Ammasso Quintupletto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ammasso Quintupletto
Ammasso aperto
L'ammasso Quintupletto (HST/NICMOS)[1]
L'ammasso Quintupletto (HST/NICMOS)[1]
Dati osservativi
(epoca J2000)
Costellazione Sagittario
Ascensione retta 17h 46m 13,9s
Declinazione -28° 49′ 48″
Distanza 25000 a.l.
(8500 pc)
Caratteristiche fisiche
Tipo Ammasso aperto
Caratteristiche rilevanti Posto nei pressi del Centro galattico.
Otticamente invisibile.
Altre designazioni
IRAS 17430-2848, G000.16-00.06
Categoria di ammassi aperti

L'ammasso Quintupletto[1] (noto anche come IRAS 17430-2848) è un denso raggruppamento di giovani stelle massicce situato, assieme all'ammasso Arches, nelle immediate vicinanze del centro galattico. L'età dell'ammasso si aggira sui quattro milioni di anni, e la sua massa complessiva supera di 10.000 volte la massa della nostra stella. Il suo nome è collegato al fatto che ospita cinque importanti sorgenti infrarosse.[2]

A causa della forte estinzione dovuta alle nubi interstellari di polvere che circondano il centro galattico, l'ammasso risulta invisibile alle lunghezze d'onda della luce visibile, e pertanto può essere studiato nelle bande dei raggi X, degli infrarossi e delle onde radio.

All'interno dell'ammasso è situata la stella Pistola, una delle più luminose conosciute nella Via Lattea, probabilmente in procinto di esplodere in una supernova di tipo Ib.[1][3]

Componenti[modifica | modifica sorgente]

Sotto una tabella delle principali stelle facenti parte dell'ammasso, osservate in banda K (infrarosso).

Q/GMM LHO qF/FMM Altri nomi Tipo spettrale Magnitudine (KS) Luminosità (Sole=1) Temperatura (K)
1 75 243 WR 102da WC9?d 7.9 ~150,000[4] ~45,000[4]
2 42 231 WR 102dc WC9d + OB 6.7 ~150,000[4] ~45,000[4]
3 19 211 WR 102ha WC8/9d + OB 7.2 ~200,000[4] ~50,000[4]
4 84 251 WR 102dd WC9d 7.8 ~150,000[4] ~45,000[4]
5 115 270N V4646 Sgr M2 I 8.6 (var?) 24,000[5] 3,600[5]
6 79 250 WC9d 9.3 ~150,000[4] ~45,000[4]
7 7 192 M6 I 7.6 47,000[5] 3,274[5]
8 67 240 WR 102hb WN9h[5] 9.6 2,600,000[6] 25,100[6]
9 102 258 WR 102db WC9?d 9.2 ~200,000[4] ~45,000[4]
10 71 241 WR 102ea WN9h[5] 8.8 2,500,000[6] 25,100[6]
11 47 235N WR 102f WC8 10.4 ~200,000[4] ~60,000[4]
12 77 278 O6-8 I eq? 9.6 ~1,200,000[5] ~35,000[5]
13 100 257 O6-8 I fe 9.4 ~1.400,000[5] ~35,000[5]
14 146 307A O6-8 I f? 8.7 ~2,500,000[5] ~35,000[5]
15 110 270S O6-8 I f (Of/WN?) 10.6 1,600,000[6] 25,100[6]
134 Pistol Star LBV 7.3 1,600,000 11,800
362 V4650 Sgr LBV 7.1 1,800,000 11,300
99 256 WR 102i WN9h 10.5 1,500,000[6] 31,600[6]
158 320 WR 102d WN9h[6] 10.5 1,200,000[6] 35,100[6]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c HubbleSite - NewsCenter - Hubble Spies Giant Star Clusters Near Galactic Center (09/16/1999) - Release Text
  2. ^ History Television, The Universe, "The Search for Cosmic Clusters", season 4, episode 7
  3. ^ Figer, Don et al, ApJ. 1999 November 10.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n Sander, A.; Hamann, W. -R.; Todt, H., The Galactic WC stars in Astronomy & Astrophysics, vol. 540, 2012, pp. A144, DOI:10.1051/0004-6361/201117830.
  5. ^ a b c d e f g h i j k l Liermann, A.; Hamann, W. -R.; Oskinova, L. M., The Quintuplet cluster in Astronomy & Astrophysics, vol. 540, 2012, pp. A14, DOI:10.1051/0004-6361/201117534.
  6. ^ a b c d e f g h i j k Liermann, A.; Hamann, W. -R.; Oskinova, L. M., The Quintuplet cluster in Astronomy & Astrophysics, vol. 524, 2010, pp. A82, DOI:10.1051/0004-6361/200912612.
  • Moneti, A, Glass, I, & Moorwood, A, MNRAS,  258, 705-714 (1992)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]