Aloisio di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aloisio
Aloisio
Il Principe di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg nel 1912
Principe di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg
In carica 1908 – 25 gennaio 1952
Predecessore Carlo I
Successore Carlo II
Nome completo (DE) Aloys Josep Kamill Leopold Michael Anton Maria
Nascita Kleinheubach, Regno di Baviera
Morte Schloss Bronnbach, Wertheim am Main, Baden-Württemberg, Germania Ovest
Casa reale Casato di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg
Padre Carlo, VI Principe di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg
Madre Principessa Sofia del Liechtenstein
Consorte Contessa Josephine Kinsky von Wchinitz und Tettau
Figli Principessa Sofia
Principessa Agnese
Carlo, VIII Principe di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg
Principessa Monica
Principe Felix
Principe Ferdinando
Principessa Teresa
Principessa Maria Anna
Principe Giovanni
Religione cattolicesimo

Aloisio Giuseppe Camillo Leopoldo Michele Antonio Maria, Principe di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg,[1][2] (nome completo in tedesco: Aloys Joseph Kamill Leopold Michael Anton Maria, Fürst zu Löwenstein-Wertheim-Rosenberg[1][2]; Kleinheubach Regno di Baviera[1][2], 15 settembre 1871Schloss Bronnbach Wertheim am Main, Baden-Württemberg, Germania Ovest[1][2], 25 settembre 1952), fu un politico tedesco e il Presidente del Comitato centrale dei cattolici tedeschi. Aloisio era un membro del Casato di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg e fu il Principe di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg dall'abdicazione di suo padre nel 1908 fino alla sua propria morte avvenuta il 25 gennaio 1952.

Famiglia[modifica | modifica sorgente]

Aloisio era il sesto dei figli e il secondo figlio maschio di Carlo, VI Principe di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg, fratello della titolare Regina consorte del Portogallo Adelaide di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg, e di sua moglie la Principessa Sofia del Liechtenstein.[1][2] Aloisio era un diretto discendente in linea maschile di Federico I del Palatinato.

Vita[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver completato gli studi secondari presso il Collegio dei Gesuiti a Feldkirch, Aloisio si laureò alla scuola di legge a Praga e a Friburgo.

Dopo la conclusione degli studi e un viaggio in Inghilterra, Aloisio cominciò ad assumere maggiori responsabilità da facoltoso aristocratico. Cominciò prestando servizio come membro della Camera dei Lord del Württemberg (1895), la Prima Camera degli Stati del Granducato d'Assia (1897), il Reichsrat bavarese (1909), e la Prima Camera della Dieta del Granducato di Baden (1910). Nel 1907, suo padre entrò nell'ordine domenicano e diventò un sacerdote nel 1908 dopo di che egli cedette i suoi titoli nobiliari e le responsabilità a Aloisio.[3]

Nel 1907, Aloisio fu eletto rappresentate per il distretto elettorale di Treviri I nelReichstag dell'impero tedesco nel quale prestò servizio fino alla dissoluzione dell'impero nel 1918. In questo ed in altri ruoli rappresentativi, Aloisio difese i suoi obiettivi cattolici.

Matrimonio e figli[modifica | modifica sorgente]

Aloisio sposò la Contessa Josephine Kinsky von Wchinitz und Tettau, figlia del Conte Friedrich Karl Kinsky von Wchinitz und Tettau e di sua moglie la Contessa Sophie Maria Manuela von Mensdorff-Pouilly, il 27 settembre 1898 a Adlerkosteletz in Boemia nell'Austria–Ungheria.[1][2] Aloisio e Josephine ebbero nove figli:[1][2]

  • Principessa Sofia di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg (9 maggio 1900 – 16 febbraio 1982),[1][2] sposò Karl, Conte von und zu Eltz gennant Faust von Stromberg
  • Principessa Agnese di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg (13 luglio 1902 - 8 ottobre 1991)[1][2]
  • Carlo, VIII Principe di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg (8 febbraio 1904 – 23 agosto 1990),[1][2] sposò Carolina dei Conti Rignon
  • Principessa Monica di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg (25 febbraio 1905 – 28 dicembre 1992),[1][2] sposò Erich August, Principe di Waldburg zu Zeil und Trauchburg
  • Principe Felice di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg (6 aprile 1907 – 21 ottobre 1986)[1][2]
  • Principessa Teresa di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg (27 dicembre 1909 - 24 aprile 2000),[1][2] sposò Carl Wolfgang, Conte von Ballestrem
  • Principe Ferdinando di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg (27 dicembre 1909 – 8 febbraio 1990)[1][2]
  • Princess Maria-Anna of Löwenstein-Wertheim-Rosenberg (25 febbraio 1914 - 22 luglio 2000),[1][2] sposò Ferdinando, Conte von Magnis
  • Principe Giovanni di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg (8 luglio 1919 - 1 dicembre 2000),[1][2] sposò la Baronessa Christine von Loë

I suoi discendenti includono Karl-Theodor zu Guttenberg.

Titoli e trattamento[modifica | modifica sorgente]

  • 15 settembre 1871–1908: Sua Altezza Serenissima Il Principe Ereditario di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg
  • 1908 – 25 gennaio 1952: Sua Altezza Serenissima Il Principe di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg

Ascendenza[modifica | modifica sorgente]

Aloisio, VII Principe di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg Padre:
Carlo, VI Principe di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg
Nonno paterno:
Costantino, Principe Ereditario di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg
Bisnonno paterno:
Carlo Tommaso, Principe di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg
Trisnonno paterno:
Domenico Costantino, Principe di Löwenstein-Wertheim-Rochefort
Trisnonna paterna:
Maria Leopoldina di Hohenlohe-Bartenstein
Bisnonna paterna:
Sofia di Windisch-Grätz
Trisnonno paterno:
Giuseppe Nicola di Windisch-Grätz
Trisnonna paterna:
Leopoldina di Arenberg
Nonna paterna:
Agnese di Hohenlohe-Langenburg
Bisnonno paterno:
Carlo Ludovico I di Hohenlohe-Langenburg
Trisnonno paterno:
Cristiano Alberto di Hohenlohe-Langenburg
Trisnonna paterna:
Carolina di Stolberg-Gedern
Bisnonna paterna:
Amalia Enrichetta di Solms-Baruth
Trisnonno paterno:
Giovanni Cristiano II di Solms-Baruth
Trisnonna paterna:
Federica di Reuss-Köstritz
Madre:
Principessa Sofia del Liechtenstein
Nonno materno:
Aloisio II, Principe del Liechtenstein
Bisnonno materno:
Giovanni I Giuseppe, Principe del Liechtenstein
Trisnonno materno:
Francesco Giuseppe I, Principe del Liechtenstein
Trisnonna materna:
Contessa Leopoldina di Sternberg
Bisnonna materna:
Langravia Giuseppa di Fürstenberg-Weitra
Trisnonno materno:
Joachim Egon, Langravio di Fürstenberg-Weitra
Trisnonna materna:
Contessa Sophia zu Oettingen-Wallerstein
Nonna materna:
Franziska Kinsky von Wchinitz und Tettau
Bisnonno materno:
Conte Franz de Paula Joseph Kinsky von Wchinitz und Tettau
Trisnonno materno:
Joseph Ernst, IV Principe Kinsky von Wchinitz und Tettau
Trisnonna materna:
Contessa Maria Rosalia von Harrach
Bisnonna materna:
Contessa Theresia von Wrbna und Freudenthal
Trisnonno materno:
Rudolf, Conte von Wrbna und Freudenthal
Trisnonna materna:
Contessa Maria Theresia von Kaunitz-Rietberg-Questenberg

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p Darryl Lundy, Aloys VII Fürst zu Löwenstein-Wertheim-Rosenberg, thePeerage.com, 1º luglio 2003. URL consultato il 26 gennaio 2010.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p Paul Theroff, LÖWENSTEIN, Paul Theroff's Royal Genealogy Site. URL consultato il 26 gennaio 2010.
  3. ^ Frank Raberg: Biographisches Handbuch der württembergischen Landtagsabgeordneten 1815–1933. W. Kohlhammer Verlag, Stuttgart 2001, Seite 524

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Theologische Realenzyklopädie. Bd 18. Katechumenat/Katechumen - Kirchenrecht, ISBN 3-11-011613-8
  • Marie-Emmanuelle Reytier, „Die Fürsten Löwenstein an der Spitze der deutschen Katholikentage: Aufstieg und Untergang einer Dynastie (1868 - 1968)“, in: Günther Schulz und Markus A. Denzel (Hrsg.), Deutscher Adel im 19. und 20. Jahrhundert. Büdinger Forschungen zur Sozialgeschichte 2002 und 2003, ISBN 3-89590-145-8
  • Karl Buchheim, Ultramontanismus und Demokratie, 1963.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 42635902

Predecessore Principe di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg Successore
Carlo I 19051952 Carlo II