Aloys Thomas Raimund von Harrach

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aloys Thomas Raimund

Aloys Thomas Raimund von Harrach (Bratislava, 7 marzo 1669Vienna, 7 novembre 1742) è stato un diplomatico austriaco.

Era figlio del conte Ferdinand Bonaventura von Harrach, ed apparteneva all'alta nobiltà austriaca. Studiò all'Università di Praga ed entrò ben presto nel gioco della diplomazia europea. Era stato allievo di Philipp Ludwig Wenzel von Sinzendorf, uno dei "maestri" della diplomazia austriaca, che aveva combinato il matrimonio tra Giuseppe I e Amalia Guglielmina di Brunswick e Lüneburg.

Inizialmente, von Harrach ricoprì incarichi diplomatici presso la corte spagnola e quella francese e testimoniò davanti all'imperatore della falsità delle pretese francesi sulla Spagna (aveva partecipato all'apertura del testamento di Carlo II).

Durante la guerra di successione spagnola, allontanato da corte non godendo la benevolenza di Eugenio di Savoia, fu per qualche tempo ambasciatore a Varsavia e a San Pietroburgo, cercando inutilmente di coinvolgere il re di Polonia in una guerra contro la Francia e la Baviera, ma preparò il terreno alla spartizione della Polonia che sarebbe avvenuta in avvenire.

Nel 1711 fu presidente del Consiglio aulico della Guerra negli Stati Tedeschi, al quale appartenevano Friedrich Heinrich von Seckendorff, August Christoph von Wackerbarth e Joseph Anton Gabaleon von Wackerbarth-Salmour; era una specie di riunione dei maggiori politici e diplomatici tedeschi dell'epoca.

Dal 9 dicembre 1728 al 12 giugno 1733 fu viceré di Napoli, allora sotto dominazione austriaca.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Viceré di Napoli Successore
Joaquín Fernández de Portocarrero 1728 - 1733 Giulio Borromeo Visconti

Controllo di autorità VIAF: 11012517 LCCN: nr/2001/37616