Aminta I di Macedonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Aminta I
Sovrano macedone
In carica 547-498 a.C.
Successore Alessandro I
Nome completo Αμύντας Ά`
Morte 498 a.C.
Dinastia Argeadi
Padre Alceta I
Consorte Euridice
Figli Alessandro I
Gigea

Aminta I, re di Macedonia (in greco antico Αμύντας Ά`; VI secolo a.C.498 a.C.), fu un vassallo di Dario Istaspe di Persia. Fu il primo dei re di Macedonia ad avere relazioni con altre nazioni; si alleò con Ippia di Atene, e quando questi venne esiliato dalla sua città gli offrì il territorio di Anthemous sul golfo Termaico.[1][2][3][4][5]

Ebbe un figlio, Alessandro I, che gli successe sul trono nel 498 a.C., e una figlia, Gigea, che sposò Bubare figlio di Megabazo,[6] uno dei due funzionari persiani responsabili, assieme ad Artachea figlio di Arteo, della costruzione del canale di Serse, secondo la testimonianza di Erodoto.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie
Fonti secondarie
Predecessore Re di Macedonia Successore
Alceta I 547498 a.C. Alessandro I