Alive, She Cried

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alive, She Cried
Artista The Doors
Tipo album Live
Pubblicazione ottobre 1983
Durata 36 min : 59 s
Tracce 7
Genere Rock psichedelico
Etichetta Elektra Records
Produttore Paul A. Rothchild
Registrazione nel 1968-1969-1970 in Los Angeles, New York, Detroit, Boston, Copenaghen
Certificazioni
Dischi d'oro 1
The Doors - cronologia
Album precedente
(1970)
Album successivo
(1987)

Alive, She Cried è un album live del gruppo dei Doors; il titolo dell'album è preso dal testo di When the Music's Over. Le canzoni sono prese da svariati concerti registrati tra il 1968 e il 1970. Sono presenti anche Gloria, una hit del gruppo dei Them, e una versione estesa del brano più famoso del gruppo, Light My Fire. John Sebastian dei Lovin' Spoonful suona l'armonica in una cover di Willie Dixon, Little Red Rooster. Le vendite dell'album furono discontinue fino al 1991, quando fu pubblicato il doppio CD In Concert, una raccolta che include Alive, She Cried e Absolutely Live, insieme ad altri brani live come Roadhouse Blues tratta dall'album An American Prayer e The Unknown Soldier e The End da Live at the Hollywood Bowl.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  • Tutte le canzoni sono scritte dai Doors, eccetto dove indicato.
  1. Gloria (Van Morrison) – 6:17
  2. Light My Fire – 9:51
  3. You Make Me Real – 3:06
  4. The WASP (Texas Radio and the Big Beat) – 1:52
  5. Love Me Two Times – 3:17
  6. Little Red Rooster (Willie Dixon) – 7:15
  7. Moonlight Drive (Include Horse Latitudes) – 5:34

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Anno Chart Posizione
1983 Pop Albums 32

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Anno Singolo Chart Posizione
1983 Gloria/Love Me Two Times Pop Singoli 71
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock