Amilcar C8

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Amilcar C8
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Amilcar
Tipo principale berlina
Altre versioni coupé
cabriolet
Produzione dal 1930 al 1932
Sostituita da Amilcar Pégase
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Passo 3000 mm
Massa 1380 kg
Altro
Auto simili Delage DS
Citroën AC6
Panhard & Levassor CS
Renault Primaquatre
Hotchkiss AM2

La C8 era un'autovettura di fascia alta prodotta dal 1930 al 1932 dalla Casa francese Amilcar.

Storia e profilo[modifica | modifica wikitesto]

La prima C8 nacque da un progetto al quale la Casa di Saint-Denis aveva lavorato alla fine degli anni venti per proporre una vettura dedicata ad una clientela più abbiente. Di fatto, si trattava della prima Amilcar con motore ad 8 cilindri.
Disponibile come berlina, coupé o cabriolet, la C8 era una vettura abbastanza imponente nelle sue dimensioni. La concorrenza era fatta di vetture del calibro di Delage DS e Panhard & Levassor CS.
La C8 era equipaggiata da un 8 cilindri in linea della cilindrata di 2330 cm³. La distribuzione era ad asse a camme in testa. La potenza massima era di 58 CV a 4000 giri/min.
La trazione era posteriore ed il cambio era manuale a 4 marce.
Le sospensioni erano a semibalestre sia all'avantreno che al retrotreno.
La C8 raggiungeva la velocità massima di circa 120 km/h.
La C8 riscosse uno scarso successo commerciale per via dei problemi di affidabilità che il suo motore creava. La situazione non migliorò neppure con i modelli successivi, denominati C8 bis e CS8, dotati di alcuni perfezionamenti.
La C8 fu perciò tolta di produzione alla fine del 1932 e fu sostituita nel 1934 dalla Pégase con motore da 2.5 litri.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili