Amuesha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ragazze Yanesha' dell'amazzonia peruviana.

Gli Yanesha' o Amuesha sono un gruppo etnico che abita la foresta amazzonica peruviana. Attualmente il censimento stabilisce l'esistenza di oltre 7000 persone Amuesha che vivono in 48 comunità nella provincia di Puerto Inca, regione di Huánuco, provincia di Chanchamayo, regione Junín, e provincia di Oxapampa, regione di Pasco. Sono un gruppo relativamente piccolo e comprendono il 2,91% del totale della popolazione nell'amazzonia peruviana. Le loro comunità si trovano tra i 200 e i 1600 metri di altitudine e presso diversi fiumi come il Pichis, Palcazu, Pachitea, Huancabamba, Cacazú, Chorobamba, e lo Yurinaqui.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Gli Amuesha, che chiamano loro stessi Yanesha', parlano la lingua Yanesha', una lingua della famiglia Maipureana che comprende anche Asháninka, Yine, e altre. I loro primi contatti con gli europei avvennero quando dei frati spagnoli giunsero nella regione, che nella seconda metà del XVI secolo fecero una incursione nella regione. Ma solo nel XVIII secolo i frati, questa volta Francescani, riuscirono a stringere una stabile relazione con gli Yanesha’ ed altri gruppi indigeni che vivevano nella zona. Padre Francisco de San José fondò diverse missioni presso Cerro de la Sal e Quimiri per convertire la popolazione indigena al Cristianesimo. Comunque, nel 1742, gli indigeni comandati da Juan Santos Atahualpa si ribellarono contro gli spagnoli e distrussero delle missioni, tagliando così i contatti per alcuni decenni.

Nel XIV secolo la zona abitata dai Yanesha’ venne esplorata di nuovo da cercatori che volevano trovare nuove rotte per la bassa amazzonia.

L'arrivo degli europei rappresentò per gli Yanesha' una grande perdita di territorio e un cambio drammatico negli usi e costumi; vennero raggruppati in città e la loro terra diventò proprietà di coloni. A causa di questa situazione essi formarono una organizzazione professionale: il congresso Amuesha. Questo diventò in seguito la Federazione Yanesha'. La Legge delle Comunità Indigene (La Ley de Comunidades Indígenas), promulgata nel 1974, riparò in parte la situazione degli Yanesha' ridando loro alcuni territori.

Gli Yanesha' un tempo vivevano di caccia, pesca e agricoltura di sussistenza, in tempi moderni si spostarono molto verso l'agricoltura, specie sul caffè e annatto. La creazione di oggetti di ceramica è diventata una fonte di reddito.

Nel 1988, un territorio di oltre 34.774 ettari è stato messo a disposizione per la Riserva Comune Yanesha', per proteggere la fauna che serve per la sussistenza delle comunità indigene nella zona.