American Pie - Il matrimonio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
American Pie - Il matrimonio
American Pie - Il matrimonio.jpg
Jim ringrazia i suoi amici prima di salire sull'altare
Titolo originale American Wedding
Paese di produzione USA, Germania
Anno 2003
Durata 96 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere commedia, commedia adolescenziale
Regia Jesse Dylan
Casa di produzione Universal Pictures
Distribuzione (Italia) Universal Pictures
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

American Pie - Il matrimonio (American Wedding) è una commedia statunitense del 2003 diretta da Jesse Dylan, seguito di American Pie 2.

Con un cast un po' ridotto rispetto ai due precedenti film, questo è il capitolo nel quale finalmente Jim e Michelle decidono di sposarsi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Jim è ormai uscito dal college e chiede a Michelle di sposarlo, lei accetta. Iniziano così i preparativi, sempre con bizzarri malintesi, ma va tutto bene. All'improvviso Stifler si presenta a casa di Jim dicendo di voler partecipare al matrimonio. Jim glielo concede, a condizione di comportarsi bene. Il patto, ovviamente, non va come lui vorrebbe, ma Stifler riesce comunque ad esser d'aiuto, dimostrando che si fa di tutto per gli amici, inoltre conquista anche l'incantevole sorella di Michelle. Il matrimonio si svolge per il meglio. Al matrimonio c'è anche la mamma di Stifler che nota Finch e così i due hanno un terzo rapporto sessuale, questa volta nella vasca da bagno.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Jim: ormai in relazione stabile con Michelle, ha deciso di sposarla.
  • Kevin: è il ragazzo più ordinato e organizzato del gruppo, sempre con tante idee. Pare avere una nuova ragazza, che non appare nel film.
  • Steve Stifler: si auto-definisce "Stifmeister" (maestro del sesso): ossessionato dal sesso, parla in maniera volgare ed è sempre molto scontroso. I suoi "amici" non lo sopportano molto, viene invitato al matrimonio per puro caso. Stavolta sarà in competizione con Finch per Cadence, la sorella di Michelle: Stifler cercherà di colpire la ragazza facendo l'intellettuale mentre Finch il volgare. Riuscirà a far colpo su di lei ma alla fine combinerà un disastro rischiando di rovinare il matrimonio di Jim e Michelle. Si saprà dimostrare anche un buon amico sorprendendo tutti e rimediando al disastro combinato, usando tra l'altro il suo carattere da vero Stifler. Alla fine farà comunque colpo su Cadence dimostrando di essere diventato più tranquillo e soprattutto leale. Non si sa se i due avranno mai una storia. Odia Finch per essere andato a letto con sua madre per ben due volte.
  • Paul Finch: ragazzo intellettuale, freddo e distaccato. Odia Stifler (e il sentimento è reciproco) per la sua volgarità. In competizione con lui per fare colpo sulla sorella di Michelle, avrà la peggio. Riuscirà comunque a essere sessualmente soddisfatto al matrimonio facendo sesso per la terza volta con la madre di Stifler (questa volta in una vasca da bagno).
  • Michelle: futura moglie di Jim, è rimasta comunque una ninfomane.
  • Cadence: è la sorella di Michelle, che subirà le avances di Finch e Stifler ma sarà il secondo a colpirla di più.In seguito si metteranno insieme.
  • Noah Levestein: è il padre di Jim che, nonostante l'età, sorprende il figlio e la futura nuora con consigli insoliti ma molto preziosi, anche stavolta molto comici.
  • Janine Stifler: è la madre di Stifler, a detta di tutti bellissima, andrà a letto (o meglio, in vasca da bagno) con Finch alla fine del film.
  • Orso (Eric Allan Kramer): è un ballerino-gay di un bar-gay di Chicago che sfiderà Stifler in una gara di ballo venendo però sconfitto. Organizzerà la festa di addio al celibato a Jim. È possibile che si sia innamorato di Stifler.
  • Ufficiale Krystal (Nikki Ziering) e Fraulein Brandi (Amanda Swisten): sono le due spogliarelliste che partecipano all'addio al celibato di Jim.
  • Signori Flaherty: sono i genitori di Michelle e Cadence, hanno una mentalità più ristretta dei signori Levestein.
  • Nonna Levestein: nonna paterna di Jim, parteciperà anche lei al matrimonio.

In un'intervista Adam Herz lo sceneggiatore di American Pie disse che non c'era spazio nella storia per Oz e anche il fatto di fargli fare un'apparizione di qualche minuto in seguito si è rivelata impossibile per il fatto che durante le riprese Chris Klein (interprete di Oz nei capitoli precedenti) si trovava a Londra a girare un film.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

  1. "Times Like These" - Foo Fighters
  2. "Anthem" - Good Charlotte
  3. "Forget Everything" - New Found Glory
  4. "The Hell Song" - Sum 41
  5. "Swing Swing" - the All-American Rejects
  6. "I Don't Give" - Avril Lavigne
  7. "Laid" - Matt Nathanson
  8. "The Art of Losing" - American Hi-Fi
  9. "Fever for the Flava" - Hot Action Cop
  10. "Give Up the Grudge" - Gob
  11. "Bouncing Off the Walls" - Sugarcult
  12. "Come Back Around" - Feeder
  13. "Any Other Girl" - NU
  14. "Beloved" - the Working Title
  15. "Calling You" - Blue October
  16. "Honey & the Moon" - Joseph Arthur
  17. "Into the Mystic" - the Wallflowers
  18. "Maniac" - Michael Sembello
  19. "Sweet Dreams (Are Made of This)" - Eurythmics
  20. "Heaven is a place on Earth" - Belinda Carlisle
  21. "Round Round" - Sugababes

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema