Alois Kothgasser

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alois Kothgasser, S.D.B.
arcivescovo della Chiesa cattolica
Alois Kothgasser August 2004.jpg
Coat of arms of Alois Kothgasser.svg
Veritatem Facientes In Charitate
Titolo Salisburgo
Incarichi attuali Arcivescovo emerito di Salisburgo
Incarichi ricoperti Vescovo di Innsbruck
Arcivescovo di Salisburgo
Primate di Germania
Nato 29 maggio 1937, Sankt Stefan im Rosental
Ordinato presbitero 9 febbraio 1964 dal vescovo Giuseppe Cognata, S.D.B.
Consacrato vescovo 23 novembre 1987 dal vescovo Reinhold Stecher
Elevato arcivescovo 27 novembre 2002

Alois Kothgasser (Sankt Stefan im Rosental, 29 maggio 1937) è un arcivescovo cattolico austriaco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Conseguita la maturità nel ginnasio dei salesiani di Unterwaltersdorf (Bassa Austria), nel 1955 entra definitivamente nella Società Salesiana di San Giovanni Bosco e dopo tre anni inizia la propria attività come educatore a Unterwaltersdorf ed a Klagenfurt, oltre agli studi teologici presso la Pontificia Università di Torino-Crocetta.

Il 9 febbraio 1964 è ordinato sacerdote a Torino. Successivamente aderisce al programma di dottorato presso la Pontificia Università Salesiana a Roma e termina il suo percorso di studi con una tesi di laurea sul tema "Lo sviluppo dei dogmi e la funzione dello Spirito Paraclito secondo le dichiarazioni del Concilio Vaticano II". Dal 1968 al 1978 è professore di Teologia dogmatica (focalizzata sull'antropologia teologica) a Roma. Dal 1978, per due anni, è professore associato presso la Pontificia Università Salesiana, dove presta anche servizio come direttore dell'Istituto di Spiritualità Salesiana. È inoltre professore di Dogmatica a Benediktbeuern (diocesi di Augusta). Dal 1982 al 1997 è professore di Teologia dogmatica presso il collegio filosofico-teologico dei Salesiani di Don Bosco a Benediktbeuern; dal 1982 al 1988 e dal 1994 al 1997 rettore di questa stessa università.

Il 10 ottobre 1997 viene scelto quale vescovo di Innsbruck ed il 23 novembre riceve la consacrazione episcopale. Il 23 novembre 2002 è nominato arcivescovo di Salisburgo; prende possesso dell'arcidiocesi il 10 gennaio dell'anno successivo.

Nella lettera quaresimale del 2005 interviene sul tema della vita esortando il popolo cattolico di Salisburgo ad opporsi alle leggi sull'aborto e sull'eutanasia.

In memoria del cardinale Franz König nel 2005 istituisce un premio artistico da assegnarsi ogni due anni all'artista salisburghese più meritevole.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Gran Priore per l'Austria dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme - nastrino per uniforme ordinaria Gran Priore per l'Austria dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme
— Dal 2008

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Innsbruck Successore BishopCoA PioM.svg
Reinhold Stecher 10 ottobre 1997 - 27 novembre 2002 Manfred Scheuer
Predecessore Arcivescovo di Salisburgo Successore ArchbishopPalliumSalisburgo.svg
Georg Eder 27 novembre 2002 - 4 novembre 2013 Franz Lackner
Predecessore Primate di Germania e Legatus natus a Salisburgo Successore PrimateNonCardinal PioM.svg
Georg Eder 27 novembre 2002 - 4 novembre 2013 Franz Lackner

Controllo di autorità VIAF: 46795071 LCCN: n/85/805794