Anastasio Somoza García

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Anastasio Somoza Garcia (1º febbraio 189629 settembre 1956) è stato un politico nicaraguense.

Anastasio Somoza García e Juan Domingo Perón

Fu presidente del Nicaragua dal 1º gennaio 1937 al 1º maggio 1947 e dal 21 maggio 1950 al 29 settembre 1956 iniziando la dinastia dei Somoza che continuò con Luis Somoza Debayle (1922 - 1967) e finì con Anastasio Somoza Debayle (1925 - 1980), deposto dalla rivoluzione sandinista nel 1979.

Anastasio Somoza nacque nel 1896 da una famiglia agiata ed entrò nel 1914 nell'esercito, percorrendo una rapida carriera che lo portò ad essere sergente, maresciallo, sottotenente, tenente, maggiore, colonnello e generale nel 1932. Aveva solo 36 anni. Come capo della Guardia Nacional, nel 1934 ordinò l'uccisione del rivoluzionario Augusto César Sandino, capo della lotta armata contro l'occupazione statunitense del Nicaragua. Nel 1936 prese il potere tramite un colpo di Stato, assumendo il titolo di presidente con poteri straordinari ed eliminando gli oppositori. Appena salito al potere Somoza fece alcune riforme con cui si abolivano i partiti, veniva sciolto il parlamento, venivano annullate le elezioni, si dava al capo dello stato la facoltà di scegliere il successore.

La dittatura condusse anche una notevole persecuzione degli attivisti comunisti e le vittime sotto la dittatura di Somoza raggiunsero - secondo stime attendibili - il numero di 15-20.000. Il culto della personalità sotto Somoza non fu molto alto, ma prevalse comunque una forte forma di nepotismo. In effetti, Somoza affidò incarichi importanti al figlio Luis, nominandolo negli anni quaranta suo successore. Anche se il suo governo fu repressivo e corrotto, gli Stati Uniti lo videro come una fonte di anti-comunismo e di stabilità nella regione. Il Presidente statunitense Franklin Delano Roosevelt disse ai suoi consiglieri: "sarà anche un figlio di puttana, ma è il nostro figlio di puttana". Il 21 settembre 1956, a León, il poeta Rigoberto López Pérez (celebrato oggi in Nicaragua come eroe nazionale) sparò a Somoza, che morì il 29 settembre, all'età di sessant'anni. Gli successe il figlio trentaquattrenne Luis.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

immagine del nastrino non ancora presente Gran Maestro dell'Ordine di San Giovanni del Nicaragua, la Città Grigia
Gran Maestro dell'Ordine di Ruben Dario - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine di Ruben Dario

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Presidente del Nicaragua Successore Coat of arms of Nicaragua.svg
Carlos Brenes Jarquin 1936 - 1947 Leonardo Arguello Barreto
Predecessore Presidente del Nicaragua Successore Coat of arms of Nicaragua.svg
Víctor Manuel Román y Reyes 1950 - 1956 Luis Somoza Debayle

Controllo di autorità VIAF: 6129724 LCCN: n/81/121419

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie