Amministrazione del patrimonio della Sede Apostolica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Amministrazione del patrimonio della Sede Apostolica
Administratio Patrimonii Sedis Apostolicae
Emblem of the Holy See usual.svg
Spetta a questo ufficio di amministrare i beni di proprietà della Santa Sede, destinati a fornire fondi necessari all'adempimento delle funzioni della Curia romana.
(Pastor Bonus, 172)
Eretto 15 agosto 1967
Presidente cardinale Domenico Calcagno
Segretario presbitero Luigi Mistò
Delegato sezione ordinaria Mons. Mauro Rivella

Delegato sezione straordinaria Paolo Mennini

Emeriti cardinale Agostino Cacciavillan
cardinale Attilio Nicora
Sede Palazzo Apostolico, 00120 Città del Vaticano
Sito ufficiale www.vatican.va
dati catholic-hierarchy.org
Santa Sede · Chiesa cattolica
I Dicasteri della Curia Romana

L'Amministrazione del patrimonio della Sede Apostolica (A.P.S.A.) è l'organismo della Santa Sede che si occupa della gestione del suo patrimonio economico.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Venne istituita da papa Paolo VI il 15 agosto 1967 con la costituzione apostolica Regimini Ecclesiae universae in sostituzione di due precedenti uffici, l'Amministrazione dei beni della Santa Sede e l'Amministrazione speciale della Santa Sede.

Successivamente papa Giovanni Paolo II, con la costituzione apostolica Pastor Bonus del 28 giugno 1988, ha emanato nuove disposizioni riguardo al funzionamento dell'amministrazione.

Funzioni[modifica | modifica sorgente]

L'ufficio ha lo scopo di amministrare i beni della Santa Sede e fornire i fondi necessari al funzionamento della Curia romana. È da considerare come la banca centrale della Santa Sede anche se spesso questo ruolo è erroneamente assegnato all'Istituto per le opere di religione.[1]

L'attuale presidente è il cardinale Domenico Calcagno, nominato da papa Benedetto XVI il 7 luglio 2011.

La sezione ordinaria e la sezione straordinaria hanno differenti funzioni.

Emette moneta metallica, dal 01/01/2002 in Euro con valore legale e quindi in quanto monete con potere liberatorio limitato in tutta l'area dell'Euro.

Cronotassi dei presidenti[modifica | modifica sorgente]

Cronotassi dei segretari[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Agenzia di stampa "ZENIT"

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Fonti e riferimenti sui dati economici[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo