Andrea Soncin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andrea Soncin
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 176 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Avellino Avellino
Carriera
Giovanili
1985-1994
1996-1997
Vigevano Vigevano
Venezia Venezia
Squadre di club1
1995-1996 Solbiatese Solbiatese 9 (1)
1996-1997 Venezia Venezia 0 (0)
1997-1998 Solbiatese Solbiatese 19 (0)
1998-2000 Venezia Venezia 0 (0)
2000-2001 Vigevano Vigevano 28 (19)
2001 Perugia Perugia 0 (0)
2001-2003 Sambenedettese Sambenedettese 55 (23)[1]
2003-2004 Fiorentina Fiorentina 1 (0)
2004 Pistoiese Pistoiese 13 (1)
2004 Fiorentina Fiorentina 0 (0)
2004-2005 Lanciano Lanciano 34 (21)
2005-2007 Atalanta Atalanta 38 (8)
2007-2009 Ascoli Ascoli 93 (32)
2009-2010 Padova Padova 41 (7)[2]
2010-2011 Grosseto Grosseto 29 (2)
2011-2013 Ascoli Ascoli 64 (16)
2013- Avellino Avellino 24 (1)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 maggio 2014

Andrea Soncin (Vigevano, 5 settembre 1978) è un calciatore italiano, attaccante dell'Avellino.

È soprannominato Il Cobra oppure "sua maestà".[3][4]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Seconda punta,[5][6][7] che può giocare anche come prima punta.[8] Forte fisicamente,[9] è rapido e veloce nei movimenti,[9][10] e bravo di testa,[10] pur non essendo molto alto.[10] Abile negli inserimenti e nello sfruttare i palloni sporchi presente in area di rigore,[9][7] è dotato di una buona tecnica individuale[11] e del senso del goal.[10]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Inizi[modifica | modifica sorgente]

Cresce calcisticamente nel settore giovanile del Vigevano, squadra della sua città natale.[12]

In seguito passa alla Solbiatese, con cui esordisce in Serie C2.[12] La stagione seguente approda alla Primavera del Venezia.[12] Dopo un'altra parentesi in Serie C2 alla Solbiatese, rientra al Venezia in Serie A, senza collezionare presenze.

Ritorna poi al Vigevano, contribuendo con 19 reti in 28 presenze alla promozione in Serie D dei biancocelesti.

Sambenedettese[modifica | modifica sorgente]

La stagione seguente passa al Perugia, in Serie A.[13]

Il 15 ottobre 2001 viene ufficializzata la sua cessione alla Sambenedettese in Serie C2.[14]

Esordisce con i rossoblu il 21 ottobre 2001 in Sambenedettese-Südtirol (1-2), giocando titolare e realizzando la rete del momentaneo vantaggio rossoblu.[15] Si ripete la settimana seguente contro l'Imolese (2-0).[16] Realizza la sua prima doppietta in campionato l'11 novembre, contro il Mantova (2-1 per i rossoblu).[17] Chiude la stagione con 23 presenze e 11 reti, contribuendo alla promozione in Serie C1 dei marchigiani.[18] Resta con i rossoblu anche la stagione seguente, realizzando 12 reti in 32 presenze.

Fiorentina, Pistoiese e Lanciano[modifica | modifica sorgente]

Il 12 giugno 2003 viene acquistato dalla Fiorentina.[19] Esordisce in Serie B il 7 dicembre 2003 in Ascoli-Fiorentina (4-0), subentrando al 15' della ripresa a Marco Andreotti.[20] Il 28 gennaio 2004 viene ceduto in prestito con diritto di riscatto alla Pistoiese, in Serie C1,[21] con cui segna una rete in 13 comparse.

