Andricus kollari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Andricus kollari
Andricus kollari, galwesp uit knikkergal (1).jpg
Andricus kollari
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Hymenopteroidea
Ordine Hymenoptera
Sottordine Apocrita
Superfamiglia Cynipoidea
Famiglia Cynipidae
Sottofamiglia Cynipinae
Tribù Cynipini
Genere Andricus
Specie A. kollari
Nomenclatura binomiale
Andricus kollari
(Hartig, 1843)
Sinonimi

Andricus circulans
Mayr, 1870
Andricus tinctoria
auct.
Andricus quercusgemmae
auct.
Cynips kollari
Hartig, 1843
Cynips indigena
Giraud in Houard, 1909

Andricus kollari (Hartig, 1843), è un insetto imenottero appartenente alla famiglia Cynipidae, diffuso in Europa.[1]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Questo insetto esiste in due diverse forme morfologiche: la prima, quella asessuata, di 3,5-4,5 mm di lunghezza, e quella sessuata, molto meno grande e lunga circa 1,7-2 mm.

L'insetto è il responsabile delle galle (o cecidi) che provoca sulle querce, soprattutto su Quercus pedunculata. L'insetto depone le uova sulla corteccia degli alberi, in particolare in corrispondenza dei rami. La larva che si sviluppa inietta nella pianta sostanze che vanno ad attivare una incontrollata proliferazione cellulare. Si forma così una escrescenza di forma globulare di materiale legnoso e poroso.

Cecidio provocato da Andricus kollari

Nel frattempo la larva si evolve nella prima forma adulta e con le proprie mandibole comincia a scavare una galleria nella galla allestendovi il proprio rifugio. Gli insetti che si evolvono dalla larva sono tutte femmine e si riproducono per partenogenesi.

Questi insetti hanno vita breve in forma da adulti, circa 1 o 2 settimane, e cominciano a deporre uova fertili, ma non ancora fecondate, sulle gemme dei rami di Quercus cerris. Si formano delle piccole galle, di 2-3 mm dentro le quali le uova passano l'inverno e, in primavera tra aprile e maggio, ne nascono le forme sessuate, maschi e femmine, che hanno dimensioni minori rispetto a quelle asessuate. Le forme sessuate si riproducono e le femmine partono per la ricerca di nuovi rami di quercia.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

La specie è presente in Europa, ed in particolare in Portogallo continentale, Spagna continentale, Andorra, Gran Bretagna, Francia continentale, Belgio, Paesi Bassi, Danimarca, Germania, Austria, Italia continentale, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Romania, Moldavia, Slovenia, Croazia, Bosnia ed Erzegovina, Montenegro, Serbia, Kosovo, Macedonia, Bulgaria, Grecia continentale e Ucraina.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) 197653 Taxon details: Andricus kollari in Fauna Europaea version 2.6.2, Fauna Europaea Web Service, 2013. URL consultato il 12 gennaio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]