Alonso de Córdoba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alonso de Córdoba Gómez (Valdepeñas, 1505Santiago del Cile, 1589) fu un conquistador, figlio di un nobile (rico-hombre) spagnolo, che andò a cercare fortuna nel Nuovo Mondo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nacque a Valdepeñas, Provincia di Ciudad Real, in Spagna, e sposò Olalla di Merlo, anche lei di Valdepeñas.

De Córdoba arrivò in Perù con la moglie nel 1534, ed in Cile nel 1540 insieme a Pedro de Valdivia. Venne nominato encomendero (amministratore) della popolazione indigena di Santiago del Cile e funse da regidor della città nel 1548, 1568 e 1580. Fu sindaco (alcalde) di Santiago nel 1559, 1562 e 1581. Acquistò i diritti fondando l'insediamento spagnolo di El Quisco. Morì a Santiago nel 1589.

Una strada di Vitacura porta il suo nome.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Domingo Amunátegui y Solar, Las encomiendas de indíjenas en Chile; memoria histórica presentada a la Universidad de Chile, en cumplimiento del artículo 22 de la lei de 9 de enero de 1879, 1909, Impr. Cervantes, Santiago, Cile, OCLC 6743204
  • Tomás Thayer Ojeda, Formación de la sociedad chilena y censo de la población de Chile en los años de 1540 a 1565, 1939, Prensas de la Universidad de Chile, Santiago, Cile, OCLC 3170487
Conquista spagnola delle Americhe Portale Conquista spagnola delle Americhe: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Conquista spagnola delle Americhe