L'anno successivo passa, con la formula del prestito annuale, al Lanciano, in Serie C1.[22] Esordisce con gli abruzzesi l'11 settembre 2004 in Avellino-Lanciano (3-1), realizzando la rete del momentaneo 2-1.[23] Al termine della stagione si laurea capocannoniere del campionato con 21 reti.[24][25]

Atalanta[modifica | modifica sorgente]

Il 15 luglio 2005 passa a titolo definitivo all'Atalanta, in Serie B.[26] Esordisce con i bergamaschi il 4 settembre 2005 in Atalanta-Verona (3-2), andando a segno con un colpo di testa.[27][28] Il 30 ottobre 2005 in Vicenza-Atalanta (3-3), realizza la sua prima doppietta in neroazzurro.[29] Chiude la stagione con 31 presenze e 7 reti, contribuendo al ritorno in Seria A dei bergamaschi a distanza di un anno.[30]

Durante la sessione estiva del calciomercato è protagonista di un insolito episodio, nonostante fosse stato definito il proprio trasferimento all'Ascoli, la documentazione viene depositata pochi secondi dopo il tempo massimo ed è quindi costretto a rimanere all'Atalanta.[31]

Esordisce in Serie A il 17 settembre 2006 in Catania-Atalanta (0-0), subentrando nei minuti di recupero a Zampagna.[32] Realizza la sua prima rete in Serie A il 5 novembre 2006 contro il Milan (2-0 il finale), dopo aver raccolto il pallone su azione di contropiede, si libera di Maldini, e fa partire un sinistro a giro dal limite che si infila all'incrocio dei pali.[33]

Ascoli[modifica | modifica sorgente]

Il 27 gennaio 2007 passa in prestito con diritto di riscatto all'Ascoli.[34][35] Esordisce con i marchigiani il 28 gennaio in Messina-Ascoli (1-2), subentrando al 25' della ripresa al posto di Michele Fini.[36] Realizza le sue prime reti in bianconero il 18 febbraio contro l'Udinese (2-2 il finale), siglando una doppietta.[37] Chiude la stagione con 16 presenze e 6 reti, che non bastano ad evitare la retrocessione in Serie B dei marchigiani.[38] A fine stagione l'Ascoli ne esercita il diritto di riscatto.[39]

La stagione seguente parte titolare contro l'Avellino nella partita valida per il primo turno di Coppa Italia (vittoria per 2-0), giocando titolare.[40] Realizza la sua prima rete tre giorni dopo in Ascoli-Genoa (3-2), valevole per il secondo turno della competizione.[41][42] Esordisce in campionato il 25 agosto 2008 in Ascoli-Piacenza (4-1), mettendo a segno una doppietta.[43] Sigla un'altra doppietta (entrambe le reti su rigore) alla settima giornata contro l'Avellino (3-1 il finale).[44] Chiude la stagione con 40 presenze e 18 reti.

Al termine della stagione successiva, conclusa con otto reti in 37 presenze, non gli viene rinnovato il contratto,[45] rimanendo così svincolato.[46]

Padova e il passaggio al Grosseto[modifica | modifica sorgente]

Il 3 agosto 2009 passa a parametro zero al Padova, firmando un biennale con opzione per il terzo anno.[47]

Esordisce con i biancoscudati il 9 agosto nel derby disputato contro il Cittadella, valido per il secondo turno di Coppa Italia, subentrando al 13' della ripresa a Varricchio.[48] Debutta in campionato il 21 agosto contro il Modena.[49] Segna la sua prima rete in campionato il 19 settembre in Padova-Ancona (2-1).[50]

Chiude la stagione con 39 presenze e 7 reti. Il 9 agosto 2010 prolunga il suo contratto fino al 30 giugno 2012.[51]

Il 31 agosto 2010 passa a titolo definitivo al Grosseto, firmando un contratto biennale.[52] Esordisce con i maremmani il 5 settembre 2010 in Grosseto-Vicenza (1-2), giocando titolare e venendo sostituito al 28' della ripresa da Marco Guidone.[53] Realizza le sue prime reti con i toscani alla nona giornata contro il Portogruaro (3-1 il finale), siglando una doppietta.[54] La stagione tuttavia si rivela piuttosto deludente,[55] con due reti in 29 presenze e due rigori sbagliati contro Padova e AlbinoLeffe.[56][57]

Ritorno ad Ascoli[modifica | modifica sorgente]

