Andrea I d'Ungheria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Busto di Andrea I.

Andrea I d'Ungheria detto il Cattolico (10151061) fu re d'Ungheria dal 1046 al 1061.Nipote di Stefano il santo, egli divenne re dopo l'inserruzione xenofoba e pagana, per la quale patì l'esilio e suo padre Vaszoly venne accecato

Appartenente alla dinastia degli Arpadi, Andrea era figlio di Vazul, signore di Gran. In seguito alla congiura ordita dal padre contro Stefano I d'Ungheria, la sua famiglia fu esiliata ed il trono passò a Pietro Orseolo.

Dopo una sommossa che cacciò Pietro Orseolo nel 1046, Andrea fu richiamato e incoronato re.

Lottò contro l'imperatore Enrico III il Nero per difendere l'indipendenza del Ungheria. Successivamente firmò un trattato, e divenne vassallo di Enrico III.

Appoggiò il cattolicesimo durante lo scisma d'oriente.

Fu ucciso nel 1060 mentre fuggiva dal fratello Béla I, durante la guerra civile.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Nicola Asztalos, Alessandro Pethö, Storia dell'Ungheria, Milano, Genio, 1937

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore re d'Ungheria Successore Coat of arms of Hungary.png
Pietro Orseolo 1046 - 1060 Béla I
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie