Allan Sandage

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Allan Rex Sandage (Iowa City, 18 giugno 1926Los Angeles, 13 novembre 2010) è stato un astronomo statunitense.

Si è laureato alla Università dell'Illinois nel 1948. Nel 1953 ricevette il Ph.D. dal California Institute of Technology.

In seguito Sandage iniziò a lavorare all'Osservatorio di Monte Palomar. Nel 1958 pubblicò la prima stima della costante di Hubble, circa 75 km/s per Mpc, che è molto vicina al valore oggi accettato. Più tardi corresse quel valore portandolo a circa 50, corrispondente ad un'età dell'universo di circa 20 miliardi di anni.

Realizzò studi spettrali di ammassi globulari, e dedusse che essi dovevano avere un'età di almeno 25 miliardi di anni. Questo lo condusse a speculare che l'universo non stava solo espandendosi, ma che esso si espande e contrae con un periodo di 80 miliardi di anni. Le attuali stime cosmologiche dell'età dell'universo forniscono un'età di circa 14 miliardi di anni.

È noto per aver scoperto dei getti di materia originati nel nucleo della galassia M82. Questi devono essere stati causati da fenomeni altamente energetici all'interno della regione centrale della galassia; le osservazioni indicano che la produzione dei getti di materia è in atto da almeno 1,5 milioni di anni.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 1957 ha ricevuto il Premio per l'Astronomia Helen B. Warner [1]
  • Nel 1973 ha ricevuto la Medaglia Elliot Cresson [3]
  • Nel 1987 ha ricevuto il Mohler Prize [5].
  • Nel 1991 gli è stato assegnato il Premio Jansky [7]
  • Nel 1993 ha ricevuto il Premio Tomalla [8]
  • Nel 2000 ha ricevuto il Premio Gruber [9]

Gli è stato dedicato un asteroide, 9963 Sandage.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Helen B. Warner Prize for Astronomy
  2. ^ (EN) The President's National Medal of Science: Recipient Search Results
  3. ^ (EN) Franklin Laureate Database
  4. ^ (EN) The Bruce Medalists
  5. ^ (EN) Mohler Prize
  6. ^ (EN) Astronomy & Mathematics
  7. ^ (EN) Jansky Prize
  8. ^ (EN) THE TOMALLA FOUNDATION
  9. ^ (EN) Gruber Prize

Controllo di autorità VIAF: 71392 LCCN: n/81/89296

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]