American Federation of Musicians

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'American Federation of Musicians (AFM) è un sindacato di musicisti degli Stati Uniti e del Canada. In ossequio alle leggi diverse e agli attributi culturali di ciascun paese, negli Stati Uniti si parla di American Federation of Musicians (AFM) e in Canada di Canadian Federation of Musicians/Fédéracion canadienne des musicienes (CFM/FCM).

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'American Federation of Musicians venne fondata nel 1896, subentrando ad una organizzazione più vecchie e più flessibile di musicisti locali, la National League of Musicians.

Tra le azioni più note intraprese dall'AFM vi fu il divieto di partecipare a tutte le registrazioni commerciali da parte dei propri membri nel corso dello sciopero del 1942/44, al fine di far pressione sulle case discografiche per migliorare il pagamento delle royalties agli artisti che eseguivano le registrazioni. Questa talvolta viene chiamata chiamata Petrillo Ban, perché James Petrillo era il neo-eletto capo del sindacato. Petrillo organizzò anche un secondo divieto nel 1948, dal 1 gennaio al 14 dicembre, in risposta al Taft–Hartley Act.

Presidenti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]