Andrea Seno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andrea Seno
Andrea Seno.jpg
Andrea Seno con la maglia del Foggia (1993)
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1998 - giocatore
Carriera
Giovanili
Padova Padova
Squadre di club1
1982-1983 Mira Mira 13 (0)
1983-1986 Padova Padova 21 (1)
1986-1987 Venezia Venezia 14 (0)
1987-1988 Pievigina Pievigina 28 (3)
1988-1990 Treviso Treviso 65 (12)
1990-1992 Como Como 65 (4)
1992-1994 Foggia Foggia 53 (2)
1994-1996 Inter Inter 26 (2)
1996-1997 Bologna Bologna 11 (0)
1997-1998 Padova Padova 13 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Andrea Seno (Burano, 1º febbraio 1966) è un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Dopo una prima parte della carriera disputata quasi totalmente in Serie C (con l'eccezione di tre sole presenze in Serie B col Padova nella stagione 1984-1985 conclusa per i veneti con la retrocessione a tavolino per il cosiddetto Caso Padova), nell'estate 1992 il Foggia lo preleva dal Como per comporre una squadra formata essenzialmente da giocatori provenienti dalle serie minori.

Nella stagione 1992-1993 il Foggia è guidato da Zdenek Zeman, ottenendo la salvezza. Seno contribuisce al risultato da titolare a centrocampo e realizzando la rete del pareggio interno contro il Milan.

Resta in Puglia nella stagione seguente, anche questa conclusa con la salvezza, quindi viene prelevato dal Inter per 1,8 miliardi di lire.[1] Sotto la guida di Ottavio Bianchi, Seno conquista la qualificazione alla Coppa UEFA all'ultima giornata.

Nella stagione 1995-1996 subisce un infortunio al ginocchio dal quale non si riprenderà mai completamente e che ne limita l'utilizzo a 2 incontri.[senza fonte] Nell'estate 1996 viene ceduto al Bologna e anche a causa dei problemi fisici[senza fonte] non riesce ad imporsi come titolare venendo schierato in 11 partite di campionato.

Chiude la carriera nella stagione 1997-1998 ritornando al Padova in una stagione conclusasi con la retrocessione dei biancoscudati in Serie C1. In carriera ha totalizzato complessivamente 90 presenze e 4 reti in Serie A.

Dirigente[modifica | modifica sorgente]

È stato responsabile dell'area tecnica del Venezia per dodici anni (dal 1999 al 2011).[2]

Il 4 dicembre 2012 è stato presentato come nuovo direttore sportivo del Treviso al posto di Mauro Traini[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 11 (1994-1995), Panini, 16 luglio 2012, p. 10.
  2. ^ Via Seno e anche il ripescaggio Vesport.it
  3. ^ Andrea Seno su Forza Treviso Enciclopedia

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]