András Róna-Tas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

András Róna-Tas (Budapest, 30 dicembre 1931) è uno storico e linguista ungherese.

Conseguita la laurea in etnologia e linguistica (dedicandosi soprattutto allo studio di turco, mongolo e tibetano sotto la guida di personalità del calibro di Gyula Ortutay, István Tálasi, Gyula Németh e Lajos Ligeti), nel 1957-1958 si recò in Mongolia per condurre sul campo studi antropologici sulla cultura, la lingua, il folclore di alcune tribù nomadi.

Negli anni 1960 Róna-Tas concentrò i suoi studi sui Ciuvasci del medio Volga.

Nel 1971 conseguì il dottorato con una tesi "La teoria dell'affinità linguistica e le relazioni linguistiche tra le lingue Ciuvascia e Mongola", pubblicato come "Affinità linguistiche" nel 1978.

Tra 1968 e 2002 Róna-Tas è stato professore di Studi Altaici e Storia ungherese delle origini alla Università József Attila di Seghedino, dove oggi è professore emerito.

Ha pubblicato più di 300 titoli tra libri, articoli, recensioni, ecc. (in particolare di storia e linguistica ungherese, società eurasiatiche, tibetane, Kipchaks, Khazars, Oghuz Turks and Alans).

La sua opera maggiore è probabilmente il volume "Gli ungheresi delle origini",pubblicato nel 1996 e tradotto in inglese nel 1999.

Nel 1996 ha ricevuto il premio Humboldt.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 19672955

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie