American Life (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
American Life
AwayWeGo-2009-Mendes.png
Maya Rudolph e John Krasinski in una scena del film
Titolo originale Away We Go
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2009
Durata 98 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia romantica
Regia Sam Mendes
Sceneggiatura Dave Eggers e Vendela Vida
Produttore Edward Saxon, Marc Turtletaub, Peter Saraf
Produttore esecutivo Mari Jo Winkler-Ioffreda, Pippa Harris
Casa di produzione Big Beach Films, Edward Saxon Productions, Neal Street Productions
Distribuzione (Italia) BiM Distribuzione
Fotografia Ellen Kuras
Montaggio Sarah Flack
Musiche Alexi Murdoch
Scenografia Jess Gonchor
Costumi John Dunn
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

American Life (Away We Go) è un film del 2009 diretto da Sam Mendes, scritto dalla nota coppia di autori Dave Eggers-Vendela Vida, alla loro prima esperienza cinematografica.

È la storia di due trentenni, interpretati da John Krasinski e Maya Rudolph, i quali, di fronte al prossimo arrivo, non programmato, del loro primo figlio, intraprendono un viaggio attraverso gli Stati Uniti, e non solo, alla ricerca del posto ideale dove mettere le radici e crescere la loro famiglia.

Il film è stato presentato all'Edinburgh International Film Festival.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

La colonna sonora del film è curata dal cantautore britannico Alexi Murdoch e costituita in gran parte da sue canzoni.

  1. All My Days - Alexi Murdoch
  2. Orange Sky - Alexi Murdoch
  3. Blue Mind - Alexi Murdoch
  4. Song For You - Alexi Murdoch
  5. Breathe - Alexi Murdoch
  6. Towards The Sun - Alexi Murdoch
  7. Meet Me In The Morning - Bob Dylan
  8. What Is Life - George Harrison
  9. Golden Brown - The Stranglers
  10. Wait di Alexi Murdoch
  11. Oh! Sweet Nuthin - The Velvet Underground
  12. The Ragged Sea - Alexi Murdoch
  13. Crinan Wood - Alexi Murdoch

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi dalla Focus Features a partire dal 5 giugno 2009, nel primo weekend in forma limitata a 4 sale. A fronte di un budget intorno ai venti milioni di dollari, ne ha incassati in patria meno di dieci.[1][2]

È uscito in DVD il 29 settembre 2009.

Critica[modifica | modifica sorgente]

Il film ha ottenuto un rating del 67% su Rotten Tomatoes (111 recensioni positive su 166)[3] e di 58/100 su Metacritic (basato su 33 recensioni).[4]

Tra le critiche positive vi sono quelle di Roger Ebert (Chicago Sun-Times), David Denby (The New Yorker) e Peter Travers (Rolling Stone). Tra le negative vi sono quelle di Richard Corliss (Time), A.O. Scott (The New York Times), Dennis Harvey (Variety) e Ann Hornaday (The Washington Post).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) The Numers. URL consultato il 21-12-2009.
  2. ^ (EN) Box Office Mojo. URL consultato il 21-12-2009.
  3. ^ (EN) Rotten Tomatoes. URL consultato il 21-12-2009.
  4. ^ (EN) Metacritic. URL consultato il 21-12-2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema