Andries van Eertvelt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Andries van Eertvelt (1590Anversa, 1652) è stato un pittore fiammingo, noto in Italia come Andrea Alfelt.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La Santa Maria, dipinto realizzato da van Eertvelt

Pittore fiammingo, nel 1609 divenne maestro nella Corporazione di San Luca[1], giunse a Genova, ospite di Cornelis de Wael, già preparato ed abile realizzatore di paesaggi e marine.

Le sue opere furono apprezzate dai committenti genovesi, tra cui Agostino Ayrolo.

Fu amico di Antoon Van Dyck, che ne realizzò un ritratto[2].

Dopo il lungo soggiorno nel capoluogo ligure, van Ertvelt tornò in patria, ove morì per apoplessia.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Andries van Eertvelt Rkd.nl
  2. ^ Andries van Artvelt biography in De groote schouburgh der Nederlantsche konstschilders en schilderessen (1718) by Arnold Houbraken, courtesy of the Digital library for Dutch literature

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pierangelo Campodonico (a cura di), Dal Mediterraneo all'Atlantico, Tormena Editore, Genova, 1993.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 90823282