Amphiprion sandaracinos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Amphiprion sandaracinos
Amphiprion sandaracinos.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Labroidei
Famiglia Pomacentridae
Sottofamiglia Amphiprioninae
Genere Amphiprion
Specie A. sandaracinos
Nomenclatura binomiale
Amphiprion sandaracinos
Allen, 1972

Amphiprion sandaracinos Allen, 1972 è un pesce d'acqua salata appartenente alla famiglia Pomacentridae[2].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è diffusa lungo le barriere coralline delle Filippine, di Nuova Guinea e delle Isole Salomone. Nuota in zone ricche di coralli fino a 20 m di profondità[1].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il colore di fondo della livrea è arancione brillante con una stria bianca lungo tutto il dorso a partire dal labbro superiore fino alla base della coda.
Raggiunge una lunghezza massima di 14 cm.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Vive in simbiosi mutualistica con gli anemoni marini, in particolare con Stoichactis gigantea, Stoichactis mertensil e Heteractis crispa.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre di alghe e piccoli invertebrati[3].

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

È oviparo e la fecondazione è esterna; il maschio rimane a proteggere le uova dopo la deposizione[4]. È ermafrodita proterandrico[1].

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Questa specie viene classificata come "a rischio minimo" (LC) perché la sua popolazione non è in calo, nonostante la pesca per l'allevamento in acquario[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d (EN) Amphiprion sandaracinos in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Amphiprion sandaracinos in WoRMS 2014 (World Register of Marine Species).
  3. ^ Amphiprion sandaracinos, alimentazione in FishBase. URL consultato il 1 giugno 2014.
  4. ^ Amphiprion sandaracinos, riproduzione in FishBase. URL consultato il 1 giugno 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci