Amalia di Sassonia-Weimar-Eisenach

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Amalia di Sassonia-Weimar-Eisenach
AmaliaSaxeWeimarEisenach.jpg
Principessa Enrico dei Paesi Bassi
Nome completo Amalia Maria da Gloria Augusta
Nascita gand, 20 marzo 1830
Morte Walferdange, 1 maggio 1872
Dinastia Sassonia-Weimar-Eisenach
Padre Bernardo di Sassonia-Weimar-Eisenach
Madre Ida di Sassonia-Meiningen
Consorte Enrico dei Paesi Bassi

Amalia Maria da Gloria Augusta di Sassonia-Weimar-Eisenach (Gand, 20 maggio 1830Walferdange, 1º maggio 1872) era una principessa di Sassonia-Weimar-Eisenach e principessa dei Paesi Bassi per matrimonio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Amalia era la figlia più giovane del duca Bernardo di Sassonia-Weimar-Eisenach (1792-1862) di sua moglie Ida (1794-1852), figlia del duca Giorgio I di Sassonia-Meiningen. Era una nipote della regina Adelaide di Gran Bretagna.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 maggio 1853 a Weimar, sposò il principe Enrico dei Paesi Bassi (1820-1879), figlio più giovane del re Guglielmo II dei Paesi Bassi, la cui sorella Sofia, nel 1842, sposò il Granduca Carlo Alessandro di Sassonia-Weimar-Eisenach. La coppia non ebbe figli.

Il marito di Amalia fu governatore del Lussemburgo dal 1849. Ricevette la croce dell'Ordine di Santa Caterina.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Morì il 1 maggio 1872 e venne sepolta a Nieuwe Kerk, a Delft.

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie