Alvaro d'Orléans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alvaro d'Orleans tra le braccia del padre

Alváro Antonio Fernando Carlos Felipe d' Orleans e Sassonia-Coburgo-Gotha, Principe della famiglia reale di Francia, Duca di Galliera (Coburgo, 20 aprile 1910Monte Carlo, 22 agosto 1997), è stato il VI Duca di Galliera.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Coburgo, primo figlio dell'Infante Alfonso, duca di Galliera (figlio maggiore di Antonio Infante, duca di Galliera e di Infanta Eulalia di Spagna) e della Principessa Beatrice di Sassonia-Coburgo-Gotha (figlia di Alfredo, duca di Sassonia-Coburgo-Gotha e della granduchessa Maria Alessandrovna di Russia).

Il principe Alvaro successe al titolo di Duca di Galliera, il 14 luglio 1937.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Il principe Alvaro sposò, a Roma, Carla Parodi-Delfino (Milano, 13 dicembre 1909 - Sanlúcar de Barrameda, 27 luglio 2000), figlia di Girolamo Leopoldo Parodi-Delfino, senatore del Regno d'Italia, e Lucie Henny, il 10 luglio 1937.

Ebbero quattro figli:

  • Doña Gerarda d' Orléans e Parodi Delfino (25 agosto 1939), sposò Harry Freeman Santo (13 febbraio 1941), ebbero due figli. Sposata in seconde nozze Ignacio Romero y Solis, 6º Marchese di Marchelina nel 1990, ebbero figli.
  • Don Alonso d' Orléans e Parodi Delfino (23 agosto 1941 - 6 settembre 1975), sposò Donna Emilia Ferrara Pignatelli, dei Principi di Strongoli (6 aprile 1940 - 22 dicembre 1999) il 12 gennaio 1966, ed ebbe due figli.
  • Doña Beatriz d' Orléans e Parodi Delfino (27 aprile 1943), sposo Tommaso dei Conti Farini (16 settembre 1938) il 25 aprile 1964, ebbero due figli, tra cui Don Alfonso d'Orléans, Duca di Galliera
  • Alvaro Jaime d'Orléans e Parodi Delfino (1º marzo 1947), sposò Giovanna San Martino d'Agliè dei Marchesi di San Germano (nipote della regina Paola del Belgio, 10 aprile 1945) il 24 maggio 1974, divorziarono. Sposò Antonella Rendina (nato nel 1969) nel 2007. Ebbero quattro figli.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Alvaro morì 22 agosto 1997 a Montecarlo.