Alleanza delle otto nazioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Militari delle Potenze durante la Ribellione dei Boxer, con le proprie bandiere navali, da sinistra a destra: (Naval ensign of Italy in 1900) Italia, (Flag of the United States in 1900) Stati Uniti, (Naval ensign of France) Francia, (Naval flag of Austria Hungary in 1900) Austria-Ungheria, (Naval flag of Japan) GIappone, Naval flag of the German Empire Germania, (White Ensign of the United Kingdom) Regno Unito, (Naval jack of Russia) Russia. Stampa giapponese, 1900.

L'Alleanza delle otto nazioni (cinese semplificato 八国联军 tradizionale 八國聯軍, pying bāgúo liánjūn) fu una alleanza di otto nazioni: (Austria-Ungheria, Francia, Germania, Italia, Giappone, Russia, Regno Unito, e Stati Uniti) che sconfisse la ribellione dei Boxer in Cina nel 1900. Le truppe saccheggiarono la capitale e migliaia di civili morirono durante gli scontri.

Alla fine della campagna il governo imperiale venne costretto a firmare il trattato iniquo detto Protocollo dei Boxer nel 1901.

Argomenti correlati[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]