Amanda Pays

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Amanda Pays (Londra, 6 giugno 1959) è un'attrice inglese.

Amanda Pays agli Emmy Awards del 1988

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

A 22 anni, dopo alcuni anni trascorsi lavorando come modella, decide di intraprendere la carriera di attrice, iscrivendosi alla Academy of Live and Recorded Arts (ALRA) di Londra. Debutta nel 1984 nel film TV dell'HBO The Cold Room.

Amanda Pays è conosciuta dal pubblico italiano principalmente per il ruolo avuto nella serie televisiva fantascientifica/cyberpunk degli anni ottanta Max Headroom, in cui interpretava l'"operatore" Theora Jones, ovvero un tecnico che appoggiava da remoto, tramite computer, le inchieste giornalistiche effettuate in diretta del protagonista Edison Carter (interpretato dall'attore Matt Frewer).

Oltre a questo ha ricoperto, tra le produzioni che hanno avuto un certo risalto in Italia, anche il ruolo della dottoressa Christina "Tina" McGee nel telefilm Flash ispirato all'omonimo supereroe della DC Comics, il ruolo di Elizabeth Williams nel film Leviathan e un ruolo minore nei filmati che accompagnavano il videogioco della serie Wing Commander: Privateer 2 The Darkening.

Ha partecipato come guest star a diversi telefilm, tra cui X-Files, Nip/Tuck e Settimo cielo.

In X-Files (episodio della prima stagione Bruciati vivi) interpreta il personaggio di Phoebe Green, un ispettore di Scotland Yard che in passato aveva avuto una lunga relazione con Fox Mulder. Inizialmente era previsto che il suo personaggio, grazie anche alla notorietà dell'attrice per i suoi passati ruoli in altri telefilm fantascientifici, comparisse in altri episodi della serie, ma uno scarso riscontro tra i fan (secondo il regista Chris Carter "i fan su internet amavano odiare" il suo personaggio) fece scartare l'idea[1].

Durante il periodo di maggiore notorietà è stata la testimonial di diversi spot televisivi.

Vita personale[modifica | modifica wikitesto]

È sposata dal 1988 con l'attore statunitense Corbin Bernsen, con cui ha avuto quattro figli. È la figlia degli attori inglesi Howard Pays e Jan Miller e la nipote dell'attrice Mandy Miller.

Oltre al lavoro di attrice svolge la professione di designer di interni (per queste sue conoscenze è anche presentatrice del programma The Breathing Room sulla tv satellitare Fine Living). In una particolare puntata di Nip/Tuck interpreta se stessa che viene assunta da Christian Troy per riarredare l'appartamento.

Filmografia (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Brian Lowry, The truth is out of there, La guida ufficiale a The X-Files, I Grandi tascabili Bompiani, 1996

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 51900754 LCCN: n/91/88784

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie