Andrea Alberti (calciatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andrea Alberti
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 185 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Mantova Mantova
Carriera
Giovanili
Brescia Brescia
Squadre di club1
2002-2004 Brescia Brescia 3 (0)
2004-2005 Cesena Cesena 5 (0)
2004-2005 Sambenedettese Sambenedettese 5 (0)
2005-2007 Brescia Brescia 16 (0)
2007-2008 Virtus Lanciano Virtus Lanciano 21 (4)[1]
2008-2011 Monza Monza 16 (0)[2]
2011-2012 Prato Prato 17 (4)
2013 Sambonifacese Sambonifacese 2 (1)
2013- Mantova Mantova 0 (0)
Nazionale
2001
2001
2003
2003-2004
2004-2005
Italia Italia U-15
Italia Italia U-17
Italia Italia U-18
Italia Italia U-19
Italia Italia U-20
1 (0)
2 (2)
2 (1)
13 (9)
4 (1)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 dicembre 2011

Andrea Alberti (Desenzano del Garda, 15 gennaio 1985) è un calciatore italiano, attaccante del Mantova.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Cresce nel Brescia, squadra con la quale esordisce in Serie A il 29 settembre 2002 nella partita persa in casa dalla sua squadra contro la Roma per 3-2.[3]

Poco utilizzato, totalizza 3 presenze nella sua prima stagione non venendo mai utilizzato in quella successiva.

Nel 2004 viene in prestato alla Sambenedettese, squadra di Serie C1. 6 le partite giocate da Alberti con la squadra marchigiana finché a stagione in corso viene parcheggiato a Cesena, in serie B dove calca il terreno di gioco 5 volte.

Nella stagione 2005-2006 gioca 14 partite tra le file del Brescia partendo quasi sempre dalla panchina.

In seguito ha militato in prestito nel Lanciano in Serie C1 e successivamente è passato al Monza. Fermo molti mesi per infortunio, si è riaggregato al gruppo nel febbraio 2011. Al termine della stagione è stato ceduto al Prato, sempre in Lega Pro Prima Divisione dove realizza 4 gol in 17 presenze.

Ha successivamente militato nella Sambonifacese e, da giugno 2013, nel Mantova[4].

Calcioscommesse[modifica | modifica sorgente]

In seguito allo scandalo del calcioscommesse, l'8 maggio 2012 viene deferito dalla Procura federale della FIGC.[5]

Il 1º giugno 2012 il procuratore federale Stefano Palazzi richiede per lui tre anni e sei mesi di squalifica.[6] Il 18 giugno in primo grado gli viene confermata la squalifica di 3 anni e 6 mesi.[7] Successivamente, il 19 gennaio 2013, è stato completamente prosciolto da parte del TNAS.[8]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 23 (4) se si comprendono anche le partite disputate nei play-out 2007-08.
  2. ^ 18 (1) se si comprendono anche le partite disputate nei play-out 2010-11.
  3. ^ Brescia-Roma 2-3 Almanaccogiallorosso.it
  4. ^ Doppio colpo: arrivano Olivi e Alberti, da mantovafc.it
  5. ^ Atto di deferimento della Procura federale Figc.it (PDF)
  6. ^ Palazzi chiede -6 per il Novara sportmediaset.mediaset.it
  7. ^ SCOMMESSE: IL PESCARA PARTE DA -2 sportmediaset.mediaset.it
  8. ^ http://www.mbnews.it/sport/76-sport/29454-assolto-il-calciatore-alberti-il-monza-qvittimaq-innocente.html

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]