Alleati di Ben 10

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Ben 10.

La seguente è una lista di personaggi che appaiono nella serie televisiva animata americana Ben 10 e nei seguito Ben 10 - Forza aliena e Ben 10: Ultimate Alien. Questa lista comprende solo i personaggi apparsi in più di un episodio.

I personaggi di questa lista sono alleati di Ben Tennyson che hanno aiutato lui e la sua squadra in più di un'occasione.

Tetrax Shard[modifica | modifica wikitesto]

Tetrax Shard (doppiato da Pierluigi Astore, soprannominato "Hoverboard" nella sua prima apparizione per il dispositivo volante omonimo di sua proprietà) è un mercenario appartenente alla razza dei Petrosapien, la stessa razza aliena di Diamante, assoldato da Vilgax nell'episodio "I Guerrieri" per prendere l'Omnitrix a Ben. Tetrax ha un'armatura grigia quasi impenetrabile, un elmetto nero con un triangolo piccolo e verde (presumibilmente per la vista) su di esso e porta con sé un enorme fucile. La sua fisiologia di Petrosapien può manifestarsi attraverso l'armatura, senza costringere Tetrax a togliersela.

A differenza degli altri due cacciatori di taglie (Kraab e Sixsix), Tetrax stava solo facendo finta di lavorare per Vilgax, poiché era stato inviato lì da una persona senza nome per assicurarsi che il Conquistatore della Galassia non si impadronisse dell'Omnitrix. Dopo una prima rivelazione sul fatto che Ben fosse colui che deteneva il controllo dell'Omnitrix, Tetrax si lamenta del fatto che su sei miliardi di persone presenti sul pianeta Terra, l'Omnitrix fosse finito al polso di un bambino. Tetrax si lamenta anche della totale mancanza di una qualsiasi strategia riguardo l'uso dell'Omnitrix da parte sua. Dopo aver aiutato Ben a sconfiggere gli altri cacciatori, combattimento all'interno del quale Ben impara ad usare l'orologio in maniera strategica, Tetrax stabilisce che l'Omnitrix sia in buone mani, decidendo di lasciarlo definitivamente a Ben. Regala inoltre a Ben il proprio hoverboard, che celava al suo interno un messaggio che rivelava a Ben il suo vero nome, dicendo che gli sarebbe potuto tornare utile. Ben usa l'hoverboard diverse volte durante la serie (usandolo per la prima volta, perlomeno durante gli episodi, nell'episodio "La Chiave di Volta". In "Ben 10: Il segreto dell'Omnitrix" l'hoverboard finisce in una vasca di acido, ma Ben ottiene presto un rimpiazzo.

Tetrax ritorna in "Ben 10: il segreto dell'Omnitrix", dove viene spiegato il suo passato. In quanto essere a cui non importava niente di nessuno tranne che di sé stesso, Tetrax divenne un mercenario e alla fine diventò uno dei principali emissari di Vilgax. Finito il suo incarico di rubare il cristallo del proprio pianeta, Petropia, Tetrax rimase annientato dalla vista di ciò che Vilgax fece con quel cristallo; il malvagio alieno lo usò infatti per potenziare un'arma che usò poi per distruggere Petropia quando i suoi abitanti si rifiutarono di inchinarsi a lui. Questo causò a Tetrax di tradire il suo ex datore di lavoro, lavorando adesso per liberare la galassia dal male causato da lui e per prevenire che altre armi troppo potenti (come l'Omnitrix) finiscano nelle mani di Vilgax. Tetrax arriva sulla Terra dopo aver captato l'impulso SDM (Self-Destruct Mode, modalità di auto-distruzione) dell'Omnitrix e fa salire Ben sulla sua nave per partire alla ricerca di Azmuth, il creatore dell'Omnitrix ed il solo in grado di disattivare la funzione di autodistruzione. Sfortunatamente, i problemi di Tetrax si moltiplicano quando Gwen sale di nascosto a bordo della nave e quando capisce che le eventuali trasformazioni di Ben accelererebbero il conto alla rovescia dell'orologio.

Sul satellite prigione Incarceron, Tetrax si imbatte in Sixsix, un altro dei cacciatori di taglie assoldati da Vilgax che era finito poi in prigione a causa sua. Dopo una breve battaglia, Tetrax e i Tennyson trovano Myaxx, la ex assistente di Azmuth. A causa sua, Tetrax è costretto a rivelare che l'esplosione dell'Omnitrix creerà un'onda d'urto che coinvolgerà l'intero universo, non solo colui che lo indossa come aveva precedentemente detto. Myaxx quindi conduce il gruppo al posto dove si trova Azmuth, una sorta di castello su Xenon, dove Tetrax è costretto a combattere Sixsix altre due volte prima di sconfiggerlo definitivamente. Dopo la sconfitta di Vilgax e la risoluzione del problema dell'Omnitrix, Tetrax riporta Ben e Gwen sulla Terra e riparte.

Tetrax appare anche nell'episodio di Forza aliena "The Secret of Chromastone", in cui, dopo aver rubato nuovamente il cristallo del suo pianeta da Vilgax, arriva sulla Terra per chiedere con insistenza ad un Ben influenzato il donatore del DNA di Cromoraggio, un guardiano chiamato Sugilite. Usando un dispositivo per distruggere Diamante e rivelare al suo interno Sugilite, Tetrax conferisce il cristallo a quest'ultimo, che si rivela essere un sistema di sicurezza per Petropia quando il pianeta va incontro all'allineamento stellare. Sfortunatamente, Vilgax rivuole il cristallo ed attacca Tetrax finché non viene a sapere del luogo in cui si trova Sugilite, arrivando poi a Petropia e colpendolo a morte prima dell'arrivo di Ben, Gwen, Kevin e Tetrax. Poiché Sugilite è prossimo alla fine, Tetrax crede che tutto sia perduto, ma Ben usa Diamante ed utilizza i poteri del cristallo per terminare la restaurazione di Petropia e per risvegliare Sugilite e tutti i Petrosapien.

Difensori della Galassia[modifica | modifica wikitesto]

I Difensori della Galassia sono un gruppo di supereroi che Ben ha incontrato nell'episodio che porta il loro stesso nome.

Sono apparsi per la prima volta ne "I Difensori della Galassia". Nell'episodio "Il portale del tempo", che ha luogo vent'anni nel futuro, l'altrimenti perfetto giro di pattuglia di Ben li aveva lasciati senza lavoro, costringendoli solo a ripulire dopo le gesta eroiche di Ben portando i criminali catturati alle autorità. Alla fine dell'episodio, Ben li lascia occuparsi dei Nuovi Mostri del Circo mentre lui è impegnato a festeggiare il compleanno di Nonno Max.

I tre appaiono brevemente all'inizio dell'episodio della terza stagione "La Vendetta di Vilgax". Synaptak e Tini vengono velocemente sconfitti da Vilgax, che poi sconfigge Ultimos e ne assorbe i poteri. Dopo questi eventi, non si sa cosa sia accaduto ai Difensori della Galassia.

Synaptak[modifica | modifica wikitesto]

Synaptak è un cervello telecinetico fluttuante all'interno di una sfera di vetro con un volto computerizzato e alcuni tentacoli. In tutto e per tutto il cervello del gruppo, ha un'enorme cotta per la sua compagna di squadra Tini, mostrando grande gelosia quando Tini si prende una cotta per Ben, cosa che Ben sfrutta facilmente, salvando inoltre la sua famiglia ed i suoi compagni di squadra da una frana imminente. Alla fine dell'episodio, i due si mettono insieme. Synaptak viene visto per l'ultima volta sotto una frana causata da Vilgax nella prima parte di "La Vendetta di Vilgax".

Tini[modifica | modifica wikitesto]

Tini è un Tetramand (stessa razza aliena di 2x2) ed è ovviamente la più forte dei tre Difensori della Galassia, con a disposizione tutte le abilità di 2x2, ma con un maggiore controllo su di esse. Dopo il suo arrivo sulla Terra incontra subito Ben nelle sembianze di 2x2, prendendosi una cotta per lui ed incoraggiandolo durante tutto l'episodio a trasformarsi nuovamente nel Tetramand, lasciando Ben sgomento. Tini non si era accorta della cotta che Synaptak aveva per lei finché Ben non aveva manipolato quest'ultimo per trattenere mentalmente una frana che stava per travolgere lei ed i Tennyson, causando alla fine dell'episodio un avvicinamento tra Synaptak e Tini. Compare brevemente in "La Vendetta di Vilgax" nel tentativo di fermare il malvagio alieno, ma viene facilmente sconfitta.

Ultimos[modifica | modifica wikitesto]

Ultimos è uno Specimen Prime e leader del trio, con poteri molto simili a quelli di Superman, tra cui il volo, la superforza, il supersoffio e la vista calorifica. Dopo il suo arrivo sulla Terra, con l'aiuto di Ben, lui e la sua squadra riescono a catturare velocemente Sixsix e Vulkanus, ma i due riescono a scappare dopo una lite tra Ben ed Ultimos su come assicurare alla giustizia i criminali (Ultimos voleva farlo attenendosi al Codice Galattico di Comportamento, mentre Ben come al solito voleva portarli dentro a calci), ma alla fine rende comunque Ben componente onorario dei Difensori della Galassia. Ultimos ha una reazione pericolosa quando assume cioccolata, che è a tutti gli effetti la sua Kriptonite. Synaptak l'aveva identificata come comune veleno presente nella galassia, ma Ultimos era comunque riuscito presto a riprendersi. Nonostante la sua personalità troppo ligia alle regole, sembra piacergli l'approccio di Ben verso i combattimenti, affermando di sentirsi libero combattendo così.

Nell'episodio della terza stagione di Forza aliena "La Vendetta di Vilgax", Ultimos viene attaccato e sconfitto da Vilgax prima che questo gli rubi i suoi poteri. Poiché Vilgax aveva finito Ultimos con un pugno potentissimo, non è noto se Ultimos sia stato ucciso o no, tuttavia la sua sconfitta ha comportato la conquista del suo pianeta da parte di Vilgax.

Azmuth[modifica | modifica wikitesto]

Azmuth, doppiato da Federico Di Pofi in Ben 10 e da Massimo Milazzo in Ben 10 - Forza aliena, è un Galvanico geniale e pessimista, nonché il genio che ha creato l'Omnitrix. Azmuth originariamente creò l'Omnitrix per aiutare le varie specie presenti nella galassia a capirsi meglio l'un l'altra, creando allo stesso tempo una versione aliena dell'Arca di Noè per preservare il DNA di 1 000 903 specie esistenti, ma rimanendo alquanto disgustato dalla considerazione che alcuni hanno verso l'Omnitrix, ritenendolo un'arma (Vilgax in particolar modo). Ha costruito diversi sistemi di sicurezza all'interno del dispositivo, causa di diversi problemi di Ben con l'orologio, compreso un sistema di autodistruzione che può essere considerato un dispositivo da Giorno del Giudizio, in quanto distruggerebbe la stragrande maggioranza dell'universo. Magister Ghilhil in un episodio afferma che gli era stato detto dai Galvanici (probabilmente riferendosi ad Azmuth) di non interferire con le faccende riguardanti Ben. Azmuth è un essere estremamente intelligente, anche più della media dei Galvanici, tanto che Paradosso lo definisce "l'essere più intelligente dell'universo". Apparentemente, il Galvanico e Paradosso si conoscono bene, poiché il primo sapeva chi fosse il secondo in realtà, chiamandolo "Viaggiatore del tempo".

Azmuth appare per la prima volta nel film TV Ben 10: Il segreto dell'Omnitrix, in cui Ben, Gwen e Tetrax sono alla sua ricerca nella speranza di convincerlo a disattivare la modalità di autodistruzione dell'Omnitrix. Quando i tre finalmente lo trovano, Azmuth in principio si rifiuta di aiutarli, dicendo che l'universo non merita di essere salvato, ma alla fine accetta e sblocca anche la forma aliena Gigante. Azmuth dice a Ben che deve ancora imparare molto dell'Omnitrix e permette al bambino di tenerlo, sia perché, inconsapevolmente, Ben lo ha sempre usato con l'intento per cui era stato creato, sia perché è una calamita per i problemi.

Azmuth riappare brevemente nell'episodio di Forza aliena "Buona Copia, Cattiva Copia", in cui il suo ex assistente Albedo crea una copia dell'Omnitrix. Azmuth arriva per punire Albedo per la creazione di una copia che aveva quasi minacciato l'intero universo e disattiva il falso Omnitrix, prima di mandare Albedo in prigione ancora intrappolato nella sua forma di adolescente umano. Quindi afferma che Ben è l'unico che abbia mai usato l'Omnitrix in maniera corretta e decide di lasciargli trovare il modo giusto per usarlo, avvisandolo del fatto che lo attendono molte altre difficili sfide e che lui non è il solo a credere che Ben sia l'unico a poter agire nel modo giusto.

Ben ha incontrato due ex assistenti di Azmuth durante le sue avventure. Il primo, introdotto ne "Il segreto dell'Omnitrix", è una femmina di Chimera Sui Genesis (stessa specie di Vilgax) chiamata Myaxx che aveva aiutato Azmuth nella creazione dell'Omnitrix (compreso il campionamento del DNA usato per diverse forme come Pelle d'Oca e Vite Elastica), ma se ne andò subito dopo, irritata dalla mancanza di fiducia nei suoi confronti e dal mancato credito che comunque sentiva di meritare, anche se alla fine torna al servizio di Azmuth. Il secondo, Albedo, è un Galvanico arrogante e rude (ed apparentemente sociopatico) che aveva provato a creare una sua versione dell'Omnitrix, finendo col rimanere intrappolato nella forma umana di Ben dopo averlo impostato in sincronia con l'Omnitrix di Ben. Si trova imprigionato in una prigione dei Risolutori per aver cercato di distruggere Ben.

Azmuth appare successivamente nelle due parti di "Guerra dei Mondi", in cui lui e Paradosso avvisano Ben che i Supremi stanno conquistando rapidamente diversi pianeti e che la loro flotta si sta dirigendo sulla Terra. Il suo pianeta era già stato distrutto dai Supremi e la sua scomparsa segnerebbe l'inizio della fine. Anche se non vuole che Ben combatta con l'Omnitrix al polso, il Galvanico capisce che non riuscirà a fermarlo e decide di aiutarlo, attivando il Controllo Principale per il bene della battaglia. Quando il Controllo Principale viene resettato dall'onda DNA che Ben aveva usato per fermare i Supremi, Azmuth va via per aiutare nella ricostruzione di Galvan senza riattivarlo, augurando a Ben di "divertirsi mentre prova a riattivarlo".

In contrasto con la sua prima apparizione in "Il segreto dell'Omnitrix", in cui viene dipinto come un essere sarcastico ed egoista, in Forza aliena Azmuth sembra meno pessimista e più serio. In "Guerra dei Mondi" mostra un atteggiamento diretto nei confronti del piano dei Supremi di fare a pezzi la Terra, mentre in "Buona Copia, Cattiva Copia" avvisa con calore Ben che ci saranno battaglie più difficili che dovranno essere combattute in futuro. Questo profondo cambiamento nella sua personalità potrebbe essere stato causato dal suo incontro con Ben, che gli avrebbe insegnato ad essere più ottimista.

In Ben 10 Alien Force: Vilgax Attacks, Azmuth appare dopo che la trasformazione aliena costante di Ben Tennyson durante la sua battaglia contro l'insegna di Mr Smoothy, magicamente portata in vita da Psyphon aveva causato il riavvio dell'Omnitrix. Prima di andarsene, Azmuth istruisce Ben su come portare l'Omnitrix saggiamente e gli consiglia di non fargli rimpiangere di avergli affidato l'Omnitrix. Dopo che Ben, nelle sembianze di Alienics sconfigge Vilgax e riesce a salvare la Terra, Azmuth appare ed offre una ricompensa a Ben: un aggiornamento dell'Omnitrix.

In "La Vendetta di Vilgax", Azmuth contatta Ben intimandogli di non trafficare con l'Omnitrix, affermando che apprenderà il segreto del Controllo Principale quando verrà il momento. Quando un incidente libera le forme base di Cromoraggio, Mutante, Scimparagno e Gigante dall'Omnitrix, Azmuth spiega a Ben come riassorbire le forme aliene all'interno dell'Omnitrix, dicendo che se non lo farà entro ventiquattr'ore le forme moriranno e sarà impossibile per lui riaggiungerle nell'orologio. Non soddisfatto di quanto accaduto, inoltre dopo che lui stesso aveva intimato a Ben di fermarsi, Azmuth dice a Ben che non lo aiuterà più.

In "Primus", Ben, Gwen e Kevin finiscono su Primus, dove l'Omnitrix li trasporta di sua volontà, per poi staccarsi dal polso di Ben e volare via. I tre trovano Azmuth intento ad usare l'Omnitrix durante un combattimento contro Vilgax, ma, nonostante ne sia il creatore, Azmuth non è così abile ad usarlo in combattimento e finisce per essere sconfitto. Azmuth dice a Ben di andarsene dal pianeta. Rivela quindi che Primus è in realtà un pianeta di sua creazione, così come gli insettoidi Voloticus Biopsis che prelevano i campioni di DNA. Azmuth era giunto sul pianeta quando questo era minacciato da Vilgax. Dopo la sconfitta di Vilgax ed il recupero dell'Omnitrix da parte di Ben, Azmuth si vede costretto a spostare Primus e a nasconderlo da qualche altra parte. Nonostante non abbia ancora perdonato Ben per il danneggiamento dell'Omnitrix, il Galvanico permette al ragazzo di tenerlo, nonostante tutto.

Nel finale della terza stagione, un suo intervento è decisivo per il riscatto di Ben. Il giovane Tennyson era infatti in crisi per aver perso l'Omnitrix, reclamando l'aiuto di Azmuth. Azmuth gli dice che è stato un irresponsabile a lasciare il dispositivo più potente della galassia nelle mani del criminale più potente e malvagio. Azmuth gli spiega che il destinatario originale dell'Omnitrix era suo nonno, il Risolutore più brillante della Via Lattea, e non lui, un ragazzino. Il Galvanico dice che ha pensato tante volte a togliere l'Omnitrix a Ben, convinto del contrario proprio da Nonno Max, che aveva convinto Azmuth che Ben avrebbe fatto grandi cose con l'Omnitrix, come effettivamente poi è successo. Azmuth loda il ragazzo per aver usato l'Omnitrix in modi che lui l'essere più intelligente di tre galassie, opinabilmente di cinque, non avrebbe mai immaginato. Esorta quindi il ragazzo a trovare una soluzione, scatenando una sua reazione che lo porta ad elaborare il piano che salverà la Terra dalla distruzione.

Cooper[modifica | modifica wikitesto]

Cooper è il nipote di uno dei Risolutori amici di Max. Possiede il potere della tecnopatia, ovvero l'abilità di poter "comunicare" con le macchine.

Appare per la prima volta in "Ben 10 Contro i Terribili 10", nel quale sta usufruendo di un passaggio verso casa da parte dei Tennyson. Cooper è un genio con tutto quello che riguarda la tecnologia, in parte grazie ai suoi poteri unici di tecnopatia che gli permettono di comunicare con qualsiasi tipologia di macchinario, attivando macchine o creandone di nuove; questo potere diviene rapidamente cruciale nell'organizzazione delle difese della base dei Risolutori, presente nel sottosuolo del Monte Rushmore, contro l'offensiva dei Terribili 10. Cooper è il primo nipote di Risolutore con abilità speciali ad essere introdotto nella storia, anche se non viene mostrato o spiegato se i suoi poteri derivino da una qualche discendenza aliena o costituiscano esclusivamente un'abilità speciale che il bambino ha imparato a controllare.

Cooper riappare, adolescente, in Ben 10 - Forza aliena, dove sembra essere ingrassato parecchio a causa del suo spendere troppo tempo nel laboratorio davanti al computer. Gli Umalieni lo catturano in "Sotto Copertura" e lo obbligano ad usare i suoi poteri tecnopatici per costruire un gigantesco arco ed un proiettore olografico per nasconderlo. Viene liberato da Ben, Gwen e Kevin, che con l'aiuto del ragazzo distruggono il proiettore. Cooper sembra essersi preso una forte cotta per Gwen, cosa che sembra infastidire molto la ragazza. Anche se Kevin solitamente mostra gelosia quando altri si avvicinano a Gwen, il ragazzo prende insolitamente bene i sentimenti adolescenziali di Cooper.

Cooper ritorna successivamente in "Guerra dei Mondi", in cui è alla guida di una tuta robotica che il ragazzo aveva costruito con i pezzi di scarto del suo laboratorio per essere d'aiuto nella lotta contro gli Umalieni. Dopo aver studiato l'abilità dell'Omnitrix di riportare gli Umalieni alla loro forma umana, Cooper smantella la sua tuta per creare pistole a raggi che ne emulino l'effetto. Alla fine dell'episodio, Cooper diventa un apprendista agli ordini di Max. Nel primo episodio della terza stagione, Cooper aiuta Max e gli altri Aiutanti dei Risolutori nel tentativo di abbattere Vilgax all'interno del parco usando la sua tuta, ma Vilgax riesce velocemente a distruggere la tuta e, fortunatamente per Cooper, Helen, la quale sembra avere un buon rapporto con lui, riesce a salvarlo. Cooper è l'unico di tutti i Figli dei Risolutori a non essere messo fuori combattimento nella lotta contro Vilgax.

Julie Yamamoto[modifica | modifica wikitesto]

Julie, doppiata da Daniela Abruzzese in Ben 10 - Forza aliena e da Eleonora Reti in Ben 10: Ultimate Alien, è un personaggio apparso per la prima volta in Ben 10 - Forza aliena e per lei Ben prova dei sentimenti che la portano a diventare la sua fidanzata.

La sua prima apparizione avviene nel primo episodio, in cui Julie si congratula con Ben per la vittoria della sua squadra di calcio, destando i sentimenti di Ben. Julie successivamente svolge un ruolo più importante in "Appuntamento con Julie", in cui Ben riesce a chiederle un appuntamento (con l'aiuto di Gwen). La loro serata romantica alla fiera è interrotta da Nave, che rapisce Julie per ottenere l'aiuto di Ben. Ben quindi rivela a Julie il suo segreto durante il tentativo del ragazzo di liberarla. Julie sembra accettare senza problemi le azioni di Ben con l'Omnitrix. Nonostante sia molto brava a giocare a tennis, la ragazza è anche molto brava a scuola e aiuta Ben in "Buona Copia, Cattiva Copia" (anche se alla fine Ben se la cava con una C+). In "Save the Last Dance", Ben afferma che la ragazza prende ripetute A in tutte le materie. In "Progetto Cucciolo", viene rivelato che Julie si sta occupando di Nave come se fosse un cucciolo. Nello stesso episodio, la ragazza dimostra anche alcune abilità di combattimento, comparando un'arma con cui era venuta a contatto ad una racchetta da tennis.

Julie da una grossa mano a Ben in "Guerra dei Mondi". Ben non era molto d'accordo a lasciarla stare nel mezzo della battaglia, ma il suo legame con Nave ed il poter sfruttare le sue capacità alla fine le permettono di rimanere.

Alla fine di "Guerra dei Mondi", Ben e Julie vanno vicini a baciarsi, ma ci ripensano poiché Gwen, Kevin e Max erano tutti lì a guardare. Ben quindi le dice che la accompagnerà a scuola il giorno dopo e Julie torna a casa con l'ausilio di Nave.

In "Non Temere i Fratelli Vreedle", la ragazza usa il suo legame con Nave per aiutare Ben dall'interno di una tuta blindata composta dallo stesso Nave. Aiuta anche a tenere la mano di Ben al sicuro da Sunder nel mondo umano durante "Single handed", mentre il corpo di Ben si trova nel Vuoto Totale (anche se le due parti del corpo spesso finivano per aiutarsi o mettersi nei guai a vicenda anche a distanza). La ragazza viene menzionata anche in "Ghost Town" da Kevin per incoraggiare Nave che era molto restio ad agire per la paura.

