Altneuland

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Altneuland
Altneuland.jpg
Copertina della 1ª edizione
Autore Theodor Herzl
1ª ed. originale 1902
Genere romanzo
Sottogenere utopia
Lingua originale tedesco
Ambientazione Palestina, Terra di Israele

Altneuland (traduzione letterale "l'antica nuova terra"; nella prima edizione in ebraico: תֵּל־אָבִיב? Tel Aviv, "la collina della primavera") è un romanzo utopico scritto da Theodor Herzl, iniziatore del movimento sionista, pubblicato nel 1902. Con quest'opera Herzl delineò la sua visione di uno stato ebraico in Terra di Israele. Altneuland divenne uno dei testi che ispirarono il sionismo. Venne per primo tradotto da Israel Isidor Elyashev in yiddish. Fu poi portato in ebraico da Nahum Sokolow, come Tel Aviv, influenzando in tal modo la scelta del nome per il sobborgo ebraico-sionista di Giaffa, fondato nel 1909, che sarebbe in seguito diventata una delle principali città israeliane.


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alberto Scigliano e Guido Massino, Verso una terra «antica e nuova». Culture del sionismo (1890-1945), Roma, Carocci Editore, 2011, ISBN 978-88-430-5937-9.
letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura