Amministrazione apostolica del Caucaso dei Latini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Amministrazione apostolica del Caucaso dei Latini
Administratio Apostolica Caucasi Latinorum
Chiesa latina
Tbilisi Catholical church St. Maria.png
  Armenia Georgia Locator2.svg
Amministratore apostolico Giuseppe Pasotto, C.S.S.
Sacerdoti 22 di cui 12 secolari e 10 regolari
2.272 battezzati per sacerdote
Religiosi 12 uomini, 30 donne
Battezzati 50.000
Parrocchie 10
Erezione 30 dicembre 1993
Rito romano
Cattedrale Assunzione della Beata Vergine Maria
Indirizzo ul. Djgenti 40, Nutsubidze Plateau 2/MR IKB, 380083 Tbilisi, Georgie
Dati dall'Annuario Pontificio 2011 * *
 

L'amministrazione apostolica del Caucaso dei Latini (in latino: Administratio Apostolica Caucasi Latinorum) è una sede della Chiesa cattolica immediatamente soggetta alla Santa Sede. Nel 2010 contava 50.000 battezzati. È attualmente retta dal vescovo Giuseppe Pasotto, C.S.S.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

L'amministrazione apostolica estende la sua giurisdizione su tutti i cattolici, di rito latino, che abitano gli stati di Georgia ed Armenia.

Sede dell'amministratore apostolico è la città di Tbilisi, capitale della Georgia, dove si trova la cattedrale dell'Assunzione della Beata Vergine Maria.

Il territorio è suddiviso in 10 parrocchie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'amministrazione apostolica è stata eretta il 30 dicembre 1993 con il decreto Quo aptius della Congregazione per i Vescovi, ricavandone il territorio dalla diocesi di Tiraspol. In origine comprendeva gli stati di Georgia, Armenia ed Azerbaigian.

L'11 ottobre 2000 ha ceduto la porzione azera del suo territorio a vantaggio dell'erezione della missione sui iuris di Baku (oggi prefettura apostolica dell'Azerbaigian).

Nel 2013 i Cappuccini sono ritornati in Georgia, da dove erano stati espulsi nel 1845, dopo quasi due secoli di presenza nel Paese.[1]

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

La diocesi al termine dell'anno 2010 contava 50.000 battezzati.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1997 50.200  ?  ? 7 3 4 7.171 7 19 8
2000 50.200  ?  ? 11 4 7 4.563 7 19 8
2001 50.000  ?  ? 12 3 9 4.166 15 7 9
2002 50.050  ?  ? 12 3 9 4.170 15 6 9
2003 50.050  ?  ? 12 3 9 4.170 15 9
2004 50.050  ?  ? 15 6 9 3.336 19 18 12
2007 50.000  ?  ? 9 3 6 5.500 11 15 10
2010 50.000  ?  ? 22 12 10 2.272 12 30 10

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Osservatore Romano del 20 febbraio 2013, p. 6.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi