Alla ricerca di Jane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alla ricerca di Jane
Alla ricerca di Jane.jpg
Keri Russell in una scena del film.
Titolo originale Austenland
Lingua originale inglese
Paese di produzione Gran Bretagna, Stati Uniti
Anno 2013
Durata 96 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2.35 : 1
Genere commedia romantica
Regia Jerusha Hess
Soggetto Shannon Hale (romanzo)
Sceneggiatura Shannon Hale, Jerusha Hess
Produttore Stephenie Meyer, Gina Mingacci
Produttore esecutivo Robert Fernandez, Dan Levinson
Casa di produzione Fickle Fish Films, Moxie Pictures
Distribuzione (Italia) Warner Bros.
Fotografia Larry Smith
Montaggio Nick Fenton
Effetti speciali Neal Champion
Musiche Ilan Eshkeri
Scenografia James Merifield
Costumi Annie Hardinge
Trucco Jennifer Harty
Interpreti e personaggi

Alla ricerca di Jane (Austenland) è un film del 2013 diretto da Jerusha Hess, basato sul romanzo Austenland di Shannon Hale.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Jane Hayes è una normale ragazza newyorkese ossessionata dal personaggio di Mr. Darcy, interpretato da Colin Firth nella miniserie del 1995 della BBC. Stufa ed insoddisfatta della propria vita amorosa, Jane decide di acquistare un viaggio nel Regno Unito in un resort a tema sulla scrittrice Jane Austen alla ricerca del perfetto gentiluomo: "Austenland", spendendo tutti i suoi risparmi. In aeroporto, aspettando la vettura che la porterà al resort, incontra Elizabeth Charming, una donna un po' eccentrica.

Arrivate con una macchina d'epoca guidata da Martin, un domestico, le due donne conoscono Mrs Wattelsbrook che comunica a Jane che ha acquistato il pacchetto "rame e basi", mentre Elizabeth ha acquistato il pacchetto "platino". La stanza di Jane è in fondo a un corridoio stretto e basso, come se facesse parte della servitù dell'epoca. Quella di Elizabeth è mille volte più sontuosa.

Durante la cena, Jane e la sua amica fanno conoscenza dei vari attori presenti sul luogo per far vivere alle ospiti una "vera storia d'amore" e un ballo al termine del soggiorno. Il colonnello Andrews, che conquista il cuore di Elizabeth, Mr Watterlsbrook, e Mr Nobley, il nipote dei Watterlsbrook, che si mostra molto scontroso. Infine Lady Amelia Heartwright, pupilla della proprietaria.

Le coppie sono già formate e Jane rimane sola, cosi va nelle stalle, dove rincontra Martin, e nasce complicità tra i due.

Jane si annoia spesso dentro la casa, in parte perché ogni cosa che fa non vada bene a Mrs Watterlsbrook, in parte perché il suo pacchetto non comprende attività che svolgono le altre, cosi si trova a cercare Martin che si mostra disponibile nei suoi confronti e profondamente interessato. Tra loro nasce una sorta di relazione clandestina, che termina quasi subito però, quando Martin vede il capitano George East (altro membro del cast, nonché star di una soap opera) fare delle avance a Jane.

Una sera Mrs Watterlsbrook chiede a Jane di suonare al pianoforte e lei, seccata suona una canzone moderna e si ritira. Mentre passeggia incontra Nobley che la accusa di "fare capriole con i servitori", Jane se ne va pesantemente infastidita. Rientrata in casa incontra Mr Watterlsbrook che le chiede di giocare a carte, con in realtà altri scopi per la testa. La afferra e Jane si divincola dandogli un calcio. In quel momento arriva Mr Nobley che le chiede se sta bene e le chiede se ha bisogno di essere accompagnata nella sua stanza ma Jane declina e i due si congedano.

Quando torna nella sua stanza la ragazza chiama la sua amica Molly (nonostante sia assolutamente proibito tenere con se oggetti moderni) dicendole quanto sia spiacevole il suo soggiorno. In seguito va nella stanza di Elizabeth dicendole che vuole il comando della sua storia e Elizabeth le propone di provare con il capitano East e lei acconsente.

Il giorno dopo si presenta abiti eleganti e leggeri (diversi a quelli che indossava, compresi nel pacchetto rame) attirando la attenzione di tutti. Quando gli ospiti vanno a giocare a croquet nel parco irrompe Mrs Watterlsbrook annunciando di aver trovato il telefono di Jane e che la ragazza se ne deve andare. Lady Heartwright copre Jane dicendo che il telefono è suo e la faccenda viene archiviata. Amelia poco dopo prende da parte Jane dicendole che lei e George sono fidanzati e le chiede di aiutarla a rimanere da sola con lui il più possibile. Più tardi il colonnello Andrews, annuncia che Mrs Watterlsbrook ha scritto una tragedia teatrale per gli ospiti, per ingannare il tempo fino al ballo. Nella vicenda ci sono tre coppie e le ospiti (su consiglio del capitano East) devono scegliere il proprio partner. Jane sceglie Nobley e i due vanno in giardino per provare le battute, ma poi iniziano a conversare, Jane dice che le piacciono i dipinti e Nobley come scusa prende il blocco da disegno della ragazza e lo sfoglia, notando vari suoi ritratti. Lei si giustifica dicendo che era per cercare di capirlo, senza successo. Lui le chiede se è arrivata a una conclusione e Jane dice che Nobley è "il Mr Darcy locale, e il sogno di ragazza". Nobley le domanda se è quindi anche lui il suo sogno e lei le risponde che interpreta il personaggio molto bene.

Arriva la sera dello spettacolo che risulta un disastro totale, tra le risate degli attori e le battute dimenticate. Lo spettacolo si conclude con Elizabeth che scocca una freccia nell'occhio di Amelia.

Alla fine Jane propone a Nobley di andarsene e corrono verso la stanza di lei. Poi lui prima di congedarsi le chiede di riservarle i primi due balli e dicendole che per lei "sente un certo qualcosa".

La sera del ballo, Martin propone a Jane di scappare, ma Nobley li interrompe chiedendole di danzare. Dopo il primo ballo, Nobley porta Jane in una stanza dicendole che non pensava di innamorarsi, ma che è successo e lui non vuole andarsene da Austenland senza di lei. Jane gli risponde che non vuole più giocare, ma che vuole qualcosa di reale. Dopo di che va a cercare Martin e scappano insieme dalla festa.

Il giorno della partenza Mrs Watterlsbrook domanda a Jane se ha vissuto una storia d'amore. Lei risponde che c'era stato qualcuno ma non Nobley come la proprietaria aveva programmato. La donna le risponde che Martin era stato scritturato per Jane, per via del suo pacchetto rame. Mr Nobley avrebbe dovuto intrattenere Lady Amelia fino all'arrivo di East.

Jane se ne va, annunciando che avrebbe denunciato il marito della proprietaria per l'aggressione subita da Mr Watterlsbrook. La donna cosi decide di mandare Martin in aeroporto per far cambiare idea a Jane. Intanto arriva anche Nobley che cerca di convincerla che il suo amore per lei è reale. Jane arrabbiata se ne va.

Arrivata a casa inizia a svuotare la sua stanza da tutti i gingilli dedicate a Darcy e alla Austen. Chiama Molly che le dice che verrà immediatamente da lei. Mentre Jane aspetta la amica, bussano alla porta. La ragazza convinta che sia Molly le dice di entrare, ma in realtà è Mr Nobley, che le ha portato il suo blocco da disegno dimenticato alla villa. Nobley sta per andarsene ma Jane lo ferma dicendo che non ha intenzione di denunciare sua zia, credendo che fosse stata lei a mandarlo, ma non è cosi infatti Nobley le spiega che è venuto fin li per lei e che la ama. Si baciano e iniziano finalmente la loro storia d'amore.

Nei titoli di coda, Elizabeth ha acquistato Austenland e l'ha trasformato in un luogo completamente diverso.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film è stato presentato in anteprima mondiale al Sundance Film Festival 2013 e successivamente altri festival cinematografici. È stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi il 16 agosto e in quelle britanniche il 27 settembre 2013. In Italia verrà distribuito il 21 novembre 2013.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

In uno dei litigi tra Mr. Nobley e Martin, il primo accusa il secondo di essere neozelandese e gli chiede se ha fatto qualche parte (nella versione inglese gli chiede se l'hanno scartato) nel film Lo Hobbit. In realtà Bret McKenzie (Martin) ha partecipato sia ai due capitoli de Lo Hobbit che alla trilogia del Signore degli Anelli.

Scene Eliminate[modifica | modifica sorgente]

  • Jane e Nobley che provano le battute, lui sdraiato per terra e lei che ride per la sua pessima interpretazione. Nobley la attira a se trascinandola per terra dicendo: "non avrei dovuto farlo, forse dovrei lasciarvi andare". ma la trattiene.
  • Jane nella sua stanza trova un cavalletto per disegnare assieme a un rotolo di matite, con un biglietto: per J da H.
  • Jane in un giardinetto, Nobley arriva in silenzio. Jane le chiede se gli serve qualcosa e lo ringrazia per le matite. Lui appoggia uno specchio accanto a lei e dice: "Disegnate tutti eccetto voi stessa" e se ne va.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema