American Gigolò

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
American Gigolò
American Gigolo.jpg
Julian (Richard Gere) e Michelle (Lauren Hutton)
Titolo originale American Gigolo
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1980
Durata 117 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, thriller
Regia Paul Schrader
Soggetto Paul Schrader
Sceneggiatura Paul Schrader
Fotografia John Bailey
Montaggio Richard Halsey
Musiche Giorgio Moroder
Scenografia Ferdinando Scarfiotti
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

American Gigolò è un film del 1980 scritto e diretto da Paul Schrader.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Julian Kay è un gigolò, amato dalle donne per la prestanza fisica e la bellezza mascolina. Inizialmente alle dipendenze di Anne, si ritrova a lavorare per Leon, uomo senza scrupolo alcuno.

Julian incontra per caso Michelle Stratton, moglie del senatore Charles, ed i due si innamorano. Leon nel frattempo induce Julian a concedere una prestazione ad una coppia depravata, i Rheyman. La signora Rheyman viene trovata uccisa in modo cruento e Julian si trova tra gli indiziati, incalzato dal detective Sunday. Abbandonato da tutti, capisce di essere oggetto delle macchinazioni del senatore Stratton, aiutato da Leon. Incapace di difendersi, incontra direttamente il senatore ed alla ricerca della verità Julian mette alle strette Leon che accidentalmente precipita dalla finestra dopo un'accesa discussione con Julian. Quest'ultimo viene a questo punto arrestato con l'accusa di omicidio, dal quale verrà però scagionato da una cameriera che lo ha visto tentare di salvare Leon. Michelle resasi conto del cinismo del marito, candidato al ruolo di governatore della California, e dell'amore che prova per Julian, come prova estrema d'amore abbandona il tetto coniugale e scagiona Julian fornendogli un alibi di ferro affermando di aver trascorso con lui la notte durante la quale è stato commesso l'omicidio.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il regista Paul Schrader affermò che il film Diario di un ladro del 1959 del regista francese Robert Bresson aveva influenzato notevolmente la sceneggiatura del film. Schrader ha anche rivisto vari temi di questo film per il suo nuovo film The Walker del 2007, affermando che l'idea per quel film è nata mentre si chiedeva cosa sarebbe successo al personaggio di Julian Kaye.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente la parte di Julian Kay fu assegnata a Christopher Reeve, che però declinò la parte nonostante gli fosse offerto circa un milione di dollari. La parte di Julian Kay fu anche assegnata a John Travolta, che rifiutò[1]. Così la parte del protagonista venne assegnata definitivamente a Richard Gere.

Anche la parte di Michelle Stratton fu assegnata inizialmente a Meryl Streep, che però rifiutò l'offerta perché non le piaceva il tono del film. Così venne assunta Lauren Hutton.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora del film, creata nel 1979 da Giorgio Moroder, contiene le seguenti canzoni:

  1. Call me - Blondie
  2. Love and Passion -  Cheryl Barnes
  3. Night Drive - Giorgio Moroder
  4. Hello Mr. W.A.M. (Finale) -  basata sul concerto di Wolfgang Amadeus Mozart
  5. The Apartment - Giorgio Moroder
  6. Palm Springs Drive - Giorgio Moroder
  7. Night Drive (Ritornello) - Giorgio Moroder
  8. The Seduction - James Last

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il film guadagnò complessivamente quasi 30 milioni di dollari (contro un budget di soli 5 milioni di dollari) divenendo un gran successo al botteghino.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, distribuito dalla Paramount Pictures, è stato rilasciato nelle sale statunitensi a partire dall'8 febbraio del 1980.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ CinemAvvenire.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema