Amalia di Sassonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Amalia di Sassonia
Amalia di Sassonia
Principessa Amalia di Sassonia
Nome completo aria Amalia Friederike Augusta Karolina Ludovica Josepha Aloysia Anna Nepomucena Philippina Vincentia Franziska de Paula Franziska de Chantal
Altri titoli Principessa reale di Sassonia
Nascita Dresda, 10 agosto 1794
Morte Dresda, 18 settembre 1870
Padre Massimiliano di Sassonia
Madre Carolina di Borbone-Parma
Religione cattolicesimo

Amalia Maria Federica Augusta (nome completo: Maria Amalia Augusta Friederike Karolina Ludovica Josepha Aloysia Anna Nepomucena Philippina Vincentia Franziska Franziska de Paula de Chantal) (Dresda, 10 agosto 1794Pillnitz, 18 settembre 1870) è stata una compositrice e drammaturga tedesca, nota sotto gli pseudonimi di A. Serena e Heiter Amalie. Era Principessa di Sassonia..

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era la figlia del principe Massimiliano di Sassonia e la principessa Carolina di Parma. Era la nipote di Federico Cristiano, principe elettore di Sassonia, nipote di Federico Augusto I, re di Sassonia e Antonio, il re di Sassonia, sorella di Federico Augusto II, re di Sassonia e di Giovanni, re di Sassonia , e zia di Alberto, re di Sassonia e Giorgio, re di Sassonia. La principessa Amalia ha vissuto tutta la sua vita al Castello di Pillnitz, vicino a Dresda.

Era una donna colta e intellettualmente curiosa, che componeva musica da camera, opera e musica sacra, cantava, scriveva commedie e suonava il clavicembalo. Le sue composizioni più popolari furono le sue opere comiche. Interpretava i suoi personaggi con l'innovazione e il colore. Amalia studiò con Joseph Schuster, Vincenzo Rastrelli, Johann Miksch, Franz Anton Schubert e Carl Maria von Weber.

Vecchiaia e morte[modifica | modifica sorgente]

Nonostante il suo successo come scrittrice Amalia di Sassonia visse molto modestamente. I proventi delle sue opere furono spesso donati in beneficenza, molte delle sue commedie dal 1836 vennero pubblicate e i proventi furono donati all'Associazione benefica delle donne a Dresda. Per la costruzione del primo Semperoper (teatro dell'opera di Dresda) donò 80.000 dollari. La principessa Amalia rimase celibe per tutta la vita. Viveva in solitudine e lavorava alle sue opere musicali e letterarie. Viaggiava volentieri e fu per un tempo in Italia (bel 1819 e nel 1829), in Spagna (1825) e Vienna.

Nel 1851 Principessa Amelia era malata di cataratta, venne operata nel 1853 ma la portò alla cecità. Amalia di Sassonia morì nel 1870 a Pillnitz vicino a Dresda. Venne sepolta della cripta della famiglia reale nella Hofkirche.

Opere musicali[modifica | modifica sorgente]

  • Una donna (1816)
  • Le nozze funeste (1816)
  • Le tre cinture (1817)
  • Il prigioniere (1820)
  • L'americana (1820)
  • Elvira (1821)
  • Elisa ed Ernesto (1823)
  • La fedeltà alla prova (1826)
  • Vecchiezza e gioventù (1828)
  • Il figlio pentito (1831)
  • Il marchesino (1833)
  • Die Siegesfahne (operetta, 1834)
  • La casa disabitata (1835)[1]

Ascendenza[modifica | modifica sorgente]

Amalia di Sassonia Padre:
Massimiliano, Principe Ereditario di Sassonia
Nonno paterno:
Federico Cristiano, Elettore di Sassonia
Bisnonno paterno:
Augusto III di Polonia
Trisnonno paterno:
Augusto il Forte
Trisnonna paterna:
Cristiana Eberardina di Brandeburgo-Bayreuth
Bisnonna paterna:
Arciduchessa Maria Giuseppa d'Austria
Trisnonno paterno:
Giuseppe I, Sacro Romano Imperatore
Trisnonna paterna:
Amalia Guglielmina di Brunswick e Lüneburg
Nonna paterna:
Duchessa Maria Antonia di Baviera
Bisnonno paterno:
Carlo VII, Sacro Romano Imperatore
Trisnonno paterno:
Massimiliano II Emanuele, Elettore di Baviera
Trisnonna paterna:
Teresa Cunegonda Sobieska di Polonia
Bisnonna paterna:
Arciduchessa Maria Amalia d'Austria
Trisnonno paterno:
Giuseppe I, Sacro Romano Imperatore
Trisnonna paterna:
Amalia Guglielmina di Brunswick e Lüneburg
Madre:
Principessa Carolina di Parma
Nonno materno:
Ferdinando I, Duca di Parma
Bisnonno materno:
Filippo I, Duca di Parma
Trisnonno materno:
Filippo V di Spagna
Trisnonna materna:
Elisabetta Farnese
Bisnonna materna:
Luisa Elisabetta di Francia
Trisnonno materno:
Luigi XV di Francia
Trisnonna materna:
Maria Leszczyńska
Nonna materna:
Arciduchessa Maria Amalia d'Austria
Bisnonno materno:
Francesco I, Sacro Romano Imperatore
Trisnonno materno:
Leopoldo, Duca di Lorena
Trisnonna materna:
Elisabetta Carlotta d'Orléans
Bisnonna materna:
Maria Teresa d'Austria
Trisnonno materno:
Carlo VI, Sacro Romano Imperatore
Trisnonna materna:
Elisabetta Cristina di Brunswick-Wolfenbüttel

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Dama Nobile dell'Ordine della regina Maria Luisa (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Dama Nobile dell'Ordine della regina Maria Luisa (Spagna)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Rieger, Eva, ed. The Norton/Grove Dictionary of Women Composers. New York : W.W. Norton and Company, 1995: 12.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 2822153 LCCN: n83044572