Il 24 agosto 2011 fa ritorno a titolo definitivo all'Ascoli.[58] Il 21 aprile 2012 va a segno contro il Brescia,[59] raggiungendo Walter Casagrande al 7º posto nella classifica dei marcatori più prolifici nella storia dell'Ascoli.[60][61]

La stagione seguente viene impiegato con meno continuità a causa di un problema al polpaccio rimediato nella prima parte di stagione che gli fa saltare otto partite[62], riuscendo a segnare 7 reti (8 se si include quella in Coppa Italia contro il Portogruaro[63]) che gli permettono di raggiungere Oliver Bierhoff al terzo posto della classifica dei capocannonieri della storia dei marchigiani.

Il 22 luglio prolunga il suo contratto fino al 2014.[64][65]

Avellino[modifica | modifica sorgente]

Il 13 agosto 2013 viene acquistato dall'Avellino, con cui firma un contratto annuale.[66][67] Esordisce con i campani cinque giorni dopo nella partita vinta 1-0 contro il Cesena, valida per il terzo turno di Coppa Italia. Suo è l'assist che manda in rete Andrey Galabinov, regalando agli irpini il passaggio al turno successivo.[68]

Mette a segno la sua prima rete con gli irpini il 19 ottobre contro il Carpi (vittoria per 4-1).[69]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 30 maggio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1995-1996 Italia Solbiatese C2 9 1 CI-C 0 0 - - - - - - 9 1
1996-1997 Italia Venezia B 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
1997-1998 Italia Solbiatese C2 19 0 CI-C 0 0 - - - - - - 19 0
Totale Solbiatese 28 1 0 0 - - - - 28 1
1998-1999 Italia Venezia A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
1999-2000 A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
Totale Venezia 0 0 0 0 - - - - 0 0
2000-2001 Italia Vigevano Ecc. 28 19 - - - - - - - - - 28 19
ago.-ott. 2001 Italia Perugia A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
ott. 2001-2002 Italia Sambenedettese C2 23+2[70] 11 CI-C - - - - - - - - 25 11
2002-2003 C1 32+2[70] 12 CI-C 3 1 - - - - - - 37 13
Totale Sambenedettese 55+4 23 3 1 - - - - 62 24
2003-gen. 2004 Italia Fiorentina B 1 0 CI-C 3 0 - - - - - 4 0
gen.-giu. 2004 Italia Pistoiese C1 13 1 CI-C - - - - - - - - 13 1
2004-2005 Italia Lanciano C1 34 21 CI-C 1 1 - - - - - - 35 22
2005-2006 Italia Atalanta B 31 7 CI 4 3 - - - - - - 35 10
2006-gen. 2007 A 7 1 CI 1 1 - - - - - - 8 2
Totale Atalanta 38 8 5 4 - - - - 43 12
gen.-giu. 2007 Italia Ascoli A 16 6 CI - - - - - - - - 16 6
2007-2008 B 40 18 CI 4 2 - - - - - - 44 20
2008-2009 B 37 8 CI 2 1 - - - - - - 39 9
2009-2010 Italia Padova B 39+1[71] 7 CI 1 0 - - - - - - 41 7
ago. 2010 B 2 0 CI 1 1 - - - - - - 3 1
Totale Padova 41+1 7 2 1 - - - - 44 8
ago. 2010-2011 Italia Grosseto B 29 2 CI - - - - - - - - 29 2
2011-2012 Italia Ascoli B 37 9 CI - - - - - - - - 37 9
2012-2013 B 28 7 CI 2 1 - - - - - - 30 8
Totale Ascoli 158 48 8 4 - - - - 166 52
2013-2014 Italia Avellino B 24 1 CI 2 0 - - - - - - 26 1
Totale carriera 449+5 131 25 9 - - - - 479 140

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Atalanta: 2005-2006

Competizioni regionali[modifica | modifica sorgente]

Vigevano: 2000-2001

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2004-2005 (21 gol)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 59 (23) se si comprendono i play-off.
  2. ^ 42 (7) se si comprendono i play-out.
  3. ^ Il 'cobra' è tornato e ha scelto la sua vittima, www.ilrestodelcarlino.it, 22 marzo 2007.
  4. ^ Ascoli Calcio, ecco il Cobra Soncin, www.picusonline.it, 22 agosto 2011.
  5. ^ Tuttosport - Catania, assalto a Soncin.
  6. ^ Caccia alla seconda punta: Soncin o Dedic.
  7. ^ a b Ecco Rizzo e Soncin primi pezzi del futuro.
  8. ^ 99 volte Soncin. Ecco il 'Cobra' biancoscudato.
  9. ^ a b c SONCIN Ascoli e Catania: accordo vicino.
  10. ^ a b c d L'avversario visto dalla panchina.
  11. ^ Classe e tanto fiuto del gol per il Cobra scoperto da Gaucci.
  12. ^ a b c Soncin per la salvezza «E magari la carriera la chiudo a Vigevano», laprovinciapavese.gelocal.it, 20 gennaio 2012.
  13. ^ Da Caballero a Ben Nassab ecco il mercato alternativo, ricerca.repubblica.it, 18 luglio 2001.
  14. ^ Perugia Il Grifo cede Soncin, qn.quotidiano.net, 15 ottobre 2001.
  15. ^ SAMBENEDETTESE - SÜDTIROL 1-2, calcio.sporttrentino.it, 21 ottobre 2001.
  16. ^ 9° turno: Sambenedettese - Imolese 2-0, www.grifo.org, 28 ottobre 2001.
  17. ^ SAMBENEDETTESE - MANTOVA 2-1, www2.raisport.rai.it, 15 novembre 2001.
  18. ^ Finali Play Off C/1 e C/2. Triestina in B, qn.quotidiano.net, 9 giugno 2002.
  19. ^ Fiorentina: Graffiedi sì, Corini no, ricerca.repubblica.it, 13 giugno 2003.
  20. ^ Calcio: la Fiorentina sconfitta ad Ascoli con un pesante 4-0, www.nove.firenze.it, 7 dicembre 2003.
  21. ^ Pistoiese scatenata: presi Soncin e Said, ricerca.gelocal.it, 28 gennaio 2004.
  22. ^ Lanciano, Ferreira Pinto va al Perugia.
  23. ^ Avellino 3 - 1 Lanciano, en.goal724.com, 11 settembre 2004.
  24. ^ Attenti all’ex arancione Micco, ricerca.gelocal.it, 4 settembre 2005.
  25. ^ Lucchese, attesa per la conferma di Nicoletti, ricerca.gelocal.it, 24 maggio 2005.
  26. ^ UFFICIALE: Soncin all'Atalanta, www.tuttomercatoweb.com, 15 luglio 2005.
  27. ^ ATALANTA - HELLAS VERONA 3-2, GIALLOBLU' IN DIECI PER TUTTO IL SECONDO TEMPO, hellasverona.it, 5 settembre 2005.
  28. ^ Atalanta, buona la prima Fatica, ma piega il Verona 3-2, ecodibergamo.it, 4 settembre 2005.
  29. ^ A Vicenza un punto per la prima Dea di Colantuono, www.bergamonews.it, 30 ottobre 2005.
  30. ^ Calcio: l'Atalanta promossa in serie A, www.wallstreetitalia.com, 6 maggio 2006.
  31. ^ Kuffour e Soncin, questione di secondi..., www.tuttomercatoweb.com, 1º settembre 2006.
  32. ^ Niente spettacolo e nervi tesi a Catania a Atalanta basta il pari, www.repubblica.it, 17 settembre 2006.
  33. ^ C'era una volta la corazzata Milan L'Atalanta 'operaia' fa il colpo: 2-0, www.repubblica.it, 5 novembre 2006.
  34. ^ L'Ascoli prende Centi e Soncin, sport.virgilio.it, 27 gennaio 2007.
  35. ^ UFFICIALE: Ascoli, firmano Soncin e Centi ma rescinde Pecchia, www.tuttomercatoweb.com, 27 gennaio 2007.
  36. ^ L'Ascoli non si arrende mai a Messina una clamorosa rimonta, www.repubblica.it, 28 gennaio 2007.
  37. ^ L'Udinese getta la vittoria alle ortiche L'Ascoli dice grazie a Soncin e spera, www.repubblica.it, 18 febbraio 2007.
  38. ^ Tecnico e patron a distanza Sonetti: "Se mi vuole resto", www.ilrestodelcarlino.it, 8 maggio 2007.
  39. ^ Prima fase calciomercato, www.ascolicalcio.net, 20 giugno 2007.
  40. ^ Avellino - Ascoli 0-2, digilander.libero.it.
  41. ^ Il Genoa cade ad Ascoli Lavezzi incanta Napoli, www.gazzetta.it, 18 agosto 2007.
  42. ^ Ascoli - Genoa 3 - 2, www.sevenpress.com, 19 agosto 2007.
  43. ^ L'Ascoli fa razzia, batte 4-1 il Piacenza, www.picusonline.it, 25 agosto 2007.
  44. ^ L'Ascoli sbaraglia l'Avellino con tre reti, www.picusonline.it, 29 settembre 2007.
  45. ^ Ascoli, la permanenza di Soncin è in dubbio, www.tuttomercatoweb.com, 25 maggio 2009.
  46. ^ Livorno, assalto a Soncin, www.tuttomercatoweb.com, 2 luglio 2009.
  47. ^ UFFICIALE: Soncin è del Padova, www.tuttomercatoweb.com, 3 agosto 2009.
  48. ^ COPPA ITALIA: IL CITTADELLA ELIMINA IL PADOVA, bluradioveneto.it, 10 agosto 2009.
  49. ^ Padova-Modena 1-0. Ancora Totò Di Nardo., padova1919.wordpress.com, 22 agosto 2009.
  50. ^ Padova 2 - 1 Ancona, www.corrieredellosport.it, 19 settembre 2009.
  51. ^ ESCLUSIVA TMW - Padova, Soncin prolunga, www.tuttomercatoweb.com, 9 agosto 2010.
  52. ^ ATAHOTEL EXECUTIVE - Grosseto, colpo Soncin, www.tuttomercatoweb.com, 31 agosto 2010.
  53. ^ Grosseto 1 - 2 Vicenza, legaserieb.it, 5 settembre 2010.
  54. ^ Grosseto 3 - 1 Portogruaro, legaserieb.it, 13 ottobre 2010.
  55. ^ Sforzini, stagione super Anno no per Allegretti Tachtsidis, un falso lento, ricerca.gelocal.it, 3 giugno 2011.
  56. ^ Padova 3 - 0 Grosseto, legaserieb.it.
  57. ^ Grosseto 3 - 3 AlbinoLeffe, legaserieb.it.
  58. ^ UFFICIALE: Soncin torna all'Ascoli, Giallombardo al Grosseto, tuttomercatoweb.com, 24 agosto 2011.
  59. ^ Ascoli 3 - 1 Brescia, legaserieb.it, 21 aprile 2012.
  60. ^ SONCIN AGGANCIA CASAGRANDE E VOLA NELLA "HALL OF FAME" DEI BOMBER BIANCONERI, www.picenotime.it, 24 aprile 2012.
  61. ^ I 38 morsi del "Cobra", legaserieb.it, 24 aprile 2012.
  62. ^ Il gol a Padova lancia Soncin nella Hall of Fame dei bomber bianconeri.
  63. ^ Ascoli avanti in Coppa Italia, battuto il Portogruaro, picusonline.it.
  64. ^ Calcio: Ascoli, Soncin ha firmato. Resta in bianconero.
  65. ^ Ascoli Calcio, Soncin si unisce al nuovo gruppo.
  66. ^ UFFICIALE: Avellino, colpo Soncin.
  67. ^ Avellino, accordo con Soncin.
  68. ^ L'Avellino punisce il Cesena: i bianconeri salutano la Coppa Italia.
  69. ^ Avellino 4 - 1 Carpi.
  70. ^ a b Play-off.
  71. ^ Play-out.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]