All You Need Is Cash

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
All You Need Is Cash
Titolo originale The Rutles: All You Need Is Cash
Paese Gran Bretagna
Anno 1978
Formato film TV
Genere comico, musicale, mockumentary
Durata 76 min.
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio
Colore colore
Audio sonoro
Crediti
Regia Eric Idle, Gary Weis
Sceneggiatura Eric Idle
Interpreti e personaggi
Fotografia Gary Weis
Montaggio Aviva Slesin
Musiche The Rutles
Costumi Polly Hamilton
Produttore Craig Kellem, Lorne Michaels, Gary Weis
Prima visione
Prima TV Gran Bretagna
Data 22 marzo 1978
Rete televisiva BBC2
Opere audiovisive correlate
Seguiti The Rutles 2: Can't Buy Me Lunch

All You Need Is Cash (conosciuto anche come The Rutles: All You Need is Cash) è un film per la televisione del 1978 diretto da Eric Idle e Gary Weis. È una commedia musicale che traccia, nello stile del falso documentario, la carriera dei The Rutles, una band britannica parodia dei Beatles creata dal comico inglese Eric Idle (che, oltre a dirigere il film, ne interpreta tre personaggi). Il film venne trasmesso il 22 marzo 1978 sulla NBC in America e nella BBC2 in Gran Bretagna. Per il cast furono scelti diversi membri del famosissimo show TV Saturday Night Live, come Dan Aykroyd, Bill Murray e John Belushi.

La musica e gli eventi della vita dei Rutles vengono presentati di pari passo con quelle dei The Beatles quasi alla lettera, mettendo in satira molti dei principali luoghi ed eventi della carriera di questi ultimi. Ad esempio, il film animato Yellow Submarine è parodizzato in Yellow Submarine Sandwich.

Venne pubblicato un album-colonna sonora del film intitolato anch'esso The Rutles.

È stato realizzato un seguito del film nel 2002 intitolato The Rutles 2: Can't Buy Me Lunch.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un giornalista inglese (Eric Idle) racconta, sotto forma di un documentario, la storia della grande band di fama mondiale The Rutles, composta dai quattro musicisti: Dirk McQuickly (Eric Idle), Wom Barry (John Halsey), Stig O'Hara (Ricky Fataar) e Ron Nasty (Neil Innes). Con interviste e lunghi viaggi, percorre la storia dall'ascesa al fallimento dei Rutles. La band, partita dal nulla, arriva ad un successo eccezionale con album come Hold My Hand, Let’s Be Natural e Get Up and Go, o Shabby Road. Anche nel cinema, i quattro hanno successo con titoli come OUCH!, Yellow Submarine Sandwich e Tragical History Tour.

Con l'aiuto di interviste a Mick Jagger, Paul Simon e Roger McGough, il reporter ricostruisce fedelmente la storia della band, anche a costi un po' esagerati (come farsi investire), girando il mondo in tutte le principali tappe in cui la band ha avuto un grande successo con degli album: Liverpool (1962), Londra (per suonare alla regina), poi a New York, dove al loro arrivo un pazzo urlava alla radio la notizia (si tratta bi Bill Murray), Oxford, California, New Orleans, Mississippi, Australia, Canada, Cleveland, dove viene intervistato un ex-produttore tossicodipendente di nome Brian Thigh (Dan Aykroyd).

Dopo molti altri viaggi, vengono intervistati dei fan della band presi per strada (come la bizzarra signorina Emily Pules - Gilda Radner). Oppure personaggi strani, come lo spregevole promotore finanziario Ron Decline (John Belushi), considerato il più temuto del mondo (tutti cercano di evitarlo), e le uniche parole rassicuranti che dice è davanti allo specchio. Il viaggio dell'impetuoso reporter finisce con l'essere investito per strada e con il crollo del successo dei Rutles. Nel frattempo ha percorso tutto il mondo (toccando le moltissime e vere tappe dei Beatles).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]