Nature Of Reality, un pezzo che riflette, secondo quanto dichiarato dallo stesso Bell, un periodo molto difficile della sua vita, caratterizzato da una crisi matrimoniale.

Beady Eye[modifica | modifica wikitesto]

Dopo lo scioglimento degli Oasis torna a suonare la chitarra per i Beady Eye, proseguendo la collaborazione con Liam Gallagher, Gem Archer e Chris Sharrock. Per l'album Different Gear, Still Speeding, del 2011, ha scritto Four Letter Word, Millionaire, Kill For A Dream e The Beat Goes On. Per il secondo album, BE, del 2013, ha scritto Face The Crowd, Soon Come Tomorrow e I'm Just Saying.

Ricostituzione dei Ride[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 novembre 2014, con un post sul proprio profilo Twitter, Andy Bell ha annunciato la ricostituzione dei Ride, composti da Bell, dal cantante Mark Gardener, dal bassista Steve Queralt e dal batterista Laurence Colbert. La band ha annunciato anche un tour il cui inizio è previsto per maggio 2015.

Produttore e DJ[modifica | modifica wikitesto]

Oltre ad essere un compositore, un chitarrista e un bassista Bell ha co-prodotto due album degli Hurricane #1, l'omonimo Hurricane #1 e Only The Strongest Will Survive. Bell ha prodotto anche il singolo di debutto dei Kynd, "Egotripper", pubblicato nell'ottobre 1996 e Fear & Love, quinto album in studio della band svedese Weeping Willows, edito nel 2007. Andy Bell è anche un DJ.

Strumentazione[modifica | modifica wikitesto]

Chitarre[modifica | modifica wikitesto]

Bell usa anche una chitarra personalizzata costruita da Philippe Dubreuille sulla base di una Gibson Les Paul, con copertura metallica e Bigsby.

Bassi[modifica | modifica wikitesto]

  • Burns London Bison, basso usato il più delle volte con gli Oasis fino al 2008
  • Fender Precision, modello sunburst con un adesivo che recita "love one another" (verso della sua canzone Turn Up The Sun, contenuta nel penultimo album degli Oasis), usato durante il Dig Out Your Soul Tour

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d allmusic.com - Oasis

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN87499731 · BNF: (FRcb16662812z (data)