André Favory

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nudo

André Favory (Parigi, 9 marzo 1889Parigi, 5 febbraio 1937) è stato un pittore e illustratore francese. Fu uno degli allievi dell'Académie Julian.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Allievo dell'Académie Julian e fortemente influenzato da Cézanne, André Favory, durante i primi anni della sua carriera, dipinse in stile cubista. Ma nel 1914 fu arruolato e dovette partire per il fronte. Quando riprese a dipingere, nel 1919, l'esperienza della guerra e della vita nelle trincee aveva modificato profondamente la sua concezione dell'arte. Si distaccò dal cubismo, che giudicava troppo intellettuale, e si accostò molto di più agli aspetti materiali e financo carnali della natura e della vita.
Fece, allora, frequenti viaggi in Belgio per studiare Rubens, che da quel momento esercitò su di lui un'influenza determinante. Divenuto ormai padrone della tavolozza, Favory dipinse paesaggi dai toni caldi, nudi femminili voluttuosi e ritratti di donne molto sensuali.

Favory espose regolarmente nei grandi Salon (Salon d'autunno nel 1921-1922, Salon delle Tuileries nel 1923-1924, e così via). Durante tutti gli anni venti le opere di Favory comparvero in numerose gallerie di Parigi, Bruxelles, Londra, Amsterdam, New York e Tokio.
Per i critici influenti, come Louis Vauxcelles, egli era uno dei maggiori artisti della sua generazione.

Parallelamente lavorò come illustratore per delle opere come "Les Poèmes de l'humour triste" di Jules Supervielle (1919), una riedizione de "L'éducation sentimentale" di Flaubert (1924), "Ouvert la nuit" di Paul Morand (1924), "Le Jeu de la "Madame malade"" di Maurice Beaubourg (1928) e "Drogues et peintures", un album di arte moderna di François Quelvée.
All'inizio degli anni trenta una grave malattia lo colpì e lo rese invalido, al punto da rendergli impossibile continuare a dipingere. Sette anni dopo morì.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Numerose opere di Favory, fra cui Le Repos du modèle (1924), sono conservate al Museo nazionale d'arte moderna di Parigi.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]


Controllo di autorità VIAF: 27339242 LCCN: no/99/79416