Alosa immaculata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Alosa del mar Nero
Caspialosa kessleri pontica Dunai hering.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Ittiopsidi
Classe Actinopterygii
Infraclasse Teleostei
Ordine Clupeiformes
Famiglia Clupeidae
Genere Alosa
Specie A. immaculata
Nomenclatura binomiale
Alosa immaculata
Bennett, 1835
Sinonimi

Alosa pontica,
Caspialosa pontica,
Caspialosa kessleri pontica

L'alosa del mar Nero (Alosa immaculata) è un pesce osseo marino e di acqua dolce appartenente alla famiglia Clupeidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Presente nel mar Nero e nel mar d'Azov, di cui risale i principali tributari come il Danubio (per oltre 1600 km, fino all'Ungheria), il Don, il Dniepr (fino almeno a Kiev), il Dniestr, il Bug ed il Kuban. Nel Don è presente una popolazione che vive permanentemente in acqua dolce.

In mare vie in acque profonde, pelagiche.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È simile alla cheppia ma con profilo più alto, muso appuntito, bocca più grande.

La colorazione è nera, blu o grigio scura sul dorso con fianchi blusatri o grigi con riflessi argentati e ventre bianco. Pinna caudale spesso in parte nera. Dietro l'opercolo branchiale è presente, non in tutti gli esemplari, una sola macchia nera.

Misura fino a 35 cm.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Vive fino a 7 anni.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

In mare si ciba di piccoli pesci (acciughe, Clupeonella, spratti, ecc..) e crostacei planctonici mentre in acqua dolce non si nutre affatto.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una specie anadroma che vive in mare ed effettua migrazioni riproduttive nelle acque dolci. La prima risalita avviene a circa 3 anni di età. Entrano nei fiumi tra la seconda metà di marzo ed aprile e la fregola va avanti fino ad agosto. Le uova sono pelagiche. Raramente uno stesso pesce si riproduce più di una volta. I giovanili restano un anno in acqua dolce e ritornano a mare solo nell'estate successiva alla nascita.

Pesca[modifica | modifica wikitesto]

La pesca di questa specie, dalle carni buone ma molto liscose, non ha grande importanza se non in Russia, dove comunque l'industria peschereccia a questa specie si è molto ridotta.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una specie minacciata dalla sovrapesca e dall'interruzione dei fiumi da parte di dighe, che impediscono il raggiungimento dei territori di riproduzione.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Bruno S., Maugeri S. Pesci d'acqua dolce, atlante d'Europa, Mondadori 1992
  • Kottelat M., Freyhof J. Handbook of European Freshwater Fishes, Publications Kottelat, Cornol (CH), 2007

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Alosa immaculata in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci