Aliens vs. Predator 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Sulla Terra tutti potranno sentirti urlare. »
(tagline del film)
Aliens vs. Predator 2
Avsp2.png
Scena del film
Titolo originale Aliens vs. Predator: Requiem
Paese di produzione USA
Anno 2007
Durata 94 min
102 min (Unrated edition)
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2:35:1
Genere orrore, fantascienza, azione
Regia I Fratelli Strause
Soggetto Dan O'Bannon (personaggi), Ron Shusett (personaggi), Jim Thomas (personaggi), John Thomas (personaggi)
Sceneggiatura Shane Salerno
Produttore John Davis, David Giler, Walter Hill
Produttore esecutivo Paul Deason, Ronnie Brewer
Casa di produzione John Davis, Brandywine, Dune Entertainment LLC
Distribuzione (Italia) Twentieth Century Fox
Fotografia Daniel C. Pearl
Montaggio Dan Zimmerman
Effetti speciali Alec Gillis, Tom Woodruff Jr.
Musiche Brian Tyler
Scenografia Andrew Neskoromny
Costumi Angus Strathie
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Aliens vs. Predator 2 (Aliens vs. Predator: Requiem, noto anche come AVP:R) è un film del 2007 diretto da Colin e Greg Strause.

Il film è uscito negli Stati Uniti il 25 dicembre 2007, in Germania e Australia il 26 dicembre 2007, nel resto dell'UE il 25 gennaio 2008.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film è il seguito di Alien vs. Predator. Il cadavere del predator - Scar, il Predator infetto alla fine del primo film dà vita al Predalien, metà Xenomorfo e metà Yautja. Questo inizia ad attaccare ed uccidere i Predator - Yautja nell'astronave e durante la battaglia un Predator distrugge accidentalmente lo scafo facendo precipitare la loro astronave sulla Terra, nella foresta di Gunnison in Colorado. Quasi tutti i Predator muoiono; quello che ha distrutto lo scafo tenta di attivare il dispositivo di autodistruzione sul suo braccio per distruggere tutto, ma viene fermato e ucciso dal Predalien. Dallas Howard, nel frattempo uscito di prigione, torna nella sua città e ritrova i suoi amici. Kelly O'Brien torna dalla sua famiglia dopo aver servito nell'esercito. Intanto molti facehugger (che si trovavano nell'astronave Predator e vengono liberati con l'impatto) iniziano a uscire dalle fogne e infettare la gente della cittadina.

Nel frattempo il segnale d'allarme lanciato dalla nave dei Predator raggiunge un pianeta lontano contattando Wolf Predator: un Predator combattente esperto, il quale si dirige sulla Terra per eliminare ogni traccia di Alien e della tecnologia avanzata dei Predator. Giunto a destinazione il Predator inizia a uccidere gli xenomorphi, facendo una strage di essi. Tuttavia non riesce ad arginare la loro diffusione soprattutto a causa del Predalien, capace di infettare una singola persona con più parassiti. Un gruppetto di persone tra cui Dallas e Kelly, tenta di sopravvivere alle due letali specie in lotta. Durante la battaglia finale tra Predator e Predalien, i militari distruggono l'intera città con una bomba nucleare, eliminando mostri e umani.

La donna che appare alla fine del film è la signora Yutani, ovvero la seconda fondatrice (insieme a Charles "Bishop" Weyland) della famosa compagnia Weyland-Yutani dei film di Alien, la quale è venuta in possesso di un cannone al plasma di Wolf Predator.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La lavorazione è iniziata il 25 settembre ai Vancouver Film Studios (Canada) cambiandone anche il nome diverse volte.

Durante le riprese è stato necessario realizzare nuovamente tutti i suoni emessi dai Predator, in quanto i campioni di suono originali erano stati perduti o si erano irrimediabilmente danneggiati.

Si era pensato inizialmente di realizzare la pellicola in 3D, ma il costo troppo alto ha fatto desistere dall'attuare questa idea.

Accoglienza e critica[modifica | modifica wikitesto]

In Italia la visione del film è stata vietata ai minori di 18 anni, mentre negli Stati Uniti solamente ai minori di 17 anni non accompagnati. Questo a causa di una scena in cui un "Predalien" si intrufola in un ospedale e utilizza le gestanti per dar vita ai suoi simili. Erano stati chiesti dei tagli, ma la 20th Century Fox ha rifiutato, perciò è scattato il divieto.

Il film è uscito a fine dicembre 2007 negli Stati Uniti e a gennaio 2008 in Italia. Costato circa 40 milioni di dollari, Aliens vs Predator 2 ne ha incassati 128 (molto meno rispetto al suo predecessore costatone invece 60) dimostrandosi comunque un successo al botteghino, pur ricevendo pesanti stroncature da parte della critica. Il film ha ricevuto durante l'edizione dei Razzie Awards 2007 due nomination come Peggior prequel o sequel e Peggior pretesto per un film horror.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Slogan promozionali[modifica | modifica wikitesto]

  • «This Christmas there will be no peace on Earth.» Questo Natale non ci sarà pace sulla Terra.
  • «It began on their world. It will end on ours.» Iniziò sul loro pianeta. Terminerà sul nostro.
  • «In space, no one can hear you scream. On Earth, it won't matter.» Nello spazio, nessuno può sentirti gridare. Sulla Terra, non avrà importanza.
  • Sulla Terra tutti potranno sentirti urlare.

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

I fratelli Strause avevano accennato a un nuovo film poco tempo dopo l'uscita cinematografica del secondo episodio, magari ambientandolo non più sulla Terra ma nello spazio. In contrasto a queste dichiarazioni, la Fox declinò il progetto dopo i primi risultati - non all'altezza del primo - ottenuti al botteghino internazionale. A ciclo distributivo del cinema concluso, e a somma degli incassi tutt'altro che deludenti come inizialmente stimato, la possibilità di un terzo film è stata nuovamente ripresa.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Arriva Alien vs. Predator 3. Bad Taste, 11-03-2008 (ultimo accesso il 20-09-2009).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]