Aloe plicatilis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aloe plicatilis
Aloe plicatilis Orto botanico Palermo 0015.JPG
Esemplare di Aloe plicatilis
Orto botanico di Palermo
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Liliales
Famiglia Aloeaceae
Genere Aloe
Specie A. plicatilis
Classificazione APG
Ordine Asparagales
Famiglia Xanthorrhoeaceae
Sottofamiglia Asphodeloideae
Nomenclatura binomiale
Aloe plicatilis
(L.) Burm.f.
Sinonimi
  • Aloe lingua
  • Aloe tripetala
  • Aloe disticha var. plicatilis
  • Aloe flabelliformis
  • Aloe linguaeformis

Aloe plicatilis (L.) Burm.f. è una pianta succulenta della famiglia delle Aloeaceae (Xanthorrhoeaceae secondo la classificazione APG[1]), originaria del Sudafrica.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Foglie ed infiorescenza


Ha portamento arbustivo o di piccolo albero dal fusto legnoso, che può raggiungere i 3-5 m di altezza. Le ramificazioni terminano con un gruppo di foglie carnose, lunghe sino a 30 cm e larghe 3-4 cm, di colore grigio-verdastro con margine non dentato, tranne che nella parte superiore. Le infiorescenze hanno forma di racemi cilindrici, comprendenti circa 30 fiori tubulari di 5 cm di lunghezza, di colore rosso.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Angiosperm Phylogeny Group, An update of the Angiosperm Phylogeny Group classification for the orders and families of flowering plants: APG III in Botanical Journal of the Linnean Society 2009; 161(2): 105–121.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Van Wyk, B-E. & Smith, G.F., Guide to the aloes of South Africa, Pretoria, Briza Publications, 1996, ISBN 978-1875093045.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]