Alogia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Il termine alogia (dal greco α-, "senza", e λόγος, "discorso") indica una povertà di linguaggio o dell'eloquio[1] . L'alogia è uno dei sintomi negativi che si possono osservare in pazienti affetti da schizofrenia ed è considerato un sintomo patognomonico della malattia (la schizofrenia non ha in realtà sintomi patognomonici, in quanto tutti i sintomi si trovano anche in altri disturbi mentali), unitamente ad altri segni quali l'appiattimento dell'affettività, l'abulia, l'anedonia e l'avolizione (mancanza di motivazione).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Definizione [1]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Bergamasco, Mutani, La Neurologia di Bergamini, Torino, Cortina, 2007.
  • Pavan, Clinica Psichiatrica, Padova, Cleup, 2006.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]