Andrej Bogoljubskij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Andrej Bogoljubskij (in russo: Андрей Боголюбский? /'andrʲɛj bʌgʌ'lʲubskij/; 11111174) fu principe di Vladimir dal 1157.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio di Jurij Dolgorukij.

Il padre lo nomina principe di Vyšgorod (Вишгород), una località vicino a Kiev. Nel 1155 egli lascia Vyšgorod per trasferirsi a Vladimir dove, appoggiandosi su una parte della popolazione, promuove lo sviluppo delle relazioni feudali ed i rapporti commerciali con Rostov e Suzdal. Dopo la morte del padre, nel 1157, diviene principe di Vladimir, Rostov e Suzdal.

Andrej opera per riunire tutte le terre del Rus' sotto il suo potere. A partire dal 1159 combatte una strenua lotta contro Novgorod allo scopo di ottenerne il controllo e conduce un complesso gioco politico-diplomatico nel sud della Russia.

Nel 1169 le sue truppe prendono Kiev ed in seguito Andrej trasferisce ufficialmente la sua capitale a Vladimir che rinforza e dove erige la Cattedrale dell'Assunzione oltre ad altre chiese e monasteri.

Nei pressi di Vladimir fa erigere il castello di Bogoljubovo (da cui il soprannome di Bogoljubskij) che diventa la sua residenza preferita. Durante il suo regno il principato di Vladimir-Suzdal accresce notevolmente la sua importanza politica ed il suo potere.

L'aumento del potere del principe ed il relativo conflitto con influenti boiari sono la causa di un complotto contro Andrej che si conclude con la sua uccisione nella notte tra il 28 e il 29 giugno 1174.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Gran Principe di Vladimir Successore
Mstislav II
(Gran Principe di Kiev)
1157 - 1175 Mikhail I
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie