Allgemeine musikalische Zeitung

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Copertina del primo volume, con un ritratto di J. S. Bach.

L'Allgemeine musikalische Zeitung (Giornale musicale generale) è stato un periodico in tedesco pubblicato nel XIX secolo. Comini (2008) lo ha indicato come "il principale periodico musicale tedesco della sua epoca".[1] La rivista recensiva spettacoli musicali di numerosi paesi, concentrandosi sulle nazioni di lingua tedesca, ma copriva anche la Francia, l'Italia, la Russia, la Gran Bretagna e occasionalmente l'America.[2]

La sua imparzialità e la fedeltà ai principi fondamentali della credibilità e della discrezione a proposito delle posizioni personali di coloro di cui le recensioni si occupavano, gli assicurarono una stabile ed eminente posizione nella società musicale tedesca del suo tempo, durante il quale il giornale esercitò una grande influenza.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il giornale apparve in due serie: una rivista settimanale pubblicata tra il 1798 e il 1848, e una ripresa che durò dal 1866 al 1882.[3] La casa editrice fu Breitkopf & Härtel di Lipsia per il primo periodo e per i primi tre anni del secondo; per la parte rimanente della sua storia il giornale fu pubblicato da J. Reiter-Biedermann.[3] Per un certo tempo durante il secondo periodo apparve come Leipziger Allgemeine musikalische Zeitung ("AmZ di Lipsia").

Sul giornale apparve materiale di grande importanza, tra cui la prima versione, a puntate, della biografia di Haydn scritta da Georg August Griesinger, e articoli dello studioso Gustav Nottebohm e del critico Eduard Hanslick.[3] Tra i collaboratori del giornale vi era E. T. A. Hoffmann di cui venne pubblicata un'autorevole recensione della Quinta Sinfonia di Beethoven. Per il giornale scrissero sia Robert Schumann che Franz Liszt. L'Allgemeine musikalische Zeitung ha continuato, anche dopo la cessazione delle pubblicazioni, ad essere una fonte essenziale per gli studiosi della musica e della cultura musicale della sua epoca.

Il giornale, nonostante la sua seria reputazione, pubblicò anche i cosiddetti "aneddoti di Rochlitz" una serie umoristica su Wolfgang Amadeus Mozart scritta dal primo direttore. Gli studiosi ritengono che questi aneddoti siano viziati da materiale generato esclusivamente dall'immaginazione dello stesso Rochlitz.

L'Allgemeine musikalische Zeitung non deve essere confuso con il Berliner allgemeine musikalische Zeitung, un diverso giornale che fu pubblicato a Berlino, né con il Wiener allgemeine musikalische Zeitung, pubblicato a Vienna.

Direttori[modifica | modifica sorgente]

I direttori dell'Allgemeine musikalische Zeitung nei primi cinquant'anni furono:

Corrispondenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Comini (2008, 96)
  2. ^ Barbour (1948, 326)
  3. ^ a b c Allgemeine musikalische Zeitung: prepared by Karl Kügle
  4. ^ Fonte per questo paragrafo: Barbour (1948, 325–326)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Barbour, J. Murray (1948) "Allgemeine musikalische Zeitung: Prototype of Contemporary Musical Journalism." Notes, Second Series, 5:325–337.
  • (EN) Comini, Alessandra (2008) The Changing Image of Beethoven: A Study in Mythmaking. Sunstone Press. ISBN 0-86534-661-5, ISBN 978-0-86534-661-1.
  • Il Répertoire International de la Presse Musicale (RIPM, che indicizza e pubblica online riviste musicali di tutto il mondo) ha pubblicato volumi su entrambe le serie:
    • Ole Hass, Allgemeine musikalische Zeitung 1798–1848. 14 volumi. Répertoire International de la Presse Musicale (Baltimore, Maryland: RIPM, 2009). Introduzione (in inglese)
    • Karl Kügle, Allgemeine musikalische Zeitung 1863–1882. 7 volumi. Répertoire International de la Presse Musicale (Ann Arbor, Michigan: UMI, 1995. Introduzione (in inglese)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

I primi dodici volumi cominciano a ottobre dell'anno precedente. L'annata 12 copre il periodo da ottobre 1809 a dicembre 1810. Dall'annata 13, 1811, l'anno di pubblicazione va da gennaio a dicembre.

Prima serie:

Seconda serie: Allgemeine musikalische Zeitung

Seconda serie: Leipziger allgemeine musikalische Zeitung

Seconda serie: Allgemeine musikalische Zeitung