Anampses elegans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Anampses elegans
Anampses elegans (Elegant wrasse).gif
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Labroidei
Famiglia Labridae
Genere Anampses
Specie Anampses elegans
Nomenclatura binomiale
Anampses elegans
Ogilby, 1889

Anampses elegans Ogilby, 1889 è un pesce di acqua salata appartenente alla famiglia Labridae[2].

Habitat e Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Proviene dalle barriere coralline dell'oceano Pacifico, dove è stato localizzato in Australia, Nuova Zelanda e Isola di Pasqua[3]. Vive in acque costiere, anche se gli adulti nuotano in zone più profonde dei giovani[1].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Presenta un corpo compresso lateralmente, piuttosto tozzo, non particolarmente allungato e abbastanza alto. La pinna caudale non è biforcuta, la pinna dorsale e la pinna anale sono basse e lunghe, mentre le pinne pettorali sono ampie e trasparenti. Non supera i 29 cm[3].

La livrea varia abbastanza durante la vita del pesce: i giovani hanno una colorazione prevalentemente brunastra con il ventre più chiaro; la pinna caudale e la pinna anale sono gialle.

Gli adulti, invece, hanno la metà superiore del corpo verdastra, quella inferiore azzurra più o meno pallida[3]. Sull'opercolo è presente un'ampia macchia gialla[4], mentre attorno all'occhio ci sono delle striature bluastre. La pinna caudale è sempre gialla, mentre la pinna dorsale e la pinna anale sono bordate di blu.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

A differenza dei maschi, che possono essere abbastanza territoriali, le femmine vivono in gruppi di anche 80 esemplari[3].

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Ha una dieta molto variabile[3], prevalentemente carnivora, composta soprattutto da varie specie di invertebrati marini[5] come molluschi, vermi e crostacei[1].

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

È oviparo, la fecondazione è esterna e non ci sono cure verso le uova che vengono disperse in acqua[6]. Probabilmente è ermafrodita[1].

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

È classificato come "a rischio minimo" (LC) dalla lista rossa IUCN perché a parte l'occasionale cattura per l'acquariofilia non è minacciato da particolari pericoli[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e (EN) Choat, J.H., Pollard, D. & Myers, R, Anampses elegans in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  2. ^ (EN) Anampses elegans in WoRMS 2013 (World Register of Marine Species).
  3. ^ a b c d e (EN) A. elegans in FishBase. URL consultato il 24 novembre 2013.
  4. ^ Immagini di A. elegans. URL consultato il 24 novembre 2013.
  5. ^ A. elegans, alimentazione. URL consultato il 24 novembre 2013.
  6. ^ A. elegans, riproduzione. URL consultato il 24 novembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci