Andrea Pangrazio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andrea Pangrazio
arcivescovo della Chiesa cattolica
Archbishop CoA PioM.svg
Fortes in Fide
Incarichi ricoperti Vescovo coadiutore di Verona
Vescovo coadiutore di Livorno
Vescovo di Livorno
Arcivescovo di Gorizia e Gradisca
Arcivescovo, titolo personale, di Porto e Santa Rufina
Segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana
Nato 1º settembre 1909 a Budapest
Ordinato presbitero 3 luglio 1932
Nominato vescovo 26 agosto 1953
Consacrato vescovo 4 ottobre 1953 dal vescovo Girolamo Bartolomeo Bortignon
Elevato arcivescovo 4 aprile 1962
Deceduto 2 giugno 2005 a Roma

Andrea Pangrazio (Budapest, 1º settembre 1909Roma, 2 giugno 2005) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nacque il 1º settembre 1909.

Fu ordinato sacerdote per la diocesi di Padova il 3 luglio 1932.

Il 26 agosto 1953 fu eletto vescovo titolare di Cesarea di Tessalia e coadiutore di Verona. Ricevette la consacrazione episcopale il 4 ottobre dello stesso anno dal vescovo di Padova Girolamo Bartolomeo Bortignon.

Il 19 maggio 1955 fu nominato coadiutore di Livorno. Succedette alla medesima sede il 10 febbraio 1959.

Il 4 aprile 1962 fu promosso arcivescovo di Gorizia e Gradisca. Nel 1964 fondò il settimanale Voce Isontina, il cui primo numero uscì il 16 febbraio.

Dal 1966 al 1972 ricoprì anche l'incarico di segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana.

Il 2 febbraio 1967 fu nominato arcivescovo ad personam di Porto e Santa Rufina. Si ritirò per raggiunti limiti di età il 7 dicembre 1984.

Si spense il 2 giugno 2005 all'età di 95 anni.

Genealogia episcopale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Vescovo titolare di Cesarea di Tessalia Successore BishopCoA PioM.svg
- 26 agosto 1953 - 10 febbraio 1959 Paolo Savino
Predecessore Vescovo di Livorno Successore BishopCoA PioM.svg
Giovanni Piccioni 10 febbraio 1959 - 4 aprile 1962 Emilio Guano
Predecessore Arcivescovo di Gorizia e Gradisca Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Giacinto Giovanni Ambrosi 4 aprile 1962 - 2 febbraio 1967 Pietro Cocolin
Predecessore Vescovo di Porto e Santa Rufina
(titolo personale di arcivescovo)
Successore BishopCoA PioM.svg
- 2 febbraio 1967 - 7 dicembre 1984 Pellegrino Tomaso Ronchi
Predecessore Segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana Successore Mitra heráldica.svg
Alberto Castelli 1966 - 1972 Enrico Bartoletti