Anatolij Tymoščuk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anatolij Tymoščuk
Anatoliy Tymoshchuk Ukraine.jpg
Tymoshchuk con la maglia della Nazionale ucraina
Dati biografici
Nome Anatolij Oleksandrovyč Tymoščuk
Nazionalità Ucraina Ucraina
Altezza 181 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Zenit Zenit
Carriera
Giovanili
Volyn' Volyn'
Squadre di club1
1995-1997 Volyn' Volyn' 62 (8)
1997-2007 Sachtar Šachtar 227 (32)
2007-2009 Zenit Zenit 67 (10)
2009-2013 Bayern Monaco Bayern Monaco 86 (4)
2013- Zenit Zenit 14 (0)
Nazionale
 ?
?
2000-
Ucraina Ucraina U-18
Ucraina Ucraina U-21
Ucraina Ucraina
5 (1)
7 (1)
131 (4)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 novembre 2013

Anatolij Oleksandrovyč Tymoščuk (in ucraino: Анатолій Олександрович Тимощук?, traslitterazione anglosassone Anatoliy Oleksandrovych Tymoshchuk; Luc'k, 30 marzo 1979) è un calciatore ucraino, centrocampista dello Zenit San Pietroburgo e della Nazionale ucraina di cui è capitano.

Detiene il record di presenze (131) nella nazionale Ucraina.[1][2]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto calcisticamente nel Futbol'nyj Klub Volyn', compagine della sua città, diventa poi capitano[senza fonte] dello Šakhtar Doneck, squadra in cui milita dal 1997 al 2007.


Il 27 febbraio 2007 si trasferisce allo Zenit San Pietroburgo, di cui viene nominato capitano al posto di Andrej Aršavin. Firma un contratto quadriennale.[3]

Il 2 febbraio 2009 viene ceduto al Bayern Monaco per 13 milioni di euro. Esordisce con la maglia dei bavaresi l'8 agosto 2009, nella gara contro l'Hoffenheim, finita 1-1. Esordisce coi bavaresi in Champions League il 15 settembre nella vittoria in trasferta contro gli israeliani del Maccabi Haifa. In quella stessa partita viene nominato dall'UEFA migliore in campo ed entra nella formazione virtuale della prima giornata di Champions League 2009-2010.[4] Ha segnato il suo primo gol con la maglia del Bayern Monaco l'8 dicembre 2009 contro la Juventus, siglando la rete del definitivo 1-4 per i bavaresi che hanno eliminato i bianconeri dalla Champions League. Con la squadra giunge fino alla finale dove perde per 2-0 contro l'Inter.

Nella stagione 2010-2011 viene spesso schierato nell'inedita posizione di difensore centrale.[5][6]

La stagione 2012-2013 si rivela trionfale a livello di club. Il 6 aprile 2013 vince la sua seconda Bundesliga (il ventitreesimo titolo dei bavaresi) con sei giornate di anticipo rispetto alla fine del campionato.[7] Il 25 maggio 2013 vince per la prima volta la Champions League, grazie alla vittoria per 2-1 nella finale contro il Borussia Dortmund.[8] Il 1 giugno 2013 vince anche la sua prima Coppa di Germania, ottenendo il treble con la compagine bavarese.

Il giorno successivo firma un contratto biennale con lo Zenit, facendo così ritorno alla squadra russa.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 15 maggio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2009-2010 Germania Bayern Monaco BL 21 0 CG 4 0 UCL 7 1 - - - 32 1
2010-2011 BL 26 3 CG 4 0 UCL 6 1 SG 1 0 37 4
2011-2012 BL 23 0 CG 4 0 UCL 12[9] 0 - - - 39 0
2012-2013 BL 16 1 CG 3 0 UCL 4 0 SG 1 0 24 1
Totale Bayern Monaco 86 4 15 0 29 2 2 0 132 6
2013-2014 Russia Zenit PL 22 0 KR 1 0 UCL 5[10] 0 SR 1 0 29 0
Totale carriera 108 4 16 0 34 2 3 0 161 6

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Šachtar: 2001-2002, 2004-2005, 2005-2006
Šachtar: 2000-2001, 2001-2002, 2003-2004
Šachtar: 2005
Zenit: 2007
Zenit: 2008
Bayern Monaco: 2009-2010, 2012-2013
Bayern Monaco: 2009-2010, 2012-2013
Bayern Monaco: 2010, 2012

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Zenit: 2007-2008
Zenit: 2008
Bayern Monaco: 2012-2013

Individuali[modifica | modifica sorgente]

2002, 2006, 2007

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Ukraine - Record International Players, rsssf.com. URL consultato il 26-06-2011.
  2. ^ (EN) Ukrainian National Team, mindspring.com. URL consultato il 26-06-2011.
  3. ^ (RU) Тимощук перешел в "Зенит"
  4. ^ (EN) Hoeneß: 'We’ve reached an agreement', 02 febbraio 2009. URL consultato il 02-02-2009.
  5. ^ Inter-Bayern Monaco 0-1: A San Siro è spettacolo, ma SuperMario Gomez punisce in extremis i campioni d'Europa
  6. ^ Champions League - Segreti e debolezze del Bayern Monaco
  7. ^ Bayern campione di Germania con 6 turni d'anticipo: è il trionfo numero 23.
  8. ^ Borussia-Bayern 1-2, festa con Robben sul filo di lana gazzetta.it
  9. ^ 1 presenza nei play-off.
  10. ^ 4 presenze nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]