Alan Albright[modifica | modifica wikitesto]

Alan Albright è il figlio adolescente di un Risolutore Pyronita (stessa razza aliena di Inferno). Quando non è nella sua forma umana, Alan assume la forma di un Pyronita leggermente più scuro con un distintivo da Risolutore situato al centro del suo petto. Una differenza notevole tra Alan e l'Inferno di Ben è che Ben riesce a volare usando come propulsore un getto di fiamme che esce dalle sue mani, mentre Alan levita su di un pezzo di roccia infuocato.

Appare per la prima volta in "Un Altro Inferno", in cui è il principale sospettato di numerosi incendi per tutta Grover's Mill dell'apparentemente spietato Sceriffo Mason e della polizia locale, quindi viene chiuso in un magazzino di ghiaccio. Alan riesce a liberarsi e scappa via. Dopo un altro incontro con i poliziotti, viene attaccato da Ben, Gwen e Kevin, che credono che lui abbia qualcosa a che fare con la scomparsa di Nonno Max. Tuttavia, dopo avere iniziato a combattere con Ben, i due vengono trovati da Mason, che sospetta immediatamente di Ben, accusandolo di essere un piromane complice di Alan. I due riescono a scappare ed Alan spiega a Ben le sue origini, rivelandogli di avere scoperto i propri poteri solo di recente. I poliziotti li ritrovano vicino ad una torre meteorologica, dove vengono tutti attaccati da Umalieni armati di raggi congelanti. Ben, trasformato in Fangofiammante, ed Alan riescono a sconfiggerli, facendo poi a pezzi la torre meteorologica. Dopo la battaglia, Ben chiede ad Alan di unirsi alla loro squadra, ma Alan rifiuta, preferendo rimanere ad aiutare la polizia locale. Tuttavia, Alan dice che se la squadra avrà bisogno del suo aiuto lui sarà sempre disponibile ed insieme allo sceriffo Mason e alla polizia locale inizia a dare la caccia agli Umalieni rimanenti. Nel corso dell'episodio, Alan dice a Ben di avere problemi col volo, data la recente scoperta dei suoi poteri, ed è il giovane Tennyson a spiegargli come volare usando un pezzo di terreno come piattaforma su cui volare. Alan è anche il primo ibrido umano/alieno conosciuto introdotto nelle serie.

Alan successivamente fa un'apparizione in "Guerra dei Mondi" parti 1 e 2, in cui si scopre che il suo cognome è Albright. Il ragazzo ha appena finito di intrappolare un Umalieno con un circolo di fuoco quando arrivano Paradosso, Gwen e Kevin a reclutarlo per la battaglia finale. Alan aiuta quindi Ben e gli altri a combattere contro i Supremi. Alla fine, diventa un allievo di Max. Nel primo episodio della terza stagione aiuta inoltre Max e gli altri Aiutanti dei Risolutori nel tentativo di abbattere Vilgax nel parco, ma i suoi poteri pirocinetici vengono rapidamente estinti dalle nuove capacità acquisite da Vilgax ed il ragazzo viene messo fuori combattimento. Interessante notare come Alan sia l'unico tra gli Aiutanti dei Risolutori i cui attacchi siano riusciti in qualche modo a ferire Vilgax, costringendolo ad indietreggiare per il dolore prima di contrattaccare con il respiro congelante di Ultimos, mettendo Alan al tappeto.

Nave[modifica | modifica wikitesto]

Nave è un simbionte con atteggiamento da canide prodotto da un Mechomorph Galvanico chiamato Baz-L. Possiede gli stessi poteri di Plusultra, in particolare quello di fondersi con dei macchinari per controllarli ed avanzarli tecnologicamente. Può inoltre alterare la sua forma per copiare e riprodurre qualsiasi dispositivo con cui sia venuto in contatto, anche oggetti sostanzialmente con massa maggiore. Il vocabolario di Nave è limitato alla parole "nave", messaggio che il suo creatore aveva spedito per essere consegnato. La parola viene presto adottata come nome della creatura.

Nave appare per la prima volta in "Appuntamento con Julie", in cui rintraccia Ben usando il segnale dell'Omnitrix per ottenere aiuto per il Mechomorph Galvanico, Baz-L, che lo aveva generato. Nave cattura Julie poiché Ben si rifiutava di seguirlo di sua volontà, costringendo Ben a rivelarle il suo segreto durante il tentativo del ragazzo di liberarla. Una volta che la confusione svanisce, Nave li conduce da Baz-L, intrappolato all'interno della sua astronave danneggiata. Dopo che Ben e Julie riescono a liberare Baz-L, quest'ultimo lascia Nave con i due. Nave scappa via inseguendo un tir che passava sulla strada durante il ritorno a casa.

Nave appare nuovamente in "Progetto Cucciolo", dove viene rivelato che il cucciolo va in giro in maniera casuale, prendendo il controllo degli oggetti più disparati e generalmente essendo la causa di seccature, ritornando di tanto in tanto da Julie per mostrarle i "nuovi trucchi" (oggetti copiati) che ha imparato. Viene catturato dai Cavalieri Immortali in quanto mezzo per produrre in massa navi spaziali interstellari. Usando un dispositivo di controllo, lo scienziato dei Cavalieri Immortali, il Dr Joseph Chadwick, costringe Nave a copiare il prototipo della nave e lo scaglia contro Ben, Gwen e Kevin, ma Julie riesce a convincere il piccolo a resistere. Nave torna così normale ed aiuta a sconfiggere i Cavalieri Immortali. Kevin nota che da ora, se ne avrà bisogno, la squadra potrà contare su una nave spaziale, ma Julie mette in chiaro che Nave è il suo cucciolo e che loro dovranno aiutarla a prendersi cura di lui se vorranno avere il suo aiuto in futuro. Julie usa Nave, nella forma della nave spaziale che ha copiato per i Cavalieri Immortali, per confrontarsi con i Supremi in "Guerra dei Mondi".

Nave compare nuovamente nell'episodio di Forza aliena "Semplice", fornendo il mezzo di trasporto adatto per altri mondi verso il pianeta alieno coinvolto così come una veloce via di fuga lontano dal pianeta stesso.

In "Non Temere i Fratelli Vreedle" Baz-L assume i Fratelli Vreedle per riprendersi Nave, mandandoli sulla Terra. Quando Julie si rifiuta di consegnargli il cucciolo, i due alieni diventano aggressivi, mentre Ben e Kevin si dirigono in tribunale, prendendo parte ad una causa contro Baz-L per difendere il loro diritto a tenere Nave, mentre Gwen rimane con Julie. Quando i Fratelli Vreedle ritornano all'attacco, Nave rivela la sua abilità di "fondersi" con Julie, creando una gigantesca tuta robotica che la ragazza può usare per combattere. Dopo che il Giudice Domstol infine si esprime in favore di Ben, i ragazzi tornano in tempo per fermare i Fratelli Vreedle, con Baz-L che, riluttante, ammette che ora Nave appartenga a Julie.

In "La Città Fantasma", Nave ancora una volta provvede ai trasporti al di fuori della Terra verso pianeti alieni; tuttavia, Nave mostra anche un lato più pauroso, scappando via e facendo finta di essere un tostapane per nascondersi dagli schiavi Ectonuriti.

Nave appare in Ben 10 Alien Force: Vilgax Attacks. Il suo ruolo è il consueto: trasportare Ben e la sua squadra verso altri mondi.

Nave appare brevemente in "The Final Battle", ultimo episodio della terza stagione, prendendo parte ad una battaglia nello spazio contro il cacciatore di taglie Kraab, che aveva in precedenza rapito Ben.

Paradosso[modifica | modifica wikitesto]

Paradosso, doppiato da Vladimiro Conti, è uno scienziato del 1952 che stava lavorando ad un esperimento di viaggio nel tempo, affiancato dal suo fido assistente Hugo, alla base militare di Los Solerdad durante la Guerra fredda.

Tuttavia, durante un test del suo tunnel del tempo, Hugo danneggiò i controlli, destabilizzando l'esperimento e risucchiando Paradosso all'interno dell'orizzonte degli eventi. Il suo corpo non invecchiava, lui non aveva bisogno di dormire o di mangiare, solo di esistere. L'essere intrappolato nel flusso del tempo, da solo, per innumerevoli millenni portò Paradosso alla pazzia, ma questa alla fine divenne "noiosa" e l'uomo riguadagnò la sua sanità mentale. Paradosso imparò qualsiasi cosa ci fosse da sapere sul tempo, permettendo così a se stesso di scappare.

Grazie alla permanenza trascorsa nell'orizzonte degli eventi, Paradosso è in grado di controllare il tempo semplicemente grazie alla sua volontà. Può teletrasportarsi ovunque, sia nel tempo che nello spazio, e rallentare o accelerare il tempo a piacimento. Può anche creare un'atmosfera respirabile sulla luna per Ben, Gwen e Kevin. L'uomo è anche immortale, poiché non è affetto dallo scorrere del tempo. Si è dimostrato in grado di far tornare Kevin alla sua età normale dopo essere diventato un uomo anziano a causa dell'anomalia temporale che ha portato la squadra e Paradosso ad incontrarsi. Il suo vero nome è sconosciuto poiché lui stesso lo ha dimenticato attraverso i millenni. Sembra confondersi spesso riguardo agli eventi avvenuti a causa dei suoi viaggi temporali, mischiando gli eventi che non sono ancora accaduti (dalla prospettiva temporale di Ben, Gwen e Kevin) con quelli che lo sono. Paradosso menziona il fatto di aver incontrato Ben in passato nel futuro di Ben, ma non scende nei dettagli, anche se poi fa riferimento ad un'occasione in cui i due coopereranno per salvare l'intero universo (riferendosi probabilmente alla battaglia finale con i Supremi). A causa della sua personalità e delle sue azioni, è difficile dire se stia scherzando o no a volte, come quando avverte Kevin che la nuova auto che lui stesso gli ha dato (la versione nuova di fabbrica della sua macchina originale che era stata distrutta dall'anomalia temporale) esploderebbe come antimateria se entrasse in contatto con qualsiasi cosa proveniente dallo stesso anno.

Sembra essere basato sul personaggio del Dottore della serie di fantascienza inglese Doctor Who. La frase "Io cammino verso l'eternità" ne è una citazione volontaria.

Nella versione avanzata di "Ben 10: Corsa contro il tempo", una didascalia menzionava il fatto che Paradosso avrebbe cercato di ostacolare i tentativi di Eon di arrivare a Ben precedentemente agli avvenimenti del film. Questo potrebbe significare che "Corsa contro il tempo" sia canonico nella linea temporale di Forza aliena.

Il suo debutto nella serie avviene nell'episodio "L'Esperimento", Ben, Gwen e Kevin incappano in lui mentre stanno indagando su un'anomalia temporale che sta mettendo a soqquadro le rovine di Los Solerdad. Dopo aver mostrato loro il futuro nel caso in cui l'anomalia non fosse stata fermata, Paradosso acconsente a portare Ben e gli altri indietro nel tempo fino al momento dell'esperimento che, oltre a rendere Paradosso ciò che è, ha segnato anche la creazione dell'anomalia temporale. Mentre il Professore si impegna nel trattenere la creatura, che a lui non arreca danni perché, agendo a livello temporale, Paradosso ne è immune, Ben, Gwen e Kevin riescono a fermare Hugo dal cadere anch'egli nel portale del tempo (la squadra scopre che l'assistente fu risucchiato anche lui nel flusso del tempo ma, a differenza di Paradosso, Hugo sembra essere in due posti contemporaneamente, infatti il secondo "Hugo" si rivela essere l'anomalia che in realtà stava cercando aiuto). Paradosso saluta i ragazzi e torna nel flusso temporale insieme all'Hugo del presente, anche se non è dato sapere che fine abbia fatto quest'ultimo poiché non fa più la sua comparsa nella serie.

Paradosso ritorna in "Guerra dei Mondi", in cui lui e Azmuth (che si riferisce a Paradosso chiamandolo "Viaggiatore del tempo", segno che i due si conoscono bene) avvisano Ben, Gwen e Kevin che i Supremi stanno conquistando pianeti su pianeti e che la loro flotta si sta dirigendo verso la Terra. Paradosso da una mano nella battaglia finale ed è lui che porta Azmuth sulla Terra. Alla fine dell'episodio lui ed il Galvanico ritornano sul pianeta natale di quest'ultimo per risanarlo dopo la sua distruzione da parte dei Supremi.

Paradosso appare nuovamente in "Ben 10 Alien Force: Vilgax Attacks". Quando gli alieni che Psyphon ha liberato dal Proiettore del Vuoto Totale stanno invadendo Bellwood, Paradosso arriva dicendo a Ben che non è il momento giusto per usare Alienics. Dopo la visita di Azmuth a Ben, Paradosso afferma che è troppo tardi per salvare la Terra ma non troppo presto, portando il ragazzo indietro nel tempo. Quindi si raccomanda a Ben di portare con sé Gwen e Kevin e di incontrarsi con Max sul pianeta Vulpin. Paradosso aiuta inoltre Ben, Gwen e Kevin su Anur Phaetos. Quando Psyphon prova ad usare il Proiettore del Vuoto Totale su Ben, Paradosso appare dicendo a Ben che può usare Alienics.

In "Time Heals", Paradosso prova ad avvertire Gwen di non tornare indietro nel tempo per impedire che Kevin si trasformi nella sua forma mutata. Dopo che Gwen agisce ugualmente, lui le spiega in che modo le sue azioni abbiano reso lo Stregone capace di impossessarsi del mondo nel futuro e la porta al castello di quest'ultimo. Dopo che la ragazza riesce con successo a riparare all'errore commesso, Paradosso compare un'ultima volta per informare il gruppo che "va tutto bene", lasciando alquanto confusi Ben e Kevin.

Gli Aiutanti dei Risolutori[modifica | modifica wikitesto]

Gli Aiutanti dei Risolutori sono un piccolo gruppo di figli di Risolutori che danno la caccia ad alieni usando tecnologia da Risolutori, tuttavia senza avere una piena conoscenza di essa.

In "Il Dr Vuoto", i tre sono conosciuti come "gli Aiutanti" (probabilmente chiamati così dopo il loro episodio di debutto) che fanno parte delle forze di Max contro il Dr Vuoto/Dr Animus.

I tre Aiutanti appaiono in "Above and Beyond", in cui per qualche ragione Ben e Max sono intrappolati in una stazione spaziale che sta per precipitare sulla Terra, con Ben che sta provando inspiegabilmente ad uccidere Max, così quest'ultimo li chiama in aiuto.

Helen Wheels[modifica | modifica wikitesto]

Helen Wheels, doppiata da Daniela Abruzzese, è figlia di un Risolutore e sorella di Pierce. I suoi poteri ed il suo aspetto sono simili a quelli di XLR8. Appare per la prima volta in "Gli Aiutanti dei Risolutori", in cui lei e Manny vanno a caccia di qualsiasi genere di alieni, lanciandoli poi all'interno di un Proiettore del Vuoto Totale (che i due hanno erroneamente scambiato per un'arma di disintegrazione). Helen viene convinta da Manny che Ben, Gwen e Kevin siano Umalieni, ma la confusione viene placata alla fine dell'episodio, quando Ben prova ai due che il Proiettore del Vuoto Totale non è in realtà un'arma di disintegrazione. Per liberare coloro che sono stati imprigionati ingiustamente, Helen e Manny vanno volontariamente nel Vuoto Totale. In "Il Dr Vuoto", Helen contatta Gwen telepaticamente per chiederle aiuto contro il Dr Animus, a cui provvede Ben. Ritorna dal Vuoto Totale in "Guerra dei Mondi" ed aiuta Ben e gli altri a combattere i Supremi. Alla fine, diviene un'allieva di Max. Sembra possedere anche lei un visore come XLR8 ma, differentemente dall'alieno di Ben, questo non le copre l'intero volto. In "La Vendetta di Vilgax", la ragazza aiuta Max e gli altri Aiutanti dei Risolutori ad abbattere Vilgax nel parco e riesce a salvare Cooper da un attacco di Vilgax, ma viene facilmente sconfitta dalla vista calorifica di Vilgax (rubata ad Ultimos).

Manny[modifica | modifica wikitesto]

Manny, doppiato da Pierluigi Astore, è figlio di un Risolutore, i cui poteri ed aspetto fisico sono simili a quelli di 2x2, anche se Manny sembra essere leggermente più piccolo, presumibilmente perché è un ibrido (metà umano e metà Tetramand). Manny ha una cotta per Helen. Appare per la prima volta in "Gli Aiutanti dei Risolutori" insieme a Helen, a caccia di alieni. Come Kevin, anche Manny esibisce una personalità da antieroe ed è ostinatamente scrupoloso per quanto riguarda la loro missione, ipotizzando immediatamente che Ben, Gwen e Kevin siano Umalieni. Viene finalmente convinto ad ascoltare dopo essere stato messo al tappeto da Ben. Dopo aver capito l'errore del loro comportamento, Helen e Manny vanno nel Vuoto Totale a cercare coloro che sono stati ingiustamente imprigionati da loro. In "Il Dr Vuoto", Manny è uno dei combattenti della resistenza che combatte contro il Dr Animus. Una battaglia passata gli è costata una mano, che è stata sostituita da una rozza morsa che funge da protesi. Ritorna dal Vuoto Totale in "Guerra dei Mondi" ed aiuta Ben e gli altri a combattere contro i Supremi Alla fine, diviene un apprendista di Max. Causando il fastidio di Max, insiste nel voler chiamare la nuova squadra "l'Esercito di Max". In aggiunta ai suoi poteri di Tetramand, Manny porta con sé due set di pistole al plasma. In "La Vendetta di Vilgax", aiuta Max a provare ad eliminare Vilgax nel parco con gli altri Aiutanti dei Risolutori ma viene semplicemente scagliato lontano.

Pierce[modifica | modifica wikitesto]

Pierce, doppiato da Andrea Lavagnino, è figlio di un Risolutore e fratello adottivo di Helen, anche se è ignoto se anche lui di cognome si chiami Wheels, che ha l'abilità di scagliare aculei da qualsiasi parte del suo corpo, caratteristica che combina con le sue capacità nelle arti marziali (il suo stile sembra una combinazione della capoeira e del muay thai). Appare in un diario registrato in "Gli Aiutanti dei Risolutori", dopo essere stato dato per morto durante una missione, mentre era al lavoro con Helen e Manny. In "Il Dr Vuoto", viene rivelato che era stato in realtà spedito nel Vuoto Totale, presumibilmente attraverso il Proiettore che stavano usando per disporre facilmente degli Umalieni (e di molti altri alieni). Ben è costretto ad affrontare Pierce per incontrare Chiave Inglese (che in realtà era Nonno Max) e perde deliberatamente. Pierce ritorna dal Vuoto Totale in "Guerra dei Mondi" ed aiuta Ben e gli altri a combattere contro i Supremi. Alla fine diviene un pupillo di Max. In "La Vendetta di Vilgax" aiuta Max e gli altri Aiutanti nel tentativo di disporre di Vilgax nel parco ma, dopo non essere riuscito praticamente nemmeno ad impensierire il malvagio alieno, viene scagliato via.

Reinrassic III[modifica | modifica wikitesto]

Reinrassic III, doppiato da Mimmo Strati, anche chiamato "Reiny" da Ben (che però chiama Ben "Ben-Ben Tennyson", dopo che Ben si presenta all'alieno come "Ben, Ben Tennyson"), è un Supremo. Settimo figlio della nobile casata dei Supremi dei Di Ralla, è il diretto discendente dell'Alto Ordine di Rassict, purosangue per eccellenza. Ben è costretto a lavorare con lui mentre i due sono intrappolati sul pianeta desertico di Turrawaste in "Soli Insieme". Durante un combattimento contro di lui, Kevin danneggia accidentalmente il teleporter attraverso il quale Reinrassic stava provando a scappare, spedendo lo stesso Reinrassic e Ben a Turrawaste, pianeta usato come stazione di scambio. Nonostante i due necessitino l'uno dell'altro per sopravvivere, salvandosi certamente l'un l'altro in diverse occasioni, Reinrassic mostra il tipico odio dei Supremi verso coloro che la sua razza chiama erroneamente "specie inferiori", costringendo Ben a camminare dieci passi dietro di lui ed insultandolo costantemente, anche urlandogli contro per averlo toccato dopo avergli salvato la vita. Reinrassic perde anche una mano per salvare Ben da un Dasypodidaes, con Ben che riesce a riattaccarla al corpo dell'alieno grazie ai poteri di Fangofiammante, per la sorpresa del Supremo. Alla fine i due arrivano al teleporter ma, a causa del legame di amicizia instaurato con Ben, Reinrassic si autoesilia a Turrawaste, credendo di essere stato contaminato dall'umano.

Il Supremo torna brevemente ma in modo decisivo in "Guerra dei Mondi (seconda parte)", dopo che Ben cura il danno genetico di tutti i Supremi, fondendo ognuno di essi con del DNA alieno casuale preso dall'Omnitrix. Reinrassic non è oggetto della trasformazione causata da Ben grazie al suo braccio guarito da Fangofiammante, poiché i tralci usati dall'alieno usati per riattaccare la sua mano si sono diffusi fin sul gomito di Reiny e hanno mutato così anche il suo DNA. Quest'ultimo, nonostante il suo esilio autoimposto, capisce che i punti di vista dei Supremi sulle altre razze erano sbagliati e che essere fusi al DNA di un altro alieno non è una maledizione, piuttosto qualcosa che permetterà ai Supremi di sopravvivere e non di estinguersi. Questo porta il Consiglio dei Supremi ad eleggerlo nuovo Supremo dei Supremi, capo di tutti i Supremi. Reinrassic richiama tutte le navi e causa la fine dell'invasione, stringendo infine la mano di Ben in segno di rispetto.

In "If All Else Fails", Ben è costretto a chiedere l'aiuto di Reinrassic III per convincere il Supremo risvegliato di fermare il programma di sicurezza. Reinrassic mostra anche all'Ufficiale dei Supremi che lui è il Supremo dei Supremi, rivelando un simbolo sul palmo della sua mano che lo identifica come tale, incitando il Supremo ad aiutarlo a fermare il programma. Dopo che l'Ufficiale sacrifica la propria vita per impedire che il programma di sicurezza dia luogo ad un'esplosione nucleare, Reinrassic dice a Gwen che controllerà i registri per vedere se ci sono altre armi di distruzione di massa nascoste sulla Terra.

Il nome "Reinrassic" è una paronimia dell'aggettivo tedesco reinrassig, che significa "sangue puro" o "di razza pura", una presa in giro dell'ossessione dei Supremi nei confronti della purezza razziale, similmente ai nazisti di Germania, che si ponevano l'obiettivo di essere una pura razza ariana come i Supremi. Ironicamente, Reinrassic è colui che convince la sua razza dello sbaglio del continuare a credere che la purezza della loro specie sia una buona cosa.

Blukic e Driba[modifica | modifica wikitesto]

Blukic e Driba sono i più stupidi genii della Via Lattea. Sono dei giovani e stupidi assistenti di Azmuth e sono anche dei Risolutori. Sbloccano nell'Omnitrix di Ben gli alieni il Peggiore, Gambatrota, Baffi di Talpa e Polvere fastidiosa. Sono entrambi degli alieni Galvanici che secondo l'Azmuth della dimensione 23, hanno un'inteligenza superiore dal punto di vista umano ma non galvanico.

Ben Tennyson (Dimensione 23)[modifica | modifica wikitesto]

Il Ben della dimensione 23 è un Ben di altra dimensione (23 dimensione) apparso nell'episodio Il negozio 23. E un ragazzo basso al confronto del Ben originale vestito elegante con un Omnitrix assomigliante a quando aveva unidicci anni con colori azzurro e oro.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]