Andrej Nikiforovič Voronichin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andrey Voronikhin
Facciata dell'Istituto minerario di San Pietroburgo

Andrej Nikiforovič Voronichin in russo: Андрей Никифорович Воронихин? (Usol'e, 28 ottobre 1759San Pietroburgo, 5 marzo 1814) è stato un architetto russo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Si formò a Mosca e successivamente, tra il 1786 ed il 1790, studiò architettura durante una serie di viaggi per l'Europa. Rientrato in patria, fu artefice delle trasformazioni neoclassiche che interessarono San Pietroburgo tra la seconda metà del XVIII e l'inizio del XIX secolo.

Le sue opere migliori, tutte a San Pietroburgo, sono la Cattedrale di Kazan' (1801-1811) e la facciata dell'Accademia mineraria (dal 1806) sull'Isola Vasil'ievskij. In particolare, la cattedrale rimanda ai modelli cattolici romani, con il grande emiciclo colonnato che si apre davanti al prospetto neoclassico della chiesa; invece, la facciata dell'Istituto minerario, schermata da un portico dodecastilo, riprende il tema del tempio di Poseidone a Paestum.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Nikolaus Pevsner, John Fleming, Hugh Honour, Dizionario di architettura, Torino, Einaudi, 2005.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 76210268