America's Cup 2013

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
34ª America's Cup
Competizione America's Cup
Sport Sailing pictogram.svg Vela
Edizione XXXIV
Date 7 settembre - 25 settembre 2013
Luogo San Francisco, California, Stati Uniti
Partecipanti Burgee of goldengateyc.svg Golden Gate Yacht Club (defender)

Burgee of rnzys.svg Royal New Zealand Yacht Squadron (challenger)

Sito Web http://www.americascup.com
Risultati
Vincitore Oracle Team USA
Cronologia della competizione
Left arrow.svg America's Cup 2010

La 34ª America's Cup si è disputata nel 2013 a San Francisco in California[1]. Il Golden Gate Yacht Club è stato il Defender che ha riportato l'America's Cup negli Stati Uniti dove mancava dal 1995, strappandola nel febbraio 2010 agli svizzeri di Alinghi. Il Challenger of Record era il Club Nautico di Roma che ha lanciato la sfida con l'imbarcazione Mascalzone Latino - Audi Team di Vincenzo Onorato[2][3][4].

L'11 maggio 2011 Mascalzone Latino - Audi Team annunciò il ritiro dalla successiva edizione dell'America's Cup per motivi economici[5] ed il nuovo Challenger of Record divenne il Kungliga Svenska Segelsällskapet rappresentato da Artemis Racing[6].

Avendo riportato i nove punti richiesti dal regolamento (un punto per ogni vittoria, tolti due punti per le vittorie annullate dal Comitato di Regata) contro gli otto dello sfidante Emirates Team New Zealand, Oracle Team USA si aggiudica l'America's Cup 2013.

Pianificazione evento[modifica | modifica wikitesto]

La prima conferenza stampa congiunta tra il Golden Gate Yacht Club (Defender con BMW Oracle Racing) ed il Club Nautico di Roma (Challenger of Record con Mascalzone Latino - Audi Team) si è tenuta il 6 maggio 2010 nella sala Esedra dei Musei capitolini a Roma.

Durante la conferenza stampa, Russell Coutts ha annunciato l'intenzione d'introdurre tante novità sempre con il consenso di tutti i challenger, all'insegna di una Coppa America nella condivisione delle regole, dei costi contenuti e dalla spettacolarizzazione dell'evento. Tra queste alcune sono l'eliminazione del limite massimo di vento per le regate, l'introduzione delle regate di selezione del defender (sulla traccia della storica Citizen Cup) nel caso ci siano altri team americani che vogliano difendere la coppa oltre a BMW Oracle Racing[7].

Principali date fissate il 6 maggio 2010:

  • Periodo di registrazione Challenger, dal 1º novembre 2010 fino al 31 marzo 2011;
  • Conferma della sede principale dell'America's Cup 2013 e la pubblicazione del bando di regata, 31 dicembre 2010;
  • La Louis Vuitton Cup che determinerà lo sfidante di BMW Oracle Racing si disputerà dal 4 luglio al 30 agosto 2013
  • Svolgimento della 34ª Coppa America, dal 7 al 22 settembre 2013.

Protocollo[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 settembre 2010 a Valencia è stato annunciato il nuovo protocollo in una conferenza stampa[8].

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 marzo 2011, alla chiusura del termine, sono 12 + 2 sub judice le squadre le cui iscrizioni sono state ufficialmente accolte per sfidare i detentori di Oracle[9][10].

Il 12 maggio 2011 il Challenger of Record Club Nautico di Roma (Squadra Mascalzone Latino), rinuncia a partecipare alla competizione e si ritira.[11][12]

Il 16 giugno 2011 vengono ufficializzati gli 8 concorrenti (di cui uno verrà svelato nella conferenza stampa del 23 giugno)[13] che contenderanno l'assegnazione dell'America's Cup al Defender Oracle[14][15].

Il 23 giugno 2011 si completa l'elenco dei Challenger che parteciperanno alla 34ª America's Cup.[16]

Il 25 luglio 2011 viene esclusa Venezia Challenge per non aver tenuto fede agli impegni presi entro il termine concordato.[17]

Il 21 ottobre 2011 Luna Rossa annuncia che parteciperà all'evento.[18]

Il 10 gennaio 2012 Ben Ainslie Racing annuncia che parteciperà a partire dalle regate di agosto 2012 di San Francisco.[19]

Il 3 aprile 2012 il team Aleph - Equipe de France si ritira.[20]

Il 18 aprile 2012 si ritira Green Comm Racing.[21]

Il 1º agosto 2012 Energy Team annuncia che non parteciperà alle regate di finali di Coppa America.[22]

Il 2 agosto viene ufficializzato che parteciperanno alla Coppa America 4 delle imbarcazioni che hanno preso parte alle America's Cup World Series: Artemis Racing, Team Korea, Emirates Team New Zealand e Luna Rossa.[23]

Defender
Club Squadra Nazione Detentore dal
Golden Gate Yacht Club BMW Oracle Racing Flag of the United States.svg 14 febbraio 2010
Challengers
Club Squadra Nazione Data di iscrizione
Kungliga Svenska Segelsällskapet Artemis Racing Flag of Sweden.svg 8 novembre 2010
Royal New Zealand Yacht Squadron Emirates Team New Zealand Civil Ensign of New Zealand.svg 21 aprile 2011
Circolo della Vela Sicilia Luna Rossa Civil Ensign of Italy.svg 21 ottobre 2011
Equipaggi che prendono parte solo alle America's Cup World Series
Club Squadra Nazione Data di iscrizione
Aleph Yacht Club Aleph - Equipe de France Civil and Naval Ensign of France.svg 11 dicembre 2010
Yacht Club de France Energy Team Civil and Naval Ensign of France.svg 9 febbraio 2011
Meĭ Fań Yacht Club China Team Flag of the People's Republic of China.svg 21 marzo 2011
Sail Korea Yacht Club Team Korea Flag of South Korea.svg 6 aprile 2011
Real Club Nautico de Valencia Green Comm Racing Flag of Spain (Civil).svg 23 giugno 2011
Royal Cornwall Yacht Club Ben Ainslie Racing British-Merchant-Navy-Ensign.png 10 gennaio 2012

Le caratteristiche delle imbarcazioni[modifica | modifica wikitesto]

Per la prima volta in una edizione multi-challenger le imbarcazioni di regata sono stati dei catamarani ad ala rigida d'ispirazione aeronautica (come quella montata da BMW Oracle Racing nella 33ª America's Cup). La nuova classe (denominata AC72) ha regatato a partire dal 2012: si tratta di imbarcazioni lunghe circa 22 metri, larghe 14, con un albero di 40 metri, 7 tonnellate di peso, superficie velica di circa 300 metri quadrati. Tutte le manovre sono manuali. Equipaggio di 11 uomini rispetto ai 17 degli ACC V5. Prima di questa data i team potevano regatare su una versione in scala ridotta, ossia l'AC45, imbarcazione monotipo costruita su licenza dell'organizzazione. Il primo esemplare costruito nel cantiere "Core Builders" a Warksworth (Auckland) di proprietà di BMW Oracle Racing Team è stato varato ai primi di gennaio 2011. Le imbarcazioni, una per ciascun team iscritto, hanno corso le sei World Series del 2011 più una del 2012 prima dell'introduzione dell'AC72 permettendo agli equipaggi di familiarizzare con l'ala rigida. Terminato il periodo propedeutico la barca è stata impiegata nella "Youth America's Cup", una sorte di mini Coppa America da corrersi con equipaggi giovanili della stessa nazionalità del team sfidante proprietario dell'imbarcazione.

Formula dell'evento[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 2011 e il 2012 si sono tenute le regate eliminatorie chiamate America's Cup World Series e, tra il 2012 e il 2013, la competizione giovanile chiamata Youth America's Cup.

Queste regate rappresentano un circuito tipicamente promozionale che ha portato l’azione tipica della Coppa in alcune delle località più rinomate al mondo e che permetterà ai team e ai loro velisti di prepararsi in vista della Louis Vuitton Cup, delle Defender Series e delle finali dell’America’s Cup.

Poiché gli AC72 possono sviluppare una velocità superiore a quella del vento reale, essi possono navigare in condizioni di vento sfavorevoli a barche della loro stazza (anche sotto i 10 nodi). L'America's Cup vera e propria è stata disputata, come ormai consuetudine, tra il vincitore della Louis Vuitton Cup e il detentore della Coppa, in una serie di regate nella Baia di San Francisco.

Le date delle America's Cup World Series[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

L'America's Cup 2013 viene vinta da chi raggiunge 9 punti. Viene assegnato un punto per ogni vittoria. Oracle vince 9 a 8 dopo una rimonta di 8 vittorie consecutive.

Numero
regata
Data Vincitore Lato[24] Note
1 7 settembre Emirates Team New Zealand Sinistra  
2 7 settembre Emirates Team New Zealand Dritta  
3 8 settembre Emirates Team New Zealand Dritta  
4 8 settembre Oracle Team USA Dritta Punto non assegnato a Oracle per decisione del Comitato di Regata, che ha tolto due punti a Oracle come penalizzazione per aver violato le regole di stazza; avendo modificato in modo improprio gli AC45 durante le AC World Series[25]
5 10 settembre Emirates Team New Zealand Sinistra  
6 12 settembre Emirates Team New Zealand Dritta  
7 12 settembre Emirates Team New Zealand Dritta  
8 14 settembre Oracle Team USA Dritta Punto non assegnato a Oracle per decisione del Comitato di Regata, che ha tolto due punti a Oracle come penalizzazione per aver violato le regole di stazza; avendo modificato in modo improprio gli AC45 durante le AC World Series
9 15 settembre Oracle Team USA Sinistra  
10 15 settembre Emirates Team New Zealand Sinistra  
11 18 settembre Emirates Team New Zealand Sinistra  
12 19 settembre Oracle Team USA Sinistra  
13 20 settembre Oracle Team USA Dritta  
14 22 settembre Oracle Team USA Sinistra  
15 22 settembre Oracle Team USA Sinistra  
16 23 settembre Oracle Team USA Dritta  
17 24 settembre Oracle Team USA Sinistra  
18 24 settembre Oracle Team USA Dritta  
19 25 settembre Oracle Team USA Dritta  

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ San Francisco Wins Right to Host 2013 America’s Cup, americascup.com. URL consultato il 31 dicembre 2010.
  2. ^ BMW Oracle's Larry Ellison confirms Mascalzone Latino as Challenger of Record, telegraph.co.uk. URL consultato il 15 febbraio 2010.
  3. ^ Club Nautico di Roma confirmed as America’s Cup challenger TV3News, 16 Feburary 2010
  4. ^ Mascalzone Latino Audi Team è il nuovo Challenger of Record, clubnauticoroma.it. URL consultato il 15 febbraio 2010.
  5. ^ Mascalzone Latino saluta la 34ma America's Cup, americascup.com. URL consultato l'11 maggio 2011.
  6. ^ Swedish Challenger becomes Challenger of Record for 34th America’s Cup, americascup.com. URL consultato il 17 maggio 2011.
  7. ^ The oldest trophy in international sport: re-energised by unprecedented collaboration between the Defender and the Challengers, americascup.com. URL consultato il 6 maggio 2010.
  8. ^ Cambiamenti radicali: l'America's Cup si rinnova, americascup.com. URL consultato il 13 settembre 2010.
  9. ^ Squadre
  10. ^ Coppa America, lotta per 15 Le italiane sono due
  11. ^ "Mascalzone Latino si ritira", Niente 34ª America's Cup gazzetta.it
  12. ^ Mascalzone Latino says goodbye to the 34° America's Cup. URL consultato il 12 maggio 2011.
  13. ^ America’s Cup Teams Welcomed to San Francisco. URL consultato il 16 giugno 2011.
  14. ^ Challengers for the 2013 America's Cup in Order of Entry, CupInfo.com. URL consultato il 16 giugno 2011.
  15. ^ America's Cup, nove i team ufficializzati. URL consultato il 16 giugno 2011.
  16. ^ Challengers for the 2013 America's Cup in Order of Entry, CupInfo.com. URL consultato il 4 luglio 2011.
  17. ^ America's Cup: niente Italia Esclusa anche Venezia Challenge repubblica.it
  18. ^ America's Cup - Bertelli e il ritorno di Luna Rossa eurosport.yahoo.com
  19. ^ Ben Launches America’s Cup Campaign benainslie.com
  20. ^ [1] sail-world.com
  21. ^ Coppa America – Green Comm si ritira ufficialmente dalle AC World Series
  22. ^ Energy Team si concentra sulle AC World Series americascup.com
  23. ^ Svelato il programma della 34ma America's Cup americascup.com
  24. ^ Dal quale la barca accede all'area di pre-partenza: se "Dritta" la barca accede da dritta, guardando l'ingresso dal lato del percorso e dalla direzione dell'isola di Alcatraz verso il Golden Gate Bridge, se "Sinistra" la barca accede dall'altro lato
  25. ^ La Giuria Internazionale ha emesso la sua decisione relativamente alla protesta contro Oracle Team USA, 3 settembre 2013. URL consultato il 26 settembre 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]