Anarco-individualismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'anarco-individualismo (o individualismo anarchico, o anarchismo individualista) è una filosofia individualista che, invece di porre al centro della sua dottrina politica la società, come fanno il comunismo, il socialismo, e l'anarco-comunismo, vi pone l'individuo.

Primo e più importante teorizzatore dell'individualismo anarchico è Max Stirner, sebbene egli stesso non si sia mai definito anarchico bensì egoista cosciente.

Nel suo libro L'Unico e la sua proprietà Stirner proclama che le ideologie che si muovono al di sopra dell'uomo lo rendono schiavo; egli quindi rivendica il suo credere solo in se stesso, e il suo interessarsi solo a se stesso, egoisticamente. Stirner quindi teorizza la distruzione della società, che dovrebbe essere sostituita da una Unione di unici soggetti egoisti, spogliati dalla sottomissione a tutti i fantasmi presenti nella società (tra questi: religione, nazionalismo, comunismo, umanesimo, statalismo).

L'insegnamento stirneriano ha avuto molte riprese, in particolar modo, negli Stati Uniti d'America e in Francia (ad esempio in Albert Camus). L'individualismo anarchico americano ha avuto esponenti importanti come Benjamin Tucker e Lysander Spooner. Oggi si può suddividere in due correnti: i libertari (molti di questi sono oggi attivi nell'ambito dell'ecologismo e dell'anarco-primitivismo, come Theodore Kaczynski noto come Unabomber, John Zerzan, John Moore, ecc.) e gli anarco-capitalisti o libertarian, di scuola liberale (Murray Rothbard, Robert Nozick, ecc.), spesso esclusi dai primi dal novero dei "veri anarchici".

Significativa, seppur marginale, è la ripresa di temi anarco-individualisti di stampo stirneriano svolta da Ernst Jünger, in particolare attraverso la figura dell'anarca, da lui anche definito l'anarchico radicale.

In Europa e in Italia, noti anarco-individualisti furono Renzo Novatore, Dante Carnesecchi e Gino Lucetti, famoso per l'attentato a Mussolini